Ryan Howard

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ryan Howard
Ryan Howard (18689970748).jpg
Howard nel 2015
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 193 cm
Peso 116 kg
Baseball Baseball pictogram.svg
Ruolo Prima base
Squadra Free agent
Carriera
Squadre di club
2004-2016 Philadelphia Phillies
Statistiche
Batte sinistro
Tira sinistro
Media battuta ,262
Valide 1 413
Punti battuti a casa 1 137
Fuoricampo 358
Punti 814
Basi rubate 12
Basi su ball 682
Strikeout 1731
Palmarès
World Series 1
MVP della National League 1
All-Star 3
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate all'8 aprile 2016

Ryan James Howard (Saint Louis, 19 novembre 1979) è un giocatore di baseball statunitense. che dal 2016 è free agent. In precedenza ha giocato come interno nei Philadelphia Phillies della Major League Baseball (MLB).

Minor League[modifica | modifica wikitesto]

Howard venne selezionato al 5º giro del draft amatoriale del 2001 come 140ª scelta dai Philadelphia Phillies. Nel 2001 iniziò con i Betavia Muckdogs (livello A-) finendo con .272 alla battuta, .384 di percentuale di arrivo in base, 6 fuoricampo, 35 RBI, 26 punti segnati in 48 partite. Nel 2002 con i Lakewood BlueClaws (livello A) finì con .280 alla battuta, .367 di arrivo in base, 19 fuoricampo, 87 RBI, 56 punti e 5 basi rubate in 135 partite. Nel 2003 con i Clearwater Phillies (A+) finì con .304 alla battuta, .374 di arrivo in base, 23 fuoricampo, 82 RBI, 67 punti in 130 partite. Nel 2004 giocò con due squadre finendo con .291 alla battuta, .380 in base, 46 fuoricampo, 131 RBI, 94 punti e una base rubata in 131 partite. Nel 2005 con gli Scranton/Wilkes-Barre Red Barons (AAA) finì con .371 alla battuta, .467 di arrivo in base, 16 fuoricampo, 54 RBI, 38 punti e in 61 partite. Nel 2007 con i BlueClaws finì con .333 alla battuta, .500 in base, un fuoricampo, 4 RBI e un punto in due partite. Nel 2010 con i BlueClaws finì con .500 alla battuta, .667 in base, nessun fuoricampo, un RBI e in una sola partita disputata. Nel 2012 giocò con due squadre finendo con .500 alla battuta, .577 in base, un fuoricampo, 10 RBI, 3 punti e in 7 partite.

Major League[modifica | modifica wikitesto]

Philadelphia Phillies[modifica | modifica wikitesto]

Howard ebuttò nella MLB il 1º settembre 2004 contro gli Atlanta Braves. Finì la sua prima stagione con .282 alla battuta, .333 in base, 2 fuoricampo, 5 RBI, 5 punti, 59 eliminazioni di cui 9 doppi e 6 assistenze in 19 partite di cui 5 da titolare. Nel 2005 finì con .288 alla battuta, .356 in base, 22 fuoricampo, 63 RBI, 52 punti, nessuna base rubata, 707 eliminazioni di cui 53 doppie, 40 assistenze e 5 errori da prima base in 88 partite di cui 79 da titolare.

Ryan Howard nel 2009

Nel 2006 finì con .313 alla battuta (8° della National League), .425 in base (5° della NL), .659 slugger (2° della NL), 1.084 OPS (2° della NL), 58 fuoricampo (1° della NL), 149 RBI (1° della NL), 104 punti, 108 basi concesse (4° della NL), 1.373 eliminazioni di cui 139 doppie, 91 assistenze e 14 errori da prima base in 159 partite di cui 157 da titolare, venendo premiato come MVP della National League. Nel 2007 finì con .268 alla battuta, .392 in base, .584 di percentuale di slugging (5° della NL), .976 OPS (6° della NL), 47 fuoricampo (2° della NL), 136 RBI (2° della NL), 94 punti, 107 basi concesse (4° della NL), una base rubata, 1.191 eliminazioni di cui 124 doppie, 103 assistenze e 12 errori da prima base in 144 partite di cui 138 da titolare.

Nel 2008 finì con .251 alla battuta, .339 in base, .543 di percentuale di slugging (6° della NL), 48 fuoricampo (1° della NL), 146 RBI (1° della NL), 105 punti (9° della NL), una base rubata, 1.408 eliminazioni di cui 128 doppie, 101 assist e 19 errori da prima base in 162 partite di cui 156 da titolare. Nel 2009 finì con .279 alla battuta, .360 in base, .571 slugger (4° della NL), .931 OPS (9° della NL), 45 fuoricampo (3° della NL), 141 RBI (1° della NL), 105 punti (5° della NL), 8 basi rubate, 1.300 eliminazioni di cui 109 doppie, 95 assist e 14 errori da prima base in 160 partite di cui 155 da titolare.

Nel 2010 finì con .276 alla battuta, .353 in base, 31 fuoricampo (8° della NL), 108 RBI (4° della NL), 87 punti, una base rubata, 1.339 eliminazioni di cui 117 doppie, 59 assist e 14 errori da prima base in 143 partite di cui 139 da titolare. Nel 2011 finì con .253 alla battuta, .346 in base, 33 fuoricampo (6° della NL), 116 RBI (3° della NL), 81 punti, 75 basi concesse (7° della NL), una base rubata, 1.282 eliminazioni di cui 110 doppie, 70 assist e 9 errori da prima base in 152 partite di cui 145 da titolare.

Nel 2012 finì con .219 alla battuta, .295 in base, 14 fuoricampo, 56 RBI, 28 punti, nessuna base rubata, 495 eliminazioni di cui 37 doppie, 30 assist e 5 errori da prima base in 71 partite di cui 66 da titolare. Nel 2013 finì con .266 alla battuta, .319 in base, 11 fuoricampo, 43 RBI, 34 punti, nessuna base rubata, 618 eliminazioni di cui 55 doppie, 42 assist e una base rubata in 80 partite di cui 74 da titolare.

Il 2 novembre 2016, i Phillies declinarono l'opzione nel contratto di Howard che gli avrebbe assicurato un contratto da 23 milioni di dollari nella stagione successiva, rendendolo free agent per la prima volta in carriera.[1]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Philadelphia Philles: 2008

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2006
2006, 2009, 2010
2006
2006
  • Roberto Clemente Award: 1
2006
2006, 2008
  • Leader della MLB in punti battuti a casa: 3
2006, 2008, 2009

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Phillies decline options on Ryan Howard, Charlie Morton, FOX Sports. URL consultato l'8 giugno 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN68381562 · LCCN: (ENn2007043537