Draft

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il draft ("trattativa" in inglese) è il sistema di scelta degli atleti da parte delle franchigie, adottato negli sport di squadra in America del Nord.[1]

Funzionamento[modifica | modifica wikitesto]

Gli atleti da selezionare sono senza contratto e provengono spesso da leghe amatoriali, universitarie oppure estere.[2] Ogni squadra ha diritto ad un pick ("scelta") il cui ordine è determinato da un sorteggio, in base ai risultati dell'ultima stagione: un maggior numero di sconfitte dà maggiori possibilità di ottenere il pick più alto.[1] Il sorteggio è stato tuttavia pensato anche per garantire la correttezza sportiva, evitando che le squadre perdano deliberatamente le ultime partite della stagione per garantirsi un pick alto.[1][3]

Il draft si compone di due giri;[1] nel corso della stagione, le franchigie possono sostituire gli atleti durante i periodi di mercato.[4]

Le speculazioni, ad opera della stampa specializzata, riguardo il draft sono dette mock draft.[5]

Nei vari sport[modifica | modifica wikitesto]

I draft maggiormente conosciuti sono:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Claudio Ferretti e Augusto Frasca, Enciclopedia dello sport, Garzanti Libri, 2008, p. 1670.
  2. ^ (EN) Bill Meltzer, NFL, NBA, MLB and NHL Drafts - What's the Difference?, su nhl.com, 19 giugno 2017.
  3. ^ NBA, cambiano le regole del Draft: ecco la riforma per contrastare il tanking, su sport.sky.it, 29 settembre 2017.
  4. ^ Michele Talamazzi, Come funziona la Draft Lottery: tra “tanking”, tradizione e superstizioni, su gazzetta.it, 17 aprile 2014.
  5. ^ (EN) NFL mock draft 2018: First-round projections, top players, NFL draft order (03/26/2018), su landof10.com, 26 marzo 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Sport Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport