Super-Adattoide

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Super-Adattoide
Super-Adattoide attacca i Vendicatori, disegnati da Buscema/Colletta
Super-Adattoide attacca i Vendicatori, disegnati da Buscema/Colletta
Universo Universo Marvel
Nome orig. Super-Adaptoid
Lingua orig. Inglese
Alter ego
  • Adattoide
  • Alessandro Brannex
  • Capitan America
  • Fixer
  • Jarvis
  • Sinistro Cyborg
  • Adattoide Supremo
  • Cassandra Lang
Autori
Editore Marvel Comics
1ª app. dicembre 1966
1ª app. in Tales of Suspense n. 84 - I serie
Editore it. Editoriale Corno
app. it. in Capitan America n. 9
Sesso Maschio
Abilità
  • abilità di mutare adattandosi al nemico che ha di fronte

Super-Adattoide (Super-Adaptoid) è un personaggio dei fumetti creato da Stan Lee (testi) e Jack Kirby (disegni), pubblicato dalla Marvel Comics. È comparso per la prima volta come Super-Adattoide sulla storia di Capitan America in Tales of Suspense (prima serie) n. 84, invece la prima apparizione come Adattoide è in Tales of Suspense (prima serie) n. 82 (ottobre 1966).

Biografia del personaggio[modifica | modifica sorgente]

Adattoide[modifica | modifica sorgente]

L'Adattoide è un essere artificiale creato dall'A.I.M. con un tessuto sintetico composto da cellule biologiche con la missione di uccidere Capitan America. È dotato della capacità di mutare forma per affrontare nel modo migliore il nemico che ha di fronte ed inoltre riesce ad assorbire e replicare i poteri altrui (in modo simile al Mimo). Nel corso della sua carriera è stato un avversario formidabile quando riuscì ad assorbire i poteri e le caratteristiche di Capitan America, Occhio di Falco, Wasp e Golia.

Sulle pagine di Iron Man ha terminato di essere l'Adattoide quando è stato trasformato nel Cyborg Sinistro.

Dopo che riportò lesioni gravissime al termine di uno scontro con i Nuovi Vendicatori nella Terra Selvaggia, Yelena Belova, ex Vedova Nera, venne tramutata in un avanzatissimo tipo di Adattoide dagli scienziati dell'HYDRA. Attaccò la Stark Tower per vendicarsi, proprio il giorno in cui Jessica Jones e Luke Cage annunciarono le loro nozze; mise a dura prova il team, fino a quando Iron Man non capì, grazie al consiglio dell'Uomo Ragno, che Yelena era in grado di assorbire un solo potere per volta, così la fece attaccare da diversi modelli della sua armatura. Fu infine Sentry a sconfiggerla, trasmettendole il suo timore per Void; mentre veniva interrogata, l'HYDRA la uccise facendola esplodere con un comando a distanza.

Recentemente, dopo gli eventi di Annihilation, Phyla-Vell, figlia del capitano Kree Mar-Vell ed erede di Quasar (Wendell Vaughn), si è scontrata nello spazio con un Super-Adattoide, dall'aspetto e i poteri molto simili da quelli che aveva l'androide affrontato parecchi anni fa dai Vendicatori originali.

Altri Media[modifica | modifica sorgente]

  • Il Super-Adattoide originale fa una breve apparizione nella serie animata degli X-Men, nell'episodio "Uomo Ghiaccio" ("Cold Confort" in originale).
  • Il Super-Adattoide, in una versione dalle origini e dalle caratteristiche modificate, compare nella serie animata Avengers Assemble, nella prima stagione (1x06 - "Super Adattoide"): la sua genesi si deve stavolta a Justin Hammer, concorrente in affari di Tony Stark (nella versione ringiovanita vista nel Marvel Cinematic Universe) nonché rivale dei Vendicatori; il robot è composto da microcluster indifferenziati, come notano abilmente Falcon e Capitan America a metà episodio, ed è in grado di apprendere le tecniche e le strategie degli Avengers, riproducendone poteri, gadget e accessori, modificando anche la propria forma corporea, mentre è sotto il controllo remoto dello stesso Hammer.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics