Scarlet (Marvel Comics)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Scarlet
Scarlet nera, disegnato da John Byrne
Scarlet nera, disegnato da John Byrne
Universo Universo Marvel
Nome orig. Scarlet Witch
Lingua orig. Inglese
Alter ego

Wanda Maximoff

Autori
Editore Marvel Comics
1ª app. marzo 1964
1ª app. in X-Men n. 4 – I serie
Editore it. Editoriale Corno
app. it. 1973
app. it. in Capitan America n. 6 – I serie
Sesso Femmina
Abilità

alterazione della realtà

Parenti
  • Erik Magnus Lehnsherr (Magneto, padre)
  • Pietro Maximoff (Quicksilver, fratello),
  • Visione (marito, deceduto)
  • William "Billy" Kaplan (Wiccan, figlio)
  • Thomas Shepherd (Speed, figlio)
  • Anya Lehnsherr (sorella maggiore, deceduta)
  • Magda Lehnsherr (madre, deceduta presunta)
  • Lorna Dane (Polaris, sorellastra)
  • Django Maximoff (padre adottivo, deceduto)
  • Marya Maximoff (madre adottiva, deceduta)
  • Crystal (ex-cognata)
  • Luna Maximoff (nipote)
  • Nocturne (figlia di un'altra dimensione)

Scarlet (Scarlet Witch), il cui vero nome è Wanda Maximoff, è un personaggio dei fumetti, creato da Stan Lee (testi) e Jack Kirby (disegni) nel 1964, pubblicato dalla Marvel Comics. La sua prima apparizione è in X-Men (prima serie) n. 4.

È figlia del supercriminale mutante Magneto e sorella di Quicksilver.

Biografia del personaggio[modifica | modifica sorgente]

Nella Montagna Wundagore, Wanda e Pietro nacquero all'insaputa di Magneto da Magda, una donna che lo aveva abbandonato terrorizzata dai suoi poteri. Vennero tuttavia alla luce durante una tempesta mistica che ne influenzò i poteri mutanti, particolarmente quelli di Wanda. Subito dopo la loro nascita furono affidati dalla madre alla famiglia zingara Maximoff, che si occupò di loro finché non venne allo scoperto il potere mutante di Wanda.

Ritenuta una strega dagli abitanti di un villaggio nel quale i Maximoff si trovarono a passare, venne quasi messa al rogo. Wanda e il fratello furono però salvati da Magneto, che offrì loro di diventare membri della sua confraternita di mutanti malvagi. I due ragazzi, intimoriti dal potere del signore del magnetismo, accettarono, e con lui affrontarono molte volte gli X-Men. In seguito, furono contattati da Tony Stark che propose ai due fratelli di entrare nei Vendicatori, al fianco di Capitan America e Occhio di Falco. Wanda e Pietro restarono nel gruppo per molti anni, e per un certo periodo furono anche gli unici membri mutanti.

Fu qui che Wanda incontrò il suo più grande amore, l'androide noto come la Visione, che in seguito sposò, con un matrimonio insolito. Wanda militò in diverse formazioni dei Vendicatori (unendosi anche ai Vendicatori della costa ovest e successivamente ai Force Works) anche quando suo fratello e suo marito non ne facevano parte.

Anche se suo marito non era un uomo vero e proprio ma un androide, Wanda ebbe dei bambini che riuscì a generare con i suoi poteri, infondendo nei loro corpi delle anime appartenenti a Mefisto, uno dei signori degli inferi. Il demone non gradì logicamente lo stratagemma di Scarlet, e la combatté per riavere i bambini. Durante lo scontro i bambini vennero apparentemente uccisi. In realtà, tuttavia, i loro spiriti vennero trasferiti nei corpi di due bambini, nati in luoghi diversi, dove i piccoli crebbero, divenendo Speed e Wiccan dei Giovani Vendicatori.

Il ricordo dei due figli venne cancellato in Wanda dalla sua insegnante di stregoneria, Agatha Harkness, e per alcuni anni non ne ebbe alcun ricordo, ma in seguito li recuperò, e il pensiero dei due bimbi perduti portò Scarlet alla follia, in un'escalation di distruzione che portò allo scioglimento dei Vendicatori e alla morte di alcuni membri. Per prima cosa, provocò in Iron Man, mentre questi teneva un discorso davanti alle Nazioni Unite, i sintomi di una clamorosa sbornia che lo portò ad essere allontanato dall'aula. In un secondo momento, usò i suoi poteri su Capitan America e Falcon, seducendo il primo e alterando la personalità del secondo (facendo riemergere in lui alcuni lati del suo passato criminale). Ma il peggio doveva ancora venire: col suo potere mutante attaccò i Vendicatori direttamente, facendo saltare in aria la loro base (nell'esplosione perì Scott Lang, il secondo Ant man), mettendo loro contro un'orda di copie di Ultron (che creò dal corpo del suo ex marito Visione, uccidendolo). Indusse anche She-Hulk ad attaccare i propri amici, tramutandola in una selvaggia aggressiva come il suo ben noto cugino; nello scontro subirono gravi ferite Wasp e la nuova Capitan Bretagna (Kelsey Leigh). Infine usò il suo tremendo potere per creare un'intera armata di aerei Kree, che attaccarono i Vendicatori nel centro di Manhattan; durante il loro attacco, morì coraggiosamente anche Occhio di Falco.

