War Machine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il wrestler statunitense, vedi Terry Gerin.
War Machine
War Machine, disegnato da Kevin Hopgood
War Machine, disegnato da Kevin Hopgood
Universo Universo Marvel
Lingua orig. Inglese
Alter ego Jim Rupert "Rhodey" Rhodes
Autori
Editore Marvel Comics
1ª app. gennaio 1979
1ª app. in Iron Man n. 118
Editore it. Editoriale Corno
app. it. 10 gennaio 1981
app. it. in L' Uomo Ragno n.280 - I serie
Interpretato da
Voce italiana Fabrizio Vidale (Iron Man, Iron Man 2, Iron Man 3, Avengers: Age of Ultron)
Sesso Maschio
Etnia Afroamericano
Abilità
  • Forza sovrumana e resistenza ed agilità eccezionali
  • Semi-invulnerabilità
  • Capacità di volare fino a Mach-8
  • Capacità di creare cannoni, mitragliatrici e fucili dalla propria corazza
  • Capacità di emettere raggi repulsori
  • Capacità di emettere raggi di laser

War Machine, il cui vero nome è Jim Rupert "Rhodey" Rhodes, è un personaggio dei fumetti, creato da David Michelinie (testi) e Bob Layton (disegni), pubblicato dalla Marvel Comics. È comparso la prima volta in Iron Man n. 118 (prima serie) nel 1979.

Jim Rhodes è un grande amico di Iron Man/Tony Stark, con il quale ha vissuto molte avventure e del quale è stato per un breve periodo il sostituto.

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Origini[modifica | modifica wikitesto]

Come detto in Iron Man 118 (la sua prima apparizione) Jim "Rhodey" Rhodes incontra per la prima volta l'industriale Tony Stark durante una missione aerea in Vietnam. L'elicottero di Rhodes era stato abbattuto dai missili dei Viet Cong, mentre tentava di rimettere in sesto il velivolo si imbatté in Stark, che era appena scappato dalla prigione del signore della guerra vietnamita (Wong Chu) grazie ad un pesante prototipo di armatura potenziata. In quel momento vengono attaccati dai Viet Cong e Stark, con la sua armatura, lo aiuta a sconfiggerli. Assieme, Stark e Rhodes, riescono ad arrivare ad una base aerea vietnamita lì vicino e a rubare un elicottero, per ritornare in USA.

Alla fine della Guerra del Vietnam, Stark, che era segretamente diventato il supereroe di nome Iron Man, offre a Rhodes un posto di lavoro come suo pilota personale; Rhodes diventa presto uno dei migliori amici di Stark e pilota ufficiale della Stark Industries. Mentre lavora nell'industria dell'amico, Rhodes è sempre a fianco del suo capo nei conflitti con la Roxxon Oil Company, Justin Hammer e Obadiah Stane.

Iron Man[modifica | modifica wikitesto]

Quando Tony Stark, a causa dei suoi problemi personali, cade nell'alcolismo e diventa incapace di utilizzare l'armatura di Iron Man con responsabilità, Rhodes (come mostrato su The invincible Iron Man n.170) la indossa per difendere la Stark International dal criminale Magma. Rhodes continua a impersonare Iron Man con il consenso di Stark, che prende una vacanza per cercare di smettere di bere.

Dopo che il collega Morley Erwin lo istruisce sul funzionamento dell'armatura, Rhodes combatte contro nemici come Thunderball, Firebrand, Krang, Tigre Volante, l'Uomo Radioattivo, il Mandarino, lo Zodiaco e Vibro. Sebbene non sia in grado di proteggere la Stark International dall'affarista Obadiah Stane, riesce ad impedire il furto delle armature di Iron Man.

Assieme ad Erwin e a sua sorella Clytemnestra, Rhodes intraprende una carriera come mercenario per ottenere dei fondi con lo scopo di creare una nuova compagnia. Mentre cercano di racimolare un capitale sufficiente, Tony Stark esce dal tunnel dell'alcool durato mesi e mesi e si offre di aiutarli. I quattro arrivano a Silicon Valley, in California, dove fondano la Circuits Maximus, una piccola ditta di componenti elettronici. Stark non voleva riprendersi l'armatura e lascia che Rhodes continui ad usarla. Così inizia a diventare un vero supereroe e partecipa alla prima delle Guerre Segrete. Poco dopo, è invitato ad unirsi ai Vendicatori della Costa Ovest da Occhio di Falco, che lo credeva l'Iron Man originale. Dopo avere provato la sua devozione al gruppo, rivela loro di essere il sostituto di Tony Stark.

Tempo dopo aver iniziato ad usare l'armatura, Rhodes inizia ad avere forti mal di testa poiché gli elementi cibernetici del casco erano calibrati per funzionare con il cervello di Stark. Lavorando molto vicino a Stark, Rhodes inizia a pensare che Stark disapprovasse l'uso che lui faceva dell'armatura e che la rivolesse indietro. Questo provoca un comportamento paranoico e ostile in Rhodes. Per precauzione Stark comincia a costruire un'armatura nuova basandosi sul modello originale. Quando Rhodes inizia a danneggiare la vita di alcuni innocenti con la sua condotta, Stark indossa la nuova, poco sofisticata armatura e decide di fermare la furia di Rhodes. Pentito del suo comportamento vergognoso, decide di non provare più a risistemare gli schemi cerebrali dell'armatura per trovare una cura al suo mal di testa, così come narrato in Iron Man n.198.

Stark contatta i Vendicatori della Costa Ovest per presentare le dimissioni di Rhodes e viene invitato da Occhio di Falco ad usare i loro laboratori per creare un nuovo tipo di armatura, la Silver Centurion. Rhodes ritorna alla Circuits Maximus dopo che lo Sciamano, un mago indiano, lo aiuta a liberarsi dei mal di testa e aiuta, per un breve periodo, Stark nella battaglia contro Obadiah Stane. Rhodes resta infortunato nell'esplosione della Circuits Maximus provocata da Stane, nella quale Morley Erwin trova la morte. Dopo l'incidente non è in grado di aiutare Stark nello scontro finale con Stane, che termina con la morte del criminale.

Rhodes assiste l'amico in una nuova avventura affaristica e, dopo essersi ripreso completamente, gli viene offerta di nuovo il posto di Iron Man. Poiché Stark aveva incominciato ad utilizzare la nuova armatura, Rhodes ritiene che un secondo supereroe in armatura sia superfluo, oltre a nutrire riluttanza verso di essa, a causa del suo periodo di follia.

War Machine[modifica | modifica wikitesto]

Anni dopo Stark crea un'armatura molto pesante e armata, la War Machine, in seguito a una malattia al sistema nervoso che lo paralizza. Passati pochi mesi Tony Stark muore apparentemente e Rhodes viene nominato responsabile della Stark Enterprises, riprendendo il ruolo di Iron Man con la nuova armatura e rimpiazzandolo anche nei Vendicatori. Tuttavia, quando scopre che Stark non è morto, Rhodes si arrabbia e l'abbandona. I due si alleano di nuovo per combattere il male per un breve periodo ma l'amicizia non è più la stessa rispetto a com'era prima. Contemporaneamente a questi avvenimenti, Rhodes si innamora di Rae LaCoste. Jim inizia intanto a lavorare come War Machine[1]

Per qualche tempo War Machine lavora da solo. Rhodes viaggia fino alla piccola nazione africana dell'Imaya per liberare l'attivista Vincent Catewayo. Cable e Deathlok (Michael Collins) arrivano assieme ad una squadra dello S.H.I.E.L.D. per aiutare l'eroe a stabilizzare la situazione. Come risultato della rivoluzione, il dittatore dell'Imaya viene sconfitto, tuttavia Cetewayo viene assassinato dal misterioso Advisor, presente in qualche modo in ogni conflitto.

Rhodes continua le sue avventure e lavora per Cetewayo[ma non era morto?] nella Worldwatch, che cerca di limitare gli abusi dei diritti umani. Uno degli agenti S.H.I.E.L.D. presenti in Imaya, Sheva Joseph, si offre di lavorare con War Machine. Rhodes continua i suoi viaggi ma non trova nessuno in grado di riparargli l'armatura. Ritornato da Stark, i due si scontrano verbalmente riguardo alle azioni dell'altro ma la discussione viene interrotta dal Mandarino. Dopo la sconfitta del criminale, l'armatura viene riparata.

Durante una visita alla famiglia e agli amici a Philly, Rhodey incappa in un gruppo di teppisti in armature cibernetiche e li insegue per hobby. Inseguendo il loro capo, Respiro di Locomotiva, fino in Slovenia, scopre che per fronteggiare le atrocità del criminale erano anche accorsi i Force Works e la Worldwatch.

Tempo dopo viene contattato da Sheva, che stava investigando sulle attività degli Skinhead neo-nazisti. Rhodes e Nick Fury vengono inviati a fermare un gruppo di fanatici nazisti che intendono inviare armi moderne alla Germania della Seconda Guerra Mondiale. Assieme ai due si uniscono gli Howling Commandos, Cap e Bucky Barnes. Il gruppo viene fermato, sebbene l'armatura venga distrutta nel combattimento.

In vacanza, Jim trova per caso un nuovo costume alieno da guerra, la "Eidolon Warwear". Una donna misteriosa chiamata Skye gli dice solo che ne ha bisogno. Sentendo che era accaduto qualcosa di terribile, Rhodes ritorna agli Avengers. Rhodes si allea con la Vedova Nera, U.S. Agent e Occhio di Falco per fermare il suo ex-amico, Tony Stark.

Poco dopo va nello spazio per smantellare il satellite STARCORE. Lì trova un altro essere che indossa un'armatura Eidolon simile alla sua di nome Dirge, che era stato inviato da Kang. Durante la battaglia, Tony Stark viene colpito e, apparentemente in punto di morte, Stark spiega a Rhodes qualcosa di più riguardo alla storia della Eidolon; grazie a queste nuove conoscenze Dirge viene distrutto. Sopravvissuto, Stark rompe il controllo di Kang e si sacrifica per salvare i suoi amici. Dopo la sua morte, Rhodes ritorna alla Stark Enterprises, che poco dopo viene comprata da Fujikawa; dopo questa avventura i suoi sentimenti per Stark cambiano di bene in meglio.

Come War Machine, Jim Rhodes scopre che Fujikawa stava tentando di impossessarsi di alcune delle tecnologie di Stark. Per fare in modo che tali progetti non cadano in mani sbagliate, formatta tutti i computer di Fujikawa per eliminare tutti i dati riguardo alle informazioni della tecnologia Stark. Nel farlo, sacrifica il suo costume alieno trasferendolo nei computer e programmandolo per una missione "cerca e distruggi".

Abbandonando la carriera di supereroe, Rhodes ritorna alla vita normale e mette in piedi una sua azienda. Dopo che Stark e gli altri eroi ritornano dall'Antiterra (nel crossover chiamato "La Rinascita degli Eroi"), i due ridiventano amici e discutono anche con l'altro War Machine, Parnell Jacobs.

In seguito Rhodes investe nell'azienda Grace & Tumbalt che aiuta i poveri nelle periferie delle grandi città. Mentre investiga sulla morte di sua sorella Janette, scopre che la compagnia è corrotta e che usa le sue risorse per rifornire di armi e droga le gangs cittadine. Questi avvenimenti lo portano ad unirsi con il gruppo di supereroi chiamato The Crew.

Civil War e L'Iniziativa[modifica | modifica wikitesto]

Durante Civil War Rhodes viene assoldato dalla ONE (un'organizzazione governativa che tutela i mutanti) come Ufficiale Comandante e istruttore dei cadetti della Squadra Sentinelle O*N*E.

War Machine ricompare in L'iniziativa nel tentativo di arrestare una superumana non iscritta all'atto di registrazione di nome Cloud 9, nel post Civil War.

James Rodhes è divenuto uno degli istruttori di Camp Hammond, il campo di addestramento per supereroi voluto da Tony Stark.

In seguito a delle ferite riportate, parte del suo volto e del suo corpo hanno dovuto subire impianti cibernetici.

Secret Invasion[modifica | modifica wikitesto]

Durante l'invasione Skrull (vedi Secret Invasion) Jim aiuta la Guardia d'Inverno (un team di supereroi russi, tra cui militano Guardiano Rosso, Stella Nera e Dinamo Cremisi) a respingere l'assalto di alcuni alieni, viene però abbattuto e fatto prigioniero.

Dark Reign[modifica | modifica wikitesto]

Quando Norman Osborn subentra a Stark come direttore dello S.H.I.E.L.D., Iron Man diventa l'uomo più ricercato del mondo. Tony affronta in battaglia War Machine, in modo da mostrare pubblicamente a Osborn che Rhodes non lo sta appoggiando in alcun modo, evitando così ripercussioni sull'amico.

L'altro War Machine: Parnell Jacobs[modifica | modifica wikitesto]

Parnell Jacobs è un commilitone di Jim Rhodes nell'Esercito degli Stati Uniti che stava combattendo in Vietnam. Dopo che Rhodes gli salva la vita, i due diventano amici. In seguito Rhodes presenta Jacobs a Glenda, che tempo dopo sposa.

Dopo aver lasciato le armi, Jacobs convince Rhodes a diventare un mercenario assieme a lui; tuttavia i lavori trovati da Jacobs sono sempre più violenti e privi di senso, alla fine Rhodes decide di andarsene dopo la proposta dell'amico di uccidere il dittatore di Santo Marco in uno scontro a fuoco. Grazie ai soldi guadagnati con il suo sporco lavoro, Jacobs sposa Glenda e si trasferisce a Londra.

Tempo dopo Jacobs trova per caso i resti dell'armatura di War Machine. Jacobs la studia e la usa come base per creare nuove armi, che poi vende all'industria della supercattiva Madame Minaccia, la Baintronics. Inoltre indossa l'armatura per testare le armi per conto della criminale, che le userà per abbattere la concorrenza. Questo fatto lo porta un conflitto con Iron Man e Warbird. Poco dopo Stark incontra il nuovo War Machine mentre lavorava per la Baintronics e lo sfida: il combattimento finisce male per l'eroe, che viene salvato dalla sua alleata Warbird.

Rhodes, dopo aver scoperto chi era colui che indossava un'armatura simile alla sua, decide assieme a Glenda di parlare a Jacobs e di convincerlo ad abbandonare la sua vita da mercenario, ma lui rifiuta e scappa non si sa dove.

Altre Versioni[modifica | modifica wikitesto]

U.S. War Machine[modifica | modifica wikitesto]

Nella miniserie in bianco e nero U.S. War Machine, edita dalla Marvel Max Comics, scritta e disegnata da Chuck Austen, viene presentata una versione più violenta e crudele del personaggio, sempre però rimanendo tra le linee degli "eroi".

Storia: Rhodes viene "abbattuto" da Stark dopo aver ucciso a sangue freddo due criminali che avevano preso in ostaggio alcune persone. Dopo le sue dimissioni, Rhodes viene attaccato da Parnell Jacobs, con l'intento di riprendersi l'armatura. I due vengono trovati da Nick Fury e portati sull'Helicarrier. Si scopre poi che Jacobs aveva venduto la sua armatura all'HYDRA per soldi, quando capisce che sua moglie è incinta. La SHIELD riesce a recuperare l'armatura e ne studia la tecnologia. Allora Nick Fury mette assieme una squadra di War Machines comandata da Rhodes, i membri più illustri di questo gruppo sono Jacobs, Sheva Joseph e Dum Dum Dugan. I nemici della squadra sono la HYDRA e una sua filiale, la AIM. in seguito, è stato rivelato che questa miniserie si svolge in un universo parallelo.

Ultimate War Machine[modifica | modifica wikitesto]

Jim Rhodes compare in Ultimate Iron Man dove è un amico di Tony Stark. Il prototipo dell'armatura compare in UIM come un'armatura capace di emanare elettricità. In seguito, si scopre che Jim Rhodes sta lavorando ad un progetto chiamato War Machine. Da notare inoltre la somiglianza dell'armatura della Vedova Nera con l'armatura da War Machine.

L'armatura[modifica | modifica wikitesto]

War Machine Armor Modello XV Mark II[modifica | modifica wikitesto]

  • Repulsori: emettitori di raggi particellari laser-guidati applicati sui palmi delle mani.
  • Tri-Raggio: emettitore di un raggio laser multi-banda. Può essere anche usato come torcia, raggi di calore, raggio traente, proiettore olografico, luce a raggi ultravioletti e produttore di campo magnetico. Non presente nel modello Mark I viene applicato apposta per Rhