Tigra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Tigra (disambigua).
Tigra
Tigra, disegni di David Yardin.
Tigra, disegni di David Yardin.
Universo Universo Marvel
Lingua orig. Inglese
Alter ego
  • Greer Grant-Nelson
  • Donna Gatto
Autori
Editore Marvel Comics
1ª app.
  • novembre 1972 (come The Cat)
  • luglio 1974 (come Tigra)
1ª app. in
  • The Cat n. 1 (come The Cat)
  • Giant-Size Creatures n. 1 (come Tigra)
Editore it. Editoriale Corno
app. it. gennaio 1975 (come Donna Gatto)
app. it. in L'Uomo Ragno serie 1, n. 122 (come Donna Gatto)[1]
Specie Popolo Felino
Sesso Femmina
Etnia statunitense
Luogo di nascita Chicago, Illinois
Abilità
Affiliazione Vendicatori
Parenti
  • Gregson Grant[2] (padre)
  • Janet Grant[2] (madre)
  • William "Billy" Nelson (marito)
  • William Grant Nelson (figlio)

Tigra, il cui vero nome è Greer Grant-Nelson, è un personaggio dei fumetti creato da Tony Isabella (testi) e Don Perlin (disegni), pubblicato dalla Marvel Comics. La sua prima apparizione nell'universo Marvel è tuttavia avvenuta come Donna Gatto (The Cat), ad opera di Linda Fite e Roy Thomas (testi) e Marie Severin (disegni), sulle pagine di The Cat n. 1 (novembre 1972) mentre la sua seconda, più celebre, identità è stata assunta solo successivamente in Giant-Size Creatures n. 1 (luglio 1974).

Nel 2011 si è classificata 61ª nella lista delle "100 donne più sexy dei fumetti" stilata da Comics Buyer's Guide[3].

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Chicago, Greer Nelson era l'assistente della dottoressa Joanne Marie Tumulo, membro della razza segreta nota come il Popolo Felino; dopo alcuni trattamenti sperimentali, Greer divenne l'eroina nota come la Donna Gatto. Un giorno però venne colpita da un agente dell'HYDRA con delle radiazioni mortali. Per salvarla, la dottoressa Tumulo e il Popolo Felino la trasformarono nell'eroina Tigra, dotata di forza sovrumana, agilità felina e sensi acutissimi, mutandone anche la fisionomia tanto da farla apparire un felino antropomorfo.

Tigra si unì ai Vendicatori, in una formazione che schierava oltre lei i cinque membri fondatori Capitan America, Thor, Iron Man, Wasp e Calabrone, del quale Greer prese il posto una volta che questi fu espulso per indisciplina. Inizialmente si mise in luce più per il suo fisico che per le sue reali qualità, difatti dopo aver affrontato Ghost Rider e aver subito il suo sguardo di penitenza, fu paralizzata dalla paura e per lo shock rinunciò per un certo periodo alla vita da supereroe.

Ritornò tempo dopo tra le file dei Vendicatori della Costa Ovest, dove prese più seriamente il suo ruolo d'eroina e dove divenne un elemento chiave della formazione, fino a quando non cominciò a divenire una "mangiatrice di uomini" legandosi contemporaneamente sia a Simon Williams (Wonder Man) che ad Hank Pym (ex Golia e Calabrone). Questo suo perenne desiderio di un compagno era dovuto agli effetti collaterali della sua mutazione, che poco alla volta stavano mettendo in contrasto le sue due anime, rendendola più simile ad un animale che ad un essere umano.

In questo stato, nei panni di Tigra diveniva succube di tutti i maschi (debolezza sfruttata dal criminale Graviton), e riusciva a recuperare il proprio autocontrollo solo tornando ad essere Greer Nelson, perdendo però i propri poteri con considerevole danno per la squadra. In una occasione, tuttavia, pur in forma umana Greer riuscì con una astuzia a causare la sconfitta di Graviton. Indossata l'uniforme di uno scagnozzo del malvivente, l'eroina innescò con astuzia una lite tra il criminale e i suoi alleati Quanto e Mezza Vita, scontro che scagliò fuori dall'atmosfera la roccaforte di Graviton evacuata in tempo dai Vendicatori della Costa Ovest.

Per invertire gli effetti della maledizione, i Vendicatori chiesero l'aiuto del popolo felino, dopo aver aiutato questi contro l'essere demoniaco noto come Pandemonio. In seguito a questa avventura Greer guarì e le sue due anime si fusero, lasciandola permanentemente con la forma fisica di Tigra ma con il pieno autocontrollo delle proprie emozioni. Dopo lo scioglimento dei Vendicatori della costa ovest, Tigra andò per la sua strada, unendosi ai Vendicatori solo sporadicamente, nei panni di riserva ufficiale. Ha spesso collaborato anche con i Fantastici Quattro.

Civil War[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Civil War (fumetto).

Durante Civil War si schiera a favore della registrazione, ma sembra cambiare fazione nel corso della guerra. In realtà Iron Man mandò Tigra tra i ribelli come spia, ma la sua presenza venne poi scoperta da Capitan America, vanificando così gli sforzi di Greer.

L'Iniziativa[modifica | modifica wikitesto]

Finita la guerra, diviene una delle eroine registrate al servizio di Tony Stark; sembra che lei e Hank Pym abbiano ripreso a frequentarsi, ma durante una loro romantica serata Hank è stato convocato d'urgenza dallo S.H.I.E.L.D. per aiutare la sua ex moglie e i Potenti Vendicatori, lasciando Tigra sola e delusa.

Tigra è stata la prima vittima del nuovo re del crimine, Parker Robbins alias Hood: venuto a conoscenza dei dati personali degli eroi registrati con l'Iniziativa dei 50 Stati, Hood usa la carta dell'intimidazione minacciandone i familiari, come ha fatto proprio con Greer, conoscendo l'indirizzo di sua madre. Tigra ha subito un pestaggio dal criminale, ripreso con una telecamera da Mosaico e mostrato alla comunità criminale come incentivo per unirsi alla sua campagna. In un secondo momento Hood è tornato a ricattare Tigra per farsi svelare la base dei Nuovi Vendicatori, Greer rivela l'informazione, ma successivamente si unirà alla banda di Luke Cage per respingerne l'attacco.

Secret Invasion e Dark Reign[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Secret Invasion e Dark Reign.

Tigra rimase incinta di Henry Pym, ma con orrore scoprì che Hank era in realtà uno skrull. Indecisa se abortire o continuare la gravidanza, venne ricattata da Norman Osborn, che pretendeva di avere il bambino ibrido qualora Greer avesse partorito.

Fuggita e divenuta latitante, si è unita alla nuova formazione dei New Warriors, l'ennesimo gruppo fuorilegge che si ribella allo status quo imposto da Osborn.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giant-Size Creatures, sul cui primo numero avviene l'esordio di Tigra, non è mai stato pubblicato in Italia e, dunque il personaggio è comparso in tali vesti solo successivamente su Fantastici Quattro serie 1, n. 235; contenente Marvel Chillers n. 3.
  2. ^ a b Women of Marvel: Celebrating Seven Decades Handbook #1
  3. ^ Brent Frankenhoff, Comics Buyer's Guide Presents: 100 Sexiest Women in Comics, Krause Publications, 2011, p. 42, ISBN 1-4402-2988-0.
Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics