Don Sutton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Don Sutton
Don Sutton 2008.jpg
Sutton nel 2008
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Baseball Baseball pictogram.svg
Ruolo Lanciatore
Ritirato 1988
Hall of fame National Baseball Hall of Fame (1998)
Carriera
Squadre di club
1966-1980 L.A. Dodgers
1981-1982 Houston Astros
1982-1984 Milwaukee Brewers
1985 Oakland Athletics
1985-1987 California Angels
1988 L.A. Dodgers
Statistiche
Batte destro
Lancia destro
Strikeout 3 574
Media PGL 3,26
Vittorie 324
Sconfitte 256
Rapporto vittorie 0,559
Palmarès
All-Star 4
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 25 giugno 2019

Donald Howard Sutton (Clio, 2 aprile 1945) è un ex giocatore di baseball statunitense che ha giocato nel ruolo di lanciatore nella Major League Baseball (MLB). È stato introdotto nella National Baseball Hall of Fame nel 1998.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Sutton debuttò nella MLB con i Los Angeles Dodgers il 14 aprile 1966.[1] In quella squadra era il quarto partente di una rotazione che includeva Sandy Koufax, Don Drysdale e Claude Osteen.[2] Quell'anno terminò con 209 strikeout, il massimo per un rookie dal 1911.

Sutton fu convocato quattro volte per l'All-Star Game negli anni settanta.[3] Nel 1974 i Dodgers raggiunsero i playoff dopo avere vinto 102 partite. Lì batterono i Pittsburgh Pirates e Sutton vinse due delle tre partite della squadra.[4] Nelle World Series 1974 furono sconfitti per quattro gare a una, con Sutton che colse l'unica vittoria per i suoi.[5] Nel 1976, Sutton ebbe la sua migliore stagione da professionista, finendo con un record di 21-10. Vinse una gara completa nei playoff 1977, seguita da un record di 1-0 nelle World Series di quell'anno, perse contro i New York Yankees.

Nel 1978 Sutton ebbe un record di 15-11 nella stagione regolare ma faticò nei playoff, con i Dodgers che persero ancora le World Series contro New York. In 17 inning di playoff quell'anno, Sutton concesse 17 punti. Los Angeles lo rese free agent nel 1980, chiudendo la prima esperienza con la squadra come suo primatista di tutti i tempi per vittorie.[6] In seguito giocò per gli Houston Astros (1981-1982), i Milwaukee Brewers (1982-1984), gli Oakland Athletics (1985) e i California Angels. Con questi ultimi nel 1986 colse la sua 300ª vittoria in una gara completa contro i Texas Rangers. La sua carriera si chiuse facendo ritorno ai Dodgers per un'ultima stagione nel 1988.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

1972, 1973, 1975, 1977
  • Leader della MLB in media PGL: 1
1980

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Don Sutton Baseball Stats, facts, biography, images and video, The Baseball Page. URL consultato il 16 novembre 2013.
  2. ^ Tom Robinson, Tapping the wit, wisdom of Hall of Fame pitcher Sutton, The Virginian-Pilot. URL consultato il 25 giugno 2019.
  3. ^ Don Sutton All-Star Stats by Baseball Almanac, Baseball-almanac.com, 14 aprile. URL consultato il 25 giugno 2019.
  4. ^ 1974 League Championship Series, Baseball-Reference.com. URL consultato il 25 giugno 2019.
  5. ^ 1974 World Series, Baseball-Reference.com. URL consultato il 25 giugno 2019.
  6. ^ A's trade Don Sutton to California Angels, in Bangor Daily News, 11 settembre 1985. URL consultato il 25 giugno 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN67716159 · ISNI (EN0000 0000 2177 3097 · LCCN (ENn78011014 · WorldCat Identities (ENn78-011014