Giovani Vendicatori

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giovani Vendicatori
gruppo
I Giovani Vendicatori disegnati da Jim Cheung
I Giovani Vendicatori disegnati da Jim Cheung
Nome orig. Young Avengers
Lingua orig. Inglese
Autori
Editore Marvel Comics
1ª app. febbraio 2005
1ª app. in Young Avengers n. 1
Editore it. Panini Comics - Marvel Italia
app. it. febbraio 2006
app. it. in Giovani Vendicatori n. 1
Formazione
Formazione originale

Giovani Vendicatori (Young Avengers) è un gruppo di supereroi dei fumetti edita dall'aprile 2005 dalla Marvel Comics, creata da Allan Heinberg (sceneggiatore di O.C., e grande appassionato di comic) e Jim Cheung (uno dei membri di un gruppo di giovani disegnatori sotto contratto per la Marvel noti come Young Guns).

Successivamente ai fatti narrati in Vendicatori Divisi (Avengers Disassembled) un gruppo di adolescenti, guidati da Iron Lad, diviene la nuova generazione dei Vendicatori in base a quanto rivelato nei protocolli dell'androide Visione, attivatisi una volta che il gruppo degli eroi più potenti della terra si è sciolto.

In Italia la serie è tradotta dalla Panini Comics in volumi brossurati nella collana Marvel Mix a partire da febbraio 2006.

Membri della squadra[modifica | modifica sorgente]

Fondatori[modifica | modifica sorgente]

La peculiarità della serie è che ogni protagonista è la giovane controparte di uno dei Vendicatori più celebri. Per questo motivo sono stati battezzati Giovani Vendicatori.

  • Iron Lad (ispirato ad Iron Man): è Kang da giovane, tornato indietro nel tempo per impedire di diventare Kang il conquistatore. Storia molto complicata impossibile da capire se non si legge il fumetto. È equipaggiato con un'armatura metallica che controlla con il pensiero
  • Patriot (ispirato a Capitan America): Elijah Bradley. È il nipote di Isaiah Bradley, conosciuto come il Capitan America afro-americano. Non ha super poteri propri ma deve la sua forza e i suoi riflessi a una droga sintetica chiamata Ormone della Crescita Mutante, che utilizza frequentemente. Il suo costume ricorda quello di Bucky. Nutriva astio per Steve Rogers, il Capitan America originale. Dopo esser stato colpito a morte in una battaglia ha avuto una donazione di sangue dal nonno, il Capitan America di colore, così è diventato un vero supersoldato.
  • Wiccan (ispirato a Thor e, in seguito, a Scarlet): William "Billy" Kaplan. In precedenza noto come Asgardian. Possiede una vasta gamma di poteri che va dalla magia alla possibilità di generare fulmini. È omosessuale ed ha una relazione con Hulkling.
  • Hulkling (ispirato a Hulk): Theodore "Teddy" Altman. È il figlio dell'eroe Kree Mar-Vell e della principessa Skrull Anelle, l'incrocio dei geni paterni e materni l'hanno reso un ibrido alieno dotato di superforza, fattore rigenerante e capacità di mutare forma. È omosessuale ed ha una relazione con Wiccan.

Altri Membri[modifica | modifica sorgente]

  • La Visione (conosciuta anche come Visione II): è il risultato della fusione del sistema operativo dell'originale Visione con l'armatura futuristica di Iron Lad.
  • Stature (ispirata a Giant-Man/Ant-Man): Cassandra Lang. È la figlia del secondo Ant-Man, Scott Lang. Può cambiare dimensione a piacimento.
  • Occhio di Falco (ispirata al primo Occhio di Falco e a Mockingbird): Kate Bishop. Come Patriot, Kate non è dotata di poteri propri, ma è un'esperta nel tiro con l'arco e nell'uso della spada. Al primo incontro con i membri fondatori del gruppo ha salvato loro la vita.
  • Speed (ispirato a Quicksilver): Thomas "Tommy" Shepherd. È dotato di velocità e riflessi fuori dal comune. È il fratello gemello di Wiccan, i due sono infatti la reincarnazione dei figli che Scarlet ha creato da due anime perdute durante il suo matrimonio con Visione I, il quale non poteva procreare essendo un androide.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Piccoli eroi[modifica | modifica sorgente]

(Titolo Originale Sidekicks, da Young Avengers numeri 1-6 aprile-settembre 2005; in Italia Marvel Mix numeri 61-62, febbraio 2006, Panini Comics).

Ci sono dei nuovi eroi in città, nessuno sa da dove vengano o chi siano, e questo non va bene a J. Jonah Jameson editore del Daily Bugle, che affida alle giornaliste Jessica Jones (l'ex super eroina chiamata Jewel) e a Kat Farrell il compito di indagare. Jameson non è l'unico a caccia di notizie su questi nuovi difensori della città, infatti Capitan America e Iron Man vorrebbero contattare coloro che la stampa ha ribattezzato "Giovani Vendicatori", e anche loro chiedono l'aiuto di Jessica. L'occasione di avvicinare i ragazzi arriva quando un gruppo di terroristi fa irruzione in una chiesa durante un matrimonio a cui sta prendendo parte anche Kate Bishop, che per fortuna riesce a salvare la situazione (oltre che la vita di alcuni Giovani Vendicatori) dato che la giovane squadra non agisce ancora come tale.

Quando la situazione è sotto controllo e i terroristi sono bloccati Jessica Jones, con l'aiuto di Cap e Iron Man, segue il gruppo fino alla vecchia dimora dei Vendicatori sulla quinta strada, qui non solo scoprono che l'edificio è usato come nascondiglio da uno dei membri della squadra, Iron Lad, ma che il ragazzo in realtà è una versione giovanile di Kang il Conquistatore, fuggito dal futuro per impedire a sé stesso di diventare il dittatore che sarà nella vita adulta. Egli racconta ai superstiti degli eroi più potenti della terra di come sia arrivato nel XXI secolo e di come abbia trovato i resti della Visione e, i protocolli dell'androide che contenevano i dati su una nuova generazione di Vendicatori da contattare nell'eventualità che il gruppo si fosse sciolto o fosse stato sconfitto.

Nel frattempo Kate incontra Cassie Lang, figlia del secondo Ant-Man morto durante Vendicatori Divisi, che la conduce alla base dei Vendicatori dove sono presto raggiunte dagli altri membri della squadra: Patriot, Hulkling e Asgardian. Qui Cassie scopre di possedere i poteri di cambiare le proprie dimensioni (ottenuti grazie ad un prolungato contatto con le particelle Pym utilizzate dal padre). Iron Lad e i suoi "ospiti" corrono all'esterno dell'edificio richiamati dal chiasso e vi trovano gli altri, ne segue una discussione tra i vecchi e i giovani Vendicatori, dove scopriamo che Patriot è il nipote del primo Capitan America, e che Steve Rogers (l'attuale Capitan America) non gli sta molto simpatico. Capitan America e Iron Man chiedono ai ragazzi di smettere di "giocare" a fare gli eroi poiché potrebbero rischiare di morire, come è successo di recente ad alcuni membri dei Vendicatori (questa storia si svolge prima di New Avengers n. 1). I ragazzi rifiutano di seguire il consiglio, e sia Kate che Cassie decidono di unirsi al gruppo con i nomi, rispettivamente, di Knightprincess e Stature.

Improvvisamente la base è attaccata da Kang proveniente dal futuro, che sostiene che se Iron Lad non seguirà il proprio destino (cioè quello di diventare a sua volta Kang), la realtà come la conosciamo sarà alterata in peggio. Il ragazzo rifiuta di seguire Kang, e Cap e Iron Man decidono di nascondere il gruppo di giovani eroi e di requisire loro le armi e i costumi. Ne segue uno scontro in cui i vecchi Vendicatori, aiutati da Jessica Jones, soccombono davanti a Kang, nel frattempo Iron Lad e i suoi amici decidono di disobbedire agli ordini di Capitan America e di cercare di sconfiggere Kang, e vi riescono non senza difficoltà. Ma una volta finita la battaglia, si accorgono che la profezia di Kang si è avverata e che la realtà è stata sconvolta. Allora Iron Lad decide di ritornare nel futuro da cui proviene, ma non senza lasciare un'eredità per i suoi amici: la sua armatura si trasforma in una nuova e giovanile versione della Visione originale. Nonostante la vittoria Cap e Iron Man chiedono ai Giovani Vendicatori di sciogliersi, i ragazzi questa volta obbediscono, ma solo in apparenza poiché iniziano nuovamente ad operare una nuova lotta al crimine da una nuova base e, alcuni di loro con nuove identità: adesso Asgardian si fa chiamare Wiccan.

Identità segrete[modifica | modifica sorgente]

(Titolo Originale Secret Identities, da Young Avengers numeri 7-8, ottobre-novembre 2005; in Italia Marvel Mix n. 62, 2006, Panini Comics)

Come suggerisce il titolo di questa storia in due parti i Giovani Vendicatori devono affrontare le conseguenze della loro doppia identità, soprattutto su come rivelare ai propri genitori della carriera di super-eroe che hanno intrapreso. Inoltre per Hulkling e Wiccan c'è anche lo spinoso problema di spiegare la loro relazione omosessuale. Inoltre scopriamo il segreto dell'origine dei poteri di Patriot: Elija non ha poteri propri, non ha ereditato la forza, i riflessi e la resistenza alla fatica di chi come suo nonno e Capitan America sono stati sottoposti al siero del Supersoldato, lui è un adolescente come tanti altri, tranne quando fa uso della droga nota come Ormone della Crescita Mutante, che gli procura per un determinato periodo di tempo dei superpoteri. Ed è proprio per procurarsi delle scorte di questa sostanza che cade vittima del criminale noto come Mr. Hide, fortunatamente i suoi compagni arrivano a salvarlo, ma uno di essi, Wiccan, lo vede abusare di OCM ed Eli prima di lasciare la squadra spiega che l'ha fatto per dimostrare che suo nonno era il vero e unico Capitan America.

Questioni di famiglia[modifica | modifica sorgente]

(Titolo Originale Family Matters, da Young Avengers numeri 9-12, gennaio-giugno 2006; in Italia Marvel Mix n. 64, novembre 2006, Panini Comics)

K'Lrt il Super-Skrull cerca di rapire Teddy e di portarlo sul pianeta madre degli Skrull, dopo aver rivelato al ragazzo che quella che lui crede essere sua madre in realtà non lo è. Nel frattempo la Visione cerca di localizzare nuovi Giovani Vendicatori da inserire nella squadra, e localizza Thomas Sheperd dotato di supervelocità e capacità di destabilizzare la materia fino a farla esplodere. Armate di Skrull e Kree giungono sulla terra e iniziano a combattersi, il motivo è l'acquisizione nei propri ranghi di Hulkling, a cui il Superskrull rivela essere il figlio dell'eroe Kree Mar-Vell e della principessa Skrull Anelle. L'alieno sostiene anche che Tommy e Wiccan siano non solo fratelli, ma anche i figli perduti di Scarlet.

Lo scontro si conclude con una tregua tra le due razze aliene, ma Patriot viene ferito gravemente e solo una trasfusione di sangue da suo nonno lo salva da morte certa, inoltre il ragazzo acquista finalmente dei poteri propri. Inoltre Capitan America regala a Kate l'arco che fu di Occhio di Falco e permette alla ragazza di portare quel nome di battaglia.

Civil War[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Civil War (fumetto).

Durante Civil War, tutto il gruppo inizialmente appoggia Capitan America e contro i suoi ordini vanno ad aiutare i Runaways contro lo S.H. I.E.L.D e Noh-Varr, ma dopo la morte di Bill Foster, Stature cambia fazione unendosi a Iron Man. Dopo la fine della guerra, Occhio di Falco e Patriot continuano ad operare come fuorilegge, contrariamente a Wiccan e Hulkling. Di Speed e Visione si perdono le tracce ma quest'ultimo viene nominato da Iron Man mentre elenca alcuni eroi a sua disposizione ad Ares, inoltre il suo volto è presente nell'elenco dei supereroi registrati (quando Stark sceglie i potenziali membri per i Potenti Vendicatori) e ciò fa capire che anche lui si è registrato come Wiccan e Hulkling.

Secret Invasion[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Secret Invasion.

I Giovani Vendicatori hanno respinto la prima ondata di Skrull nel cuore di New York. In seguito si sono uniti alla squadra anti-skrull capeggiata da Nick Fury.

Assedio[modifica | modifica sorgente]

In Assedio, Patriot e gli altri membri dei Giovani Vendicatori combattono a fianco dei Nuovi Vendicatori contro Iron-Patriot (alias Norman Osborn) e gli Oscuri Vendicatori.

La crociata dei bambini[modifica | modifica sorgente]

(Titolo originale The Children's Crusade, da Avengers: The Children's Crusade nn.1-9, settembre 2010-maggio 2012; in Italia I Vendicatori: La Leggenda nn.1-15, maggio 2011-luglio 2012, Panini Comics)

In seguito agli eventi di Utopia, Magneto scopre che tra i Giovani Vendicatori ci sono i suoi nipoti Thomas e William Maximoff. Intanto nel centro di New York, i Giovani Vendicatori stanno resistendo ad un gruppo terrorista, quando, nel momento in cui arrivano Iron Man, Capitan America e Ms. Marvel, Wiccan perde il controllo della propria magia e uccide tutti quei delinquenti. I Vendicatori, per paura che diventi come l'ex-vendicatrice Scarlet, cercano di tenerlo sotto controllo con Hulkling, ma i compagni di squadra li liberano e, guidati da Magneto, vanno alla ricerca della maga scomparsa. Si scontrano subito con i Vendicatori, che vogliono rapire Wiccan, il quale teletrasporta il suo gruppo e suo nonno nel paese natale di Scarlet, dove notano la sua presenza. Tuttavia incontrano Quicksilver, il quale, pensando che il padre cerchi di ucciderlo, lo attacca: così si scopre che c'è un Doombot nelle fattezze di Wanda, e la ragazza è prigioniera del Dottor Destino. Nel frattempo i Vendicatori chiedono l'aiuto a Wonder Man, il quale, scontratosi con Wolverine, lascia che questi cerchi la maga prima di loro. Perciò stabiliscono di non andare subito a Latveria, ma Wiccan, non ascoltando gli ammonimenti del fidanzato, si dirige verso il castello di Victor Von Doom, dove scopre non solo che la madre vive libera con Victor, ma vuole anche sposarlo. Così Destino attacca il ragazzo, mettendolo fuori gioco; successivamente guarisce William in cambio della sua protezione, rivelandogli anche che lo stesso incantesimo che lo ha guarito, lo ha indebolito dei suoi poteri.

Improvvisamente i Vendicatori e i Giovani Vendicatori attaccano il castello; Wolverine cerca di uccidere Scarlet, ma viene fermato da Iron Lad. Questi arriva dal pianeta Moord di un remoto futuro: infatti ha scoperto che tra i Vendicatori di quell'epoca manca Billy, che è morto assieme a Scarlet nella battaglia a Latveria, sebbene Kang il conquistatore sia intervenuto. Purtroppo la storia era una bugia, affinché Nathaniel ritorni nel passato per permettere che gli originali Vendicatori non siano mai esistiti. Perciò Iron Lad giunge in soccorso dei suoi compagni, mettendo fine alla battaglia. Tuttavia Magneto cerca Destino, che sta per uccidere Wiccan affinché Scarlet non creda alla sua storia, e lo attacca: questo è bastato ai Giovani Vendicatori a scappare nel continuum spazio-temporale, nel giorno in cui il Fante di cuori esplose uccidendo Scott Lang, padre di Cassie Lang. Grazie al loro intervento salvano Ant-Man dalla strage, tornano nel presente, ma non cambiano la storia, poiché sono giunti sulla stessa linea temporale precedente. L'esplosione del Fante fa riacquistare la memoria a Scarlet: impazzisce a tal punto di evocare un esercito di Ultron, e una flotta di navi Kree. Tuttavia i Giovani Vendicatori con l'aiuto di alcuni Vendicatori, fermano la folle armata, e Billy placa la rabbia della madre. Iron Man, ricevuto il messaggio da Occhio di Falco, ordina che Scarlet rimanga nella sede dei Vendicatori. Però Wanda, disposta a ridare i poteri ai mutanti che li hanno persi, parte da Jamie Madrox e dall'X-Factor. Ma Jamie, diffidente dell'offerta di Scarlet, rifiuta ma al suo posto accetta Rictor, che li riceve de tutto: malgrado Wanda stia pensando di ridare a tutti i mutanti i loro poteri, gli X-Men giungono per giustiziare la strega. Al loro arrivo affrontano i Vendicatori: in quel momento Rictor testimonia a tutti che Scarlet è disposta a restituire tutti i mutanti al loro originario posto nella società, ma Ciclope, accecato dall'ira, apre uno scontro tra i due super-gruppi.

Così Wanda stordisce tutti, mettendoli fuori pericolo; poi porta i Giovani Vendicatori con sé nel castello di Destino: questi le racconta che, per riavere i suoi figli, lui e Scarlet hanno unito i loro poteri dando, ingenuamente, vita a un'entità divina nel corpo di Wanda, capace di alterare la realtà. Con questo presupposto Victor ha offerto a Wanda e al figlio Wiccan di unire i propri poteri per restituire ai mutanti le loro abilità. Patriot non convinto chiede di poterne sapere di più, accettando alla fine che il rito si compia: in effetti il rituale era un inganno perché Victor avesse il potere della Forza Vitale per sé. Perciò il mago offre a Scarlet di governare un mondo senza guerre né malattie al suo fianco, ma ella rifiuta l'offerta e li rimanda tutti alla sede dei Vendicatori. Qui Emma Frost colpisce la strega, ma, leggendole la mente, conosce la verità sul fatto causati in House of M. Perciò Ciclope e Wiccan discutono sulla fine di Wanda, quando Victor entra nella discussione: promette a tutti ciò che hanno sempre desiderato (guarire i mutanti, riportare in vita i morti), a cambio che si arrendano: si accende un'aspra battaglia, dove è nemico un gigante Dottor Destino. Scott allora cerca di entrare nella testa del mago, ma questi lo schiaccia non appena esce. Cassie adirata cresce di statura per affrontarlo, però viene colpita da una scarica di energia di Victor. Per farla finita con tutto Scarlet e Wiccan uniscono i loro poteri, rendendo più forte Destino, ma bruciandolo dall'interno del proprio corpo, così egli scappa, ridotto peggio di prima.

Successivamente si scopre che Scott Lang è ancora vivo, ma la figlia, è morta nello scontro. Iron Lad pensa di salvare Stature, ma la Visione II gli fa osservare di accettare l'accaduto: l'invidia di Nathaniel gli permette di ucciderlo con le sue stesse mani. I compagni, soprattutto Wiccan, rivelano che scappare nel passato lo renderanno sempre più uguale a Kang, ma non ascoltandoli fugge. Comunque gli X-Men lasciano a Scarlet l'ultima sua seconda chance, mentre Wonder Man le assicura di stare attenta, perché secondo lui «I Vendicatori erano una "famiglia", ora sono un "esercito"». Consapevole delle sue scelte Wanda rimane nei Vendicatori, vicino ai suoi figli.

I Giovani Vendicatori non hanno più senso di esistere: dopo le perdite ricevute, i ragazzi si dividono e stanno lontani dai loro costumi, guardando da una finestra ciò che succede fuori. Vengono mostrati attraverso la televisione i crossover successivi a Fear Itself come Spider Island, Scisma e il ritorno della Torcia Umana. Dopo vari mesi, i Vendicatori li chiamano includendoli ufficialmente nel gruppo.

Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics