Washington Nationals

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Washington Nationals
Baseball Baseball pictogram.svg
Washington Nationals logo 2011.png
Segni distintivi
Uniformi di gara
Kit left arm redborder.png
Kit right arm redborder.png
Kit trousers beltonwhite.png

Casa

Kit left arm redborder.png
Kit right arm redborder.png
Kit trousers beltongrey.png

Trasferta

Kit left arm thinwhiteborder.png
Kit right arm thinwhiteborder.png
Kit trousers beltonwhite.png

Terza

Colori sociali               
Rosso, blu marino e bianco
Dati societari
Città Washington (DC)
Nazione Stati Uniti Stati Uniti
Lega National League
Division East
Fondazione 1969
Denominazione Montreal Expos (1969-2004)
Washington Nationals (2005–presente)
Presidente Mike Rizzo
Proprietario Theodore N. Lerner
General manager Mike Rizzo
Allenatore Dusty Baker (2016-presente)
Sito web washington.nationals.mlb.com
Palmarès
World Series Nessuna
Titoli di League Nessuno
Titoli di Division 3 (1981, 2012, 2014)
Wild card Nessuna
Impianto di gioco
Nationals Park 181.jpg
Nationals Park (2008-presente)
41.418 posti

I Washington Nationals sono una squadra di baseball professionistica con sede a Washington Sono membri della East division della National League nella Major League Baseball (MLB). Dal 2005 al 2007, la squadra ha disputato le sue gare interne al RFK Stadium; dal 2008 si sono trasferiti al Nationals Park, a South Capitol Street nella zona sud-orientale della città, vicino al fiume Anacostia.[1]

Il nome dei Nationals deriva dall'ex squadra di baseball di Washington che utilizzava la stessa denominazione (utilizzata intercambiabilmente con "Senators"). Il loro soprannome è "the Nats", una versione abbreviata che veniva utilizzata anche per la precedente squadra della città.

Nato come franchigia di espansione, il club fu fondato nel 1969 come Montreal Expos, la prima squadra della major league Canada.[2] Avevano sede a Montreal, Quebec, e giocavano le loro gare interne prima al Jarry Park Stadium e poi allo Stadio Olimpico. Durante la stagione accorciata per sciopero del 1981, gli Expos vinsero il titolo di division e fecero la loro unica apparizione nei playoff mentre la franchigia si trovava a Montreal, dove batterono i Philadelphia Phillies, 3–2, nelle National League Division Series ma furono sconfitti dai Los Angeles Dodgers, 3–2, nelle National League Championship Series.

La squadra ebbe la sua più percentuale di vittorie nella stagione accorciata per sciopero del 1994, quando ebbe il miglior record della MLB. Le successive cessioni di giocatori fecero calare l'interesse attorno alla squadra e, dopo la stagione 2001, la MLB considerò di revocare la franchigia, assieme ai Minnesota Twins o ai Tampa Bay Devil Rays.[3][4] Dopo essere stati acquistati dalla lega nel 2002, la squadra fu trasferita prima della stagione 2005 a Washington, venendo ridenominata Nationals, il primo trasferimento di una squadra da quando i secondi Washington Senators erano stati trasferiti ad Arlington, Texas, divenendo i Texas Rangers nel 1972.

I Nationals sono una delle due franchigie, l'unica della National League, a non essersi mai qualificati per le World Series (gli altri sono i Seattle Mariners della American League).[5][6]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nella prima stagione a Washington, i Nationals terminarono all'ultimo posto nella loro division, vinta dagli Atlanta Braves. A metà della stagione 2006, Stan Kasten divenne il presidente della squadra. Kasten era divenuto noto per avere costruito la squadra dei Braves che aveva conquistato 14 titoli di division consecutivi. Kasten era anche il general manager o il presidente di molte altre squadre nell'area di Atlanta, inclusi gli Atlanta Hawks e gli Atlanta Thrashers. "The Plan", come divenne noto, era un piano a lungo termine per ricostruire la squadra dalle fondamenta, investendo nelle farm system e nel draft, per avere una squadra all'altezza di debuttare nel nuovo stadio.

Grazie a due prime scelte assolute consecutive nel draft come Stephen Strasburg (nel 2009) e Bryce Harper (nel 2010) e altri giocatori provenienti dal farm system, i Nationals divennero una seria contendente nel 2012, conquistando la loro division sia nel 2012 che nel 2014.[7] Nell'aprile 2015, il Commissioner Rob Manfred annunciò che il Nationals Park era stato selezionato per ospitare l'All Star Game 2018.[8] Alla fine della stagione 2015, Harper fu premiato come MVP della National League, il primo giocatore della storia della franchigia a ricevere tale onore, incluso il periodo come Expos.[9]

Giocatori importanti[modifica | modifica wikitesto]

Membri della Baseball Hall of Fame[modifica | modifica wikitesto]

Come Montreal Expos
Giocatore Anno
Gary Carter 2003
Andre Dawson 2010
Randy Johnson 2015
Tony Pérez 2015
Dick Williams 2000
Pedro Martínez 2008
Come Washington Nationals
Giocatore Anno
Frank Robinson1 1982
Note
i giocatori in grassetto sono riprodotti nella Hall of Fame con l'uniforme degli Expos/Nationals
1 introdotto come giocatore; fu il manager degli Expos/Nationals

Numeri ritirati[modifica | modifica wikitesto]

NatsRetired42.png
Jackie
Robinson

2B
Ritirato da tutta la MLB
1997

Roster attuale[modifica | modifica wikitesto]

Roster Washington Nationals
Roster attivo Roster inattivo Staff tecnico

Lanciatori

Ricevitori

Interni

Esterni

Battitori designati

  • Nessuno

Lanciatori

Ricevitori

Interni

Esterni


Manager

Coach

Lista infortunati per almeno 60 giorni


25 attivi, 15 inattivi, 2 sulla lista infortunati (60 giorni)

Injury icon 2.svg Lista degli infortunati per 7 o 15 giorni
Lista di restrizione
# Congedo personale
A In Arbitration
Roster aggiornato al 2 aprile 2014
TransazioniGrafico di profondità


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nationals victorious in stadium debut, su MLB.com, 29 marzo 2008.
  2. ^ washington.nationals.mlb.com, http://washington.nationals.mlb.com/was/history/timeline.jsp . URL consultato il 14 ottobre 2015.
  3. ^ Gwynn lost chance at .400; Expos denied playoff berth, in CNN. URL consultato il 15 ottobre 2015.
  4. ^ Labor Pains – A guide to Major League Baseball's contraction issue, su infoplease.com. URL consultato il 15 ottobre.
  5. ^ martinstezano, 6 Things You May Not Know About the World Series, su A&E Television Networks, LLC, History Channel, 26 agosto 2015. URL consultato il 14 ottobre 2015.
  6. ^ World Series Club History, Baseball Almanac. URL consultato il 14 ottobre 2015.
  7. ^ Nationals pick JUCO player first overall, su CBS Sports. URL consultato il 30 giugno 2015.
  8. ^ Mike Axisa, Nationals Park to host 2018 All-Star Game, su CBS Sports. URL consultato il 14 ottobre 2015.
  9. ^ (EN) Harper unanimous BBWAA NL MVP; Donaldson wins AL, MLB.com, 19 novembre 2015. URL consultato il 20 novembre 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN261654072