Dottor Strange

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dottor Strange
Dottor Strange, disegnato da Brandon Peterson
Dottor Strange, disegnato da Brandon Peterson
Universo Universo Marvel
Nome orig. Doctor Strange
Lingua orig. Lingua inglese
Alter ego Stephen Vincent Strange
Autori
Editore Marvel Comics
1ª app. luglio 1963
1ª app. in Strange Tales n. 110
Editore it. Editoriale Corno
app. it. aprile 1970
app. it. in L'Uomo Ragno n. 1 – I serie
Sesso Maschio
Abilità
Parenti
  • Eugene Strange (padre)
  • Beverly Strange (madre)
  • Donna (sorella)
  • Victor Strange (Barone Sangue II, fratello, deceduto)
  • Clea (moglie)

Il Dottor Strange (Doctor Strange), alias Stephen Strange, è un personaggio dei fumetti creato da Stan Lee e Steve Ditko nel 1963, pubblicato dalla Marvel Comics. L'idea di creare un personaggio esperto di magia nera fu di Ditko.

È un personaggio che orbita nell'universo Marvel dei supereroi, sebbene i suoi poteri non consistano - come più spesso avviene - in straordinarie capacità fisiche o mentali, ma nell'utilizzo della magia: infatti Strange è definito il "mago supremo" o "signore delle arti mistiche".

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Eugene e Beverly Strange, Stephen Vincent Strange nasce il 18 novembre 1930 e cresce in una fattoria nel Nebraska insieme ai genitori, al fratello Victor e alla sorella Donna. Diviene un neurochirurgo assai eminente, ma arrogante ed egocentrico. Rimasto vittima di un incidente d'auto, perde la precisione manuale necessaria ad effettuare un'operazione chirurgica. Troppo orgoglioso per accettare una posizione di secondo piano, Strange perde il proprio lavoro e si ritrova in mezzo alla strada.

Disperato per la propria situazione, Strange sente parlare di un vecchio eremita che potrebbe essere in grado di guarirlo, l'Antico. Parte allora per l'Himalaya e raggiunge l'eremo dell'Antico, che si rifiuta di guarirlo ma si offre di addestrarlo alle arti mistiche. Dopo un iniziale rifiuto Strange viene sottoposto a propria insaputa ad alcune prove, da cui uscirà senza più scetticismo, arroganza, né egocentrismo. Accetta quindi l'offerta dell'Antico e rimane a studiare le arti mistiche come suo discepolo per sette anni.

Rientrato negli Stati Uniti, Strange si stabilisce nel proprio Sancta Sanctorum al numero 177A di Bleecker Street, Greenwich Village, New York. Di qui inizia la propria carriera di supereroe, con il nome di Dottor Strange. Si scontra più volte con il Barone Mordo, un altro discepolo dell'Antico, con Dormammu, malvagio signore della Dimensione Oscura, e con Incubo, un essere sovrannaturale. Dopo qualche tempo gli si affianca il fedele servitore Wong, esperto nelle arti marziali. Durante un viaggio nella Dimensione Oscura, Strange incontra la nipote di Dormammu, Clea; i due si innamorano e Clea diventa discepola di Strange.

Per salvare la Terra dalla minaccia dell'entità demoniaca Shuma-Gorath, Strange si vede costretto a uccidere il proprio mentore. Alla morte dell'Antico, Strange ne eredita la carica di Mago Supremo e protettore della Terra. Poco dopo la personificazione della Morte gli dona l'immortalità che si adatta al suo nuovo ruolo. In qualità di Mago Supremo, dunque, Strange non può più morire di cause naturali.

Per contrastare l'invasione della Terra da parte di creature lovecraftiane, Strange chiede aiuto a Hulk, Namor e Silver Surfer. Questo primo team-up getta le basi per i Difensori, un gruppo non fisso ed eterogeneo di supereroi solitari che vengono solitamente convocati da Strange per combattere minacce mistiche o sovrannaturali. Il gruppo cambia nome in Nuovi difensori quando i membri fondatori lo lasciano. In seguito Strange riunisce, per singole avventure, diversi gruppi di Difensori segreti.

Tramite la Formula Montesi, Strange fa sparire temporaneamente (quasi) tutti i vampiri dall'universo Marvel. Successivamente riunisce Frank Drake, Blade e Hannibal King nei Nightstalkers, un gruppo di cacciatori di vampiri.

Il Dottor Strange è uno dei membri degli Illuminati, un gruppo di esponenti della comunità supereroica creato in segreto da Iron Man dopo la Guerra Kree-Skrull, che ha come scopo lo scambio di informazioni e la spartizione delle minacce in aree di pertinenza.

Civil War[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Civil War (fumetto).

Durante gli eventi di Civil War non si schiera né con Iron Man né con Capitan America, perché pensa che nessuna delle due parti abbia completamente ragione, e ritiene ingiusto utilizzare i suoi immensi poteri per decidere arbitrariamente il destino di tutti gli eroi; si ritira in digiuno e meditazione al Polo Nord, affinché la vittoria arrida «all'umanità». Diventa in seguito leader dei Nuovi Vendicatori, prendendo così posizione contro l'Atto di registrazione. Durante il loro viaggio in Giappone, il Dottor Strange viene pugnalato e quasi ucciso da Maya Lopez (momentaneamente soggiogata da Elektra) ma riesce a salvarsi e a liberare l'alleata.

World War Hulk[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi World War Hulk.

Durante World War Hulk, essendo stato uno degli Illuminati che ha spedito Hulk nello spazio, il Dottor Strange combatte contro il Golia Verde e i suoi alleati. Nel numero 2 di World War Hulk, apprendiamo che il Dottor Strange potrebbe facilmente uccidere Hulk con la sua magia, ma che non intende farlo perché non desidera macchiarsi dell'uccisione di qualcuno che considera ancora un amico (in seguito questa possibilità viene smentita, in quanto la potenza dello Sfregio Verde appare superiore ai poteri di Strange). Inizialmente tenta di entrare nella sua mente, ma perché l'incantesimo funzioni è necessario che Hulk lo lasci entrare. Tuttavia il successivo attacco del Generale Thunderbolt Ross gli permette di entrare nella mente del mostro verde.

In un primo momento prova a ragionare col mostro, riuscendo a comunicare con Bruce Banner tramite un collegamento mistico; tuttavia la rabbia di Hulk respinge l'incantesimo del Signore delle Arti Mistiche, che per combatterlo sul piano fisico arriva addirittura a fondersi misticamente col potente demone extra-dimensionale Zom, grazie al quale raggiunge un tale livello di potere da poter affrontare il Golia Verde. Nonostante l'immensa potenza, il Dottor Strange non riesce a controllare pienamente il potere oscuro di Zom e questa instabilità sarà la causa della sua sconfitta per mano di Hulk. Dopo essere stato catturato, lo Stregone Supremo viene costretto a battersi con Freccia Nera in un duello che termina pari.[1] Assieme agli altri Illuminati, assiste al duello tra Sentry e Hulk e alla successiva ritrasformazione di Hulk in Banner ad opera di Tony Stark.

Secret Invasion[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Secret Invasion.

Strange è presente quando i Nuovi Vendicatori trovano in Giappone uno Skrull che si spaccia per Elektra; quindi, seppur in forma astrale, si presenta alla riunione degli Illuminati, dove scopre con gran stupore che anche Freccia Nera è in realtà uno Skrull infiltrato. Successivamente, al fianco degli Illuminati, combatte contro il falso Freccia nera (che ha imprigionato quello vero) e due alieni. Al termine del duello, gli Illuminati avranno la meglio, ma alla fine si dividono per sempre.

Tornato dai suoi compagni, trova un incantesimo che, svelando la vera natura spirituale di ogni individuo, riesce a rivelare le vere intenzioni di chiunque; ogni Vendicatore mostra ai propri compagni ciò che in fondo al loro cuore ambiscono a essere (Strange un medico, Wolverine un samurai, Occhio di Falco vorrebbe diventare come Capitan America ecc.); in questo modo Strange riesce a ristabilire un legame di fiducia tra i membri della squadra.

Durante la battaglia contro i simbionti, il Dottor Strange viene posseduto da Carnage e trasformato in un ibrido di sé stesso e Carnage. Verrà in seguito liberato da Iron Man.

Nella battaglia tra i Nuovi Vendicatori e gli scagnozzi di Hood, lo stregone supremo giocherà un ruolo fondamentale, visto che riesce a far svelare a Hood il demone che lo controlla. Rimarrà però ferito nello scontro e, perdendo il controllo della sua magia, rischia di uccidere i compagni. Alla fine, decide di lasciare i Nuovi Vendicatori e di sparire, avendo fallito nel compito di Mago Supremo.

Dark Reign[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Dark Reign.

Strange sta per essere destituito dal ruolo di Mago Supremo della Terra, quindi ha avvicinato il Giovane Vendicatore Wiccan, in quanto è tra i vari candidati al titolo, come lo sono anche i criminali Hood e il Dottor Destino. Strange viene poi attaccato da Parker Robbins, istigato da Dormammu, e chiede aiuto ai suoi vecchi amici, i Nuovi Vendicatori. A New Orleans Hood e Dormammu cercano invano di impossessarsi dell'Occhio di Agamotto, ma l'Occhio ha scelto il suo successore in Fratello Voodoo, nuovo Mago Supremo della Terra, e Stephen ne diventerà il maestro per istruirlo in tal senso.

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

Il Dottor Strange è il Mago Supremo della Terra e, come tale, è virtualmente immortale. In qualità di Stregone Supremo, il suo potere magico-mistico non è secondo a nessuno. Il Dottor Strange può manipolare le leggi della natura, modificare le leggi dello spazio e del tempo, rompere il quarto muro e maneggiare la realtà a suo piacimento, assumere ogni sembianza o forma, conferire poteri a persone, animali o cose, perfino creare corpi celesti.

È un maestro di arti mistiche ed un esperto di arti marziali. Il Dottor Strange conosce perfettamente ogni tipo di magia e incantesimo esistente e in quanto tale può comandare gli elementi e manipolare la realtà a suo favore. Ciò lo rende un avversario formidabile, capace di tener testa anche ai personaggi più forti e temibili.

Ha una formazione scientifica di medico-chirurgo e l'esperienza derivatagli dalla propria lunga vita. Strange inoltre ha vissuto esperienze di ogni tipo arrivando a conoscere perfino esseri come Eternità.

Le sue abilità come mistico sono molteplici e si possono distinguere:

  • Capacità per le quali non serve l'utilizzo della magia, quali ipnosi, telepatia e proiezione astrale.
  • Magie elementari, come la creazione di scudi protettivi, la telecinesi ed il teletrasporto.
  • La possibilità di utilizzare attributi delle entità sovrannaturali che invoca, ad esempio le Bande scarlatte di Cyttorak.
  • La capacità di assorbire ed incanalare energia mistica dall'ambiente circostante.

Il Dottor Strange conosce persino una serie di incantesimi capaci di uccidere un essere vivente con un semplice schiocco di dita e altri che gli consentono di esiliare in un'altra dimensione chiunque egli desideri.

Altri poteri gli derivano dall'utilizzo di artefatti mistici:

  • L'Occhio di Agamotto, incastonato nell'omonimo Amuleto, genera una sorta di 'luce della verità', in grado di dissipare le menzogne e le illusioni. Permette inoltre di amplificare il potere della mente, rivedere eventi passati e aprire portali dimensionali.
  • La Cappa della levitazione, se indossata, permette di volare. Può venire inoltre utilizzata come "braccio aggiuntivo", ad esempio per immobilizzare gli avversari.

Il Dottor Strange ha a propria disposizione molti altri artefatti e talismani, tra i quali la Sfera di Agamotto, lo Scettro di Watoomb, il Libro dei Vishanti e la Gemma dell'Anima.

L'abitazione del Dottor Strange, il Sancta Sanctorum, è protetta da svariati incantesimi che rendono difficile avvicinarvisi di nascosto e quasi impossibile penetrarvi senza permesso.

Altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

Versione Ultimate[modifica | modifica wikitesto]

Il Dottor Strange è presente anche nell'universo Ultimate Marvel. In Ultimate Spider-Man apprendiamo che Stephen Strange (la cui storia è identica a quella originale) è misteriosamente scomparso, forse rimasto prigioniero di una dimensione parallela, e il suo posto viene preso dal figlio avuto con la sua allieva Clea, Stephen Strange Jr.; quest'ultimo diventa inizialmente famoso come "Mago delle Star", guida ricercatissima per i V.I.P. che vogliono avvicinarsi alla spiritualità. Recuperata in seguito la serietà, Stephen Jr. si avvia all'apprendimento delle arti mistiche utilizzando le conoscenze e gli strumenti del padre. Quando aiuta l'Uomo Ragno a sconfiggere l'Incubo, Strange dimostra di avere il potenziale del padre, ma è anche chiaro che ha bisogno di tempo e impegno per migliorare le proprie capacità. Il suo aspetto fisico è praticamente uguale a quello del padre, fatta eccezione per la giovane età (è poco più che un ragazzo) e per la presenza di due orecchini.[2]

In Ultimates 2 apprendiamo invece che il Dottor Strange (non è specificato se il padre o il figlio) farebbe parte di un gruppo di aspiranti supereroi, i Difensori; si tratta però probabilmente di una voce messa in giro dagli stessi Difensori, dal momento che Strange non compare mai al loro fianco.[3]

Alla fine di Ultimatum Strange Jr. viene ucciso da Dormammu.

Versione Amalgam[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Amalgam Comics e Personaggi Amalgam Comics.

Il mago supremo dell'universo Amalgam è il Dottor Strangefate (personaggio nato dalla fusione col Dottor Fate della DC Comics), il cui alter ego è Charles Xavier.

Edizioni italiane[modifica | modifica wikitesto]

È interessante notare che l'Editoriale Corno decise di iniziare la pubblicazione del Dottor Strange dal n. 169 di Doctor Strange (prima serie, giugno 1968), di Roy Thomas e Dan Adkins, pubblicato in appendice diviso in due puntate sui numeri 1 e 2 di L'Uomo Ragno (prima serie, aprile 1970), senza rispettare l'ordine cronologico delle apparizioni statunitensi. Le storie inedite (i numeri 179 e dal 184 al 188 sono ristampe) di questa collana, che proseguiva la numerazione della prima serie Strange Tales comparvero integralmente sulle pagine del quattordicinale fino al numero 22. Le classiche avventure di Strange Tales scritte da Stan Lee e Steve Ditko incominciarono a comparire solo dal numero 24 di L'Uomo Ragno.

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Spider-Man 2 e Captain America: The Winter Soldier.

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

  • Il personaggio appare nei videogiochi The Amazing Spider-Man vs. The Kingpin e Marvel Superheroes: War of the Gems.
  • È un personaggio giocabile in Marvel: La Grande Alleanza ed in Ultimate Marvel vs Capcom 3.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ World War Hulk n. 4, novembre 2007; prima ed. it. Marvel Miniserie n. 91, Panini Comics, luglio 2008.
  2. ^ Ultimate Spider-Man issue #70, Marvel Comics, 2006
  3. ^ Ultimates 2 n. 20, Panini Comics, marzo 2006

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics