Vedova Nera (personaggio)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Stanza Rossa (Marvel Comics).
Vedova Nera
Universo Universo Marvel
Nome orig. Black Widow
Lingua orig. Inglese
Alter ego
Editore Marvel Comics -
Sesso Femmina
Claire Voyant
Lingua orig. Inglese
Alter ego Vedova Nera I
Autori
Editore Timely Comics
1ª app. agosto 1940
Specie umana
Etnia statunitense
Natasha Romanoff
Lingua orig. Inglese
Alter ego Vedova Nera II
Autori
Editore Marvel Comics
1ª app. aprile 1964
Specie umana
Etnia russa
Yelena Belova
Lingua orig. Inglese
Alter ego Vedova Nera III
Autori
Editore Marvel Knights
1ª app. marzo 1999
Specie umana
Etnia russa

La Vedova Nera (Black Widow) è un personaggio dei fumetti pubblicati dalla Marvel Comics, sebbene delle tre versioni, due abbiano etichette differenti:

Biografia dei personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Claire Voyant[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Claire Voyant (Timely Comics).

Claire, dopo essere stata uccisa da James Wagler, viene resuscitata da Satana e dotata di poteri grazie ai quali, in seguito, diviene un'antieroina: la Vedova Nera, che uccide i malvagi per consegnarne le anime al Diavolo. Con un ret-con del 2008 è stata integrata nell'universo Marvel in qualità di membro dei Twelve, gruppo di supereroi ibernati prima della fine della seconda guerra mondiale e risvegliati 63 anni dopo[4].

Natasha Romanoff[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Natasha Romanoff.

Natasha, giovane ballerina classica del Teatro Bolshoi nativa di Stalingrado, e vedova del pilota collaudatore Alexei Shostakov divenuta agente del KGB col nome di Vedova Nera. Si allea inizialmente con Boris Turgenev[5] e poi con Clint Barton (di cui si innamora)[6] per combattere Iron Man, passa poi dalla parte degli USA e si unisce ai Vendicatori.

Yelena Belova[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Yelena Belova.

Yelena, amorale ex-spia GRU ed assassina senza scrupoli addestrata dagli stessi maestri avuti da Natasha Romanoff al fine di rimpiazzare la traditrice, dopo la morte del suo addestratore diviene ufficialmente la terza Vedova Nera[7].

Altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

Ultimate[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Ultimate Vedova Nera.

Natasha Romanova[modifica | modifica wikitesto]

Nell'universo Ultimate Natasha Romanova è una spia del KGB spiccatamente più cinica, malvagia, doppiogiochista e traditrice della controparte classica[8] tanto da progettare alssieme a Loki un complotto per distruggere gli Ultimates ritiene l'America colpevole della caduta dell'Unione Sovietica e della sua disfatta economica[9]. Viene infine uccisa da Occhio di Falco[10]. A differenza della controparte canonica, inoltre, sembra avere dei potenziamenti cibernetici.

Monica Chang-Fury[modifica | modifica wikitesto]

Monica Chang-Fury
Universo Universo Ultimate
Lingua orig. Lingua inglese
Alter ego Vedova Nera II
Autori
Editore Marvel Comics
1ª app. dicembre 2009
1ª app. in Ultimate Comics: Avengers n. 3
Editore it. Panini Comics
app. it. luglio 2010
app. it. in Ultimate Comics: Avengers n. 2
Sesso Femmina
Abilità
Affiliazione Ultimates
Parenti
  • Nick Fury (ex-marito)
  • Julius Chang (figlio)

Monica Chang-Fury, creata da Mark Millar (testi) e Carlos Pacheco (disegni), appare per la prima volta in Ultimate Avengers n. 3 (dicembre 2009).

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Monica è l'ex moglie asioamericana di Nick Fury, divorziata da lui per i suoi molti tradimenti con varie sue amiche e familiari, inclusa sua madre[11] diviene la seconda Vedova Nera quando gli Ultimates vengono riformati e, nonostante i ricordi dolorosi associati a Natasha Romanova, rifiuta di cambiare il suo nome in codice[11].

Partecipa con l squadra alla missione per ri-catturare Capitan America finendo con l’affrontare Teschio Rosso[12] contribuendo alla cattura e al reclutamento del Punitore nelle file della squadra[13] e prendendo poi parte a diverse missioni finché non viene trasferita ai New Ultimates, dove schierandosi immediatamente contro i precedenti compagni quando si comincia a sospettare che Nick Fury stia vendendo segreti dello S.H.I.E.L.D.[14]. Quando Fury riassume il comando dello S.H.I.E.L.D. ricomponendo gli Ultimates, Monica vi si unisce trasferendosi alla base Triskelion con il figlio avuto da Fury, Julius Chang[15] venendo successivamente nominata direttrice dell'agenzia spionistica dal Presidente Capitan America[16] consentendo all'ex-marito e a Abigail Brand di riformare gli Howling Commandos per combattere l'HYDRA[17]. In seguito sembra venire uccisa da Goblin[18] sebbene poi riveli d'essere sopravvissuta.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Il termine volume è usato in lingua inglese, in questo contesto, per indicare le serie, pertanto Vol. 1 sta per prima serie, Vol. 2 per seconda serie e così via.
  2. ^ Edizione italiana: L'incredibile Devil n. 36 (9 settembre 1971), Editoriale Corno.
  3. ^ Edizione italiana Cavaliere Marvel n. 5 (ottobre 1999), Marvel Italia.
  4. ^ The Twelve n. 1 (febbraio 2008); edizione italiana: Collezione 100% Marvel n. 133 (febbraio 2009), Panini Comics.
  5. ^ Tales of Suspense (Vol. 1) n. 52 (aprile 1964); edizione italiana L'incredibile Devil n. 36 (9 settembre 1971), Editoriale Corno.
  6. ^ Tales of Suspense (Vol. 1) n. 60 (dicembre 1964); edizione italiana L'incredibile Devil n. 44 (30 dicembre 1971), Editoriale Corno.
  7. ^ Inhumans (Vol. 2) n. 5 (marzo 1999)); edizione italiana Cavaliere Marvel n. 5 (ottobre 1999), Marvel Italia.
  8. ^ Ultimate Marvel Team-Up n. 14 (giugno 2002); edizione italiana: Marvel Crossover n. 35 (dicembre 2002), Panini Comics.
  9. ^ Ultimates (Vol. 2) n. 8 (novembre 2005); edizione italiana: Ultimates n. 23 (luglio 2006), Panini Comics.
  10. ^ Ultimates (Vol. 2) n. 12 (agosto 2006); edizione italiana: Ultimates n. 27 (marzo 2007), Panini Comics.
  11. ^ a b Ultimate Comics: Avengers (Vol. 1) n. 3 (dicembre 2009); edizione italiana: Ultimate Comics: Avengers n. 2 (luglio 2010), Panini Comics.
  12. ^ Ultimate Comics: Avengers (Vol. 1) n. 6 (giugno 2010); edizione italiana: Ultimate Comics: Avengers n. 3 (settembre 2010), Panini Comics.
  13. ^ Ultimate Comics: Avengers (Vol. 2) n. 1 (ottobre 2009); edizione italiana: Ultimate Comics: Avengers n. 4 (novembre 2010), Panini Comics.
  14. ^ Ultimate Avengers vs New Ultimates n. 1-6 (febbraio-settembre 2011); edizione italiana: Ultimate Comics: Avengers n. 10-12 (novembre 2011-marzo 2012), Panini Comics.
  15. ^ Ultimate Comics: Ultimates (Vol. 4) n. 1 (ottobre 2011); edizione italiana: Ultimate Comics: Avengers n. 13 (maggio 2012), Panini Comics.
  16. ^ Ultimate Comics: Ultimates (Vol. 4) n. 21 (aprile 2013); edizione italiana: Ultimate Comics: Avengers n. 23 (gennaio 2014), Panini Comics.
  17. ^ Ultimate Comics: Ultimates (Vol. 4) n. 22 (maggio 2013); edizione italiana: Ultimate Comics: Avengers n. 24 (marzo 2014), Panini Comics.
  18. ^ Miles Morales: Ultimate Spider-Man n. 3 (settembre 2014); edizione italiana: Ultimate Comics: Spider Man n. 31 (febbraio 2015), Panini Comics.
  19. ^ (EN) Marvel Announces ULTRON-Spin-off AVENGERS A.I. Ongoing su Newsarama.com, 29 marzo 2013. URL consultato il 5 febbraio 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics