ECHL

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
ECHL
Logo della competizione
Sport Ice hockey pictogram.svg Hockey su ghiaccio
Tipo Franchigie
Paese Canada Canada (1 squadra)
Stati Uniti Stati Uniti (26 squadre)
Apertura ottobre
Chiusura giugno
Partecipanti 27 squadre
Sito Internet echl.com
Storia
Fondazione 1988
Numero edizioni 29
Detentore Allen Americans
(2o titolo)
Record vittorie Alaska Aces
Hampton R. Admirals
South Carolina Stingrays
(3 Kelly Cup)
Kelly Cup
Trofeo o riconoscimento

La ECHL (in origine East Coast Hockey League) è una lega professionistica di hockey su ghiaccio di medio livello fondata nel 1988 e con sede a Princeton, nel New Jersey. Per importanza è posta al di sotto della American Hockey League e conta ventotto franchigie, tutte situate negli Stati Uniti tranne una in Canada.[1] Nata prevalentemente nella costa orientale degli Stati Uniti col passare degli anni la ECHL si espanse in tutti gli Stati Uniti e diventando la terza lega professionistica nordamericana.

Solo quattro delle trenta franchigie della National Hockey League non hanno stretto un accordo di affiliazione con una formazione della NHL: Florida, New Jersey, St. Louis e Columbus Blue Jackets, tuttavia queste squadre sono solite prestare alcuni loro giocatori a squadre della ECHL per dare loro maggiore spazio. La stagione regolare va da ottobre fino ad aprile, e i detentori della Kelly Cup sono gli Allen Americans.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La lega, nota inizialmente come East Coast Hockey League, venne fondata nel 1988 con cinque squadre sopravvissute allo scioglimento della Atlantic Coast Hockey League e della All-American Hockey League. Dopo sole cinque stagioni il campionato si era allargato a una grande fetta degli Stati Uniti orientali passando nel giro di cinque stagioni da 5 a 19 franchigie partecipanti.

Nel 2003 la West Coast Hockey League cessò le proprie attività, e i proprietari delle squadre della ECHL dopo essersi riuniti accettarono la proposta di unirsi alla lega da parte di diverse formazioni della WCHL: Anchorage, Bakersfield, Fresno, Idaho, Las Vegas, Long Beach e San Diego. Queste squadre iniziarono a giocare a partire dalla stagione 2003–04 portando il numero di iscritte al massimo storico di 31.[3] Con l'improvvisa espansione della lega verso la West Coast nel maggio del 2003 la dirigenza della lega scelse di cambiare il proprio nome accorciando "East Coast Hockey League" nell'acronimo "ECHL".

Con il passare delle stagioni diminuì progressivamente il numero delle squadre iscritte arrivando nel 2010 sotto quota 20, il minimo storico dalla stagione 1994-1995. Quello stesso anno nella riunione annuale dei proprietari della ECHL venne approvata una riorganizzazione della Conference e delle Division della lega su base territoriale, trasformando l'American e la National Conference rispettivamente nella Eastern e nella Western Conference. La ECHL tornò a crescere come numero di partecipanti grazie alla creazione di nuove franchigie ma anche accettando alcune squadre provenienti dalla concorrente Central Hockey League.

Il 7 ottobre 2014, pochi giorni prima dell'inizio della stagione regolare, la ECHL annunciò l'ingresso di tutte e sette le squadre rimaste nella Central Hockey League a partire dalla stagione 2014-15: Allen, Brampton, Quad City, Missouri, Rapid City, Tulsa e Wichita arrivando così a quota 28 iscritte.[4] Un anno più tardi l'American Hockey League sbarcò per la prima volta in California costringendo tre franchigie ECHL a trasferirsi in altre città.[5]

Rapporto con la NHL[modifica | modifica wikitesto]

La ECHL e la AHL sono le uniche leghe professionistiche riconosciute nel contratto collettivo fra la National Hockey League e l'associazione dei giocatori, la NHL Players' Association; in questo modo tutti i giocatori che firmano un primo contratto di tipo NHL e che vengono assegnati a una lega minore possono andare solo in ECHL o in AHL.[6] Oltre a ciò i giocatori della lega sono rappresentati dal sindacato di categoria, la Professional Hockey Players' Association, nelle negoziazioni con la ECHL stessa. Sono 584 i giocatori della ECHL ad aver militato nella NHL.[7]

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Premi e trofei[modifica | modifica wikitesto]

Questo è un elenco dei premi di squadra e individuali assegnati dalla ECHL, in parentesi è indicato l'anno di istituzione del trofeo:[8]

Premi di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Premi individuali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) ECHL Team Directory, echl.com. URL consultato il 13 gennaio 2016.
  2. ^ (EN) Kelly Cup Playoffs - Kelly Cup History, echl.com. URL consultato il 13 gennaio 2016.
  3. ^ (EN) ECHL history and statistics at hockeydb.com, hockeydb.com. URL consultato il 13 gennaio 2016.
  4. ^ (EN) ECHL Accepts Seven New Members, echl.com, 7 ottobre 2014. URL consultato il 21 luglio 2014.
  5. ^ (EN) AHL approves formation of Pacific Division, AHL.com, 29 gennaio 2015. URL consultato il 29 gennaio 2015.
  6. ^ (EN) Collective Bargaining Agreement beetween NHL and NHLPA (PDF), nhl.com. URL consultato il 13 gennaio 2016.
  7. ^ (EN) ECHL Alumni, echl.com. URL consultato il 13 gennaio 2016.
  8. ^ (EN) ECHL Awards, echl.com. URL consultato il 13 gennaio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Hockey su ghiaccio Portale Hockey su ghiaccio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di hockey su ghiaccio