Solo grazie all'aiuto del Dott. Strange, i Vendicatori riuscirono a sconfiggerla. Wanda venne portata via da Magneto a Genosha dove venne aiutata dal Dottor Strange e da Charles Xavier a controllare i suoi poteri capaci di cambiare la realtà.

House of M e Decimation[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi House of M e Decimation.

Mentre i Vendicatori e gli X-Men decidevano del suo destino a New York, venne convinta dal fratello Pietro a cambiare radicalmente la realtà, trasformando la terra in un mondo in cui i mutanti erano una maggioranza e gli uomini normali una minoranza, dove la casata di M (la famiglia di Magneto, appunto) era la più potente del mondo.

Alcuni eroi riuscirono però a ricordare gli eventi della loro vita precedenti al mutamento causato da Scarlet, grazie a Layla Miller e Wolverine e, ritenendo Magneto responsabile di quanto era accaduto, tentarono di sconfiggerlo. Durante la battaglia, Strange e il redivivo Occhio di Falco (resuscitato da Wanda stessa) si accorsero che Scarlet non si rendeva nemmeno più conto di quanto stava avvenendo o di quello che aveva fatto.

Wanda alla fine, distrutta dal dolore e dalla rabbia per il padre, fece ritornare il mondo com'era, eliminando però i poteri mutanti dalla quasi totalità della popolazione del mondo.

Wanda ora vive sulle montagne dell'Europa dell'Est, nascondendosi da chi la vuole trovare. Viene rintracciata da Occhio di Falco, desideroso di scoprire perché lei lo avesse prima ucciso e poi resuscitato, ma qui trova una donna che di Wanda ha solo le sembianze: difatti pare che non abbia più memoria della sua vita passata, non sapendo più nulla di chi sia stata e di cosa abbia fatto.

Il ritorno[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Potenti Vendicatori.

Quando la terra è stata sommersa da alcuni cataclismi di origine sovrannaturale, una rediviva Wanda ha cominciato a reclutare misteriosamente alcuni supereroi per formare un nuovo team di Vendicatori: vengono scelti l'incredibile Hulk, l'ex compagno dei Vendicatori della Costa Ovest U.S. Agent e i Giovani Vendicatori Visione II e Stature, che si uniscono ad Hank Pym, Ercole, Jocasta e Jarvis. Si scopre in seguito che la Wanda che ha riunito il gruppo è in realtà Loki, che ne ha assunto le sembianze.

La Crociata dei Bambini[modifica | modifica sorgente]

La vera Scarlet ricompare nella miniserie del 2010 Vendicatori: La Crociata dei Bambini. In questa storyline, dopo aver scoperto una versione Destinobot di Scarlet, i Giovani Vendicatori e Magneto vanno a Latveria, seguiti dai Vendicatori e Quicksilver. Wiccan trova la vera Wanda, priva di poteri e memoria, che sta per sposarsi con il Dottor Destino.

Il giovane vendicatore Iron Lad manda Wanda nel passato dove gli ritorna la memoria dopo aver visto il cadavere di Fante di Cuori(che aveva rianimato come una bomba umana durante Vendicatori Divisi) attaccare Scott Lang. Wanda distrae Fante di Cuori per permettere ai Vendicatori di salvare Scott Lang. Quando il gruppo ritorna nel presente, Wanda cade in uno stato di depressione, sentendosi in colpa per quello che aveva fatto ai Vendicatori, a suo fratello e a suo padre. Cercò di suicidarsi facendosi attaccare da un gruppo di Ultron e Kree, ma venne salvata dai Giovani Vendicatori. Wiccan dice a Wanda che Magneto, Quicksilver e i suoi figli sono ancora vivi. Wanda riconosce Wiccan e Speed come i propri figli e decide di farsi aiutare da loro nel riparare ai danni che aveva fatto in passato.

Nel frattempo arrivarono Besta e gli X-Factor, Bestia chiese a Wanda di annullare l'incantesimo niente più mutanti ma Wanda non è sicura di riuscirci. Il mutante depotenziato Rictor si candida come cavia per trovare un modo di annulare l'incantesimo e Wanda riuscì a ridargli i poteri.

Segui una battaglia fra gli X-Men e i Vendicatori per decidere che cosa farsene di Wanda, che fu costretta a tornarsene dal Dottor Destino.

Venne rivelato che i poteri aumentati di Wanda furono il risultato di un tentativo di usare la Forza Vitale per riportare in vita i suoi figli, ma la Forza Vitale fu troppo potente per Wanda e perse il controllo. Destino e Wiccan cercano di usare l'entità che sta possedendo Wanda per ridare i poteri ai mutanti.

Vengono fermati dai Giovani Vendicatori( che sono preoccupati delle possibili conseguenze di un improvviso potenziamento dei mutanti), solo per scoprire il vero piano di Destino, far entrare nel suo corpo l'entità e ottenere i poteri di Wanda. Doctor Doom ottiene una potenza paragonabile a quella de l'Arcano o il Cubo Cosmico. Destino uccide Cassie poco prima che Wanda e Wiccan riuscirono a togliergli il potere.

Con la crisi risolta e i Giovani Vendicatori che hanno convinto i Vendicatori e gli X-Men che continuare a incolpare Wanda non si otterrebbe nulla, Ciclope decide di lasciare in pace Wanda, ma giura che la ucciderà se si rivoltasse di nuovo contro gli eroi.

Wanda rifiutò di tornare fra i Vendicatori e di ricongiungersi con la sua famiglia credendo di dover riscoprire se stessa prima di decidere che cosa fare della sua vita.

Poteri e abilità[modifica | modifica sorgente]

Wanda è una mutante il cui principale potere è legato alla distorsione della realtà spazio-temporale. A questo si aggiunge il fatto che Wanda è nata durante un evento sovrannaturale che ha mischiato ai suoi poteri originari delle facoltà magico/mistiche legate al demone Chthon. Come conseguenza Wanda ha la facoltà di intervenire a piacimento sulla realtà, ma per molti anni questa capacità si è limitata ad interventi relativamente ristretti e limitati al suo raggio visuale. Inoltre questi interventi avevano la caratteristica di essere piuttosto caotico/casuali (lei stessa ha definito i suoi poteri come "Magia del Caos": in seguito questa affermazione venne smentita dal Dottor Strange negando l'esistenza di questa definizione della magia). Ciò ha significato che, per parecchio tempo, i suoi "colpi d'incanto" (hex bolt, come li definiva lei stessa, in inglese, che si manifestano con raggi o sfere di energia rossa), agivano in maniera piuttosto imprevedibile, modificando soprattutto le normali probabilità. Con l'andare degli anni però Wanda ha imparato a focalizzare ed indirizzare meglio questo suo potere, aumentandone quindi di molto l'efficacia. Il suo potere è generato dal suo unico pensiero, anche se spesso lei lo appoggia con gesti e frasi (tuttavia non necessarie).

Negli anni più recenti però si è scoperto che il potere di Wanda ha delle potenzialità enormi, i cui limiti sono ancora sconosciuti. Perciò è stata anche classificata come una mutante di livello omega o classe 5, quindi tra i personaggi più potenti esistenti; ciò è stato dimostrato quando Wanda, in alcuni momenti di instabilità mentale, è riuscita a modificare la realtà mondiale a suo piacimento; un esempio è avvenuto con la serie House of M, quando Wanda ha creato un mondo governato dai mutanti, sotto il comando di suo padre Magneto, o all'opposto quando, in un momento di rabbia e con una semplice frase («No More Mutants», in lingua italiana tradotto «Basta mutanti»), riduce drasticamente la popolazione mutante sulla Terra, da molti milioni ad appena poche centinaia di individui, facendo praticamente scomparire all'improvviso il gene mutante nei suoi possessori e causando di conseguenza la morte di moltissime persone.

Questo ha portato Wanda ad avere molto timore dei suoi poteri poiché con un solo pensiero, sa di poter modificare interamente la realtà, e ciò la rende altrettanto potente quanto Jean Grey, ritenuta fino ad allora la mutante più potente in assoluto, sebbene solo quando è congiunta con l'entità cosmica Fenice.

Altre versioni[modifica | modifica sorgente]

Ultimate[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Ultimate X-Men e Ultimates.

Esiste una versione di Scarlet anche nell'universo Ultimate Marvel: prima ha combattuto contro gli Ultimate X-Men al fianco di Magneto e, in seguito, lei e Quicksilver si sono uniti agli Ultimates.

Nella terza serie si accenna al fatto che Wanda e Pietro abbiano una relazione incestuosa.

Nel primo numero viene uccisa da un colpo d'arma da fuoco, esploso da Ultron, l'androide creato da Hank Pym, innamorato della stessa Wanda. Nel primo episodio di Ultimatum si scopre che Ultron ha agito sotto il controllo del Dottor Destino.

Amalgam[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Amalgam Comics e Personaggi Amalgam Comics.

Scarlet è stata usata per creare due personaggi Amalgam Comics:

  • la Strega Bianca/White Witch: nata dalla fusione con la maga Zatanna e la Strega Bianca (Legione dei Supereroi) della DC Comics);
  • l'Antimonio dei Magnetic Men di Magneto, nata dalla fusione con Platino dei Metal Men della DC.

Altri media[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ The Avengers: Age of Ultron, Samuel L. Jackson conferma la presenza di Elizabeth Olsen | BadTaste.it - Il nuovo gusto del cinema!
  2. ^ Elizabeth Olsen Closing On Deal To Join 'Avengers: Age Of Ultron' - Deadline.com
Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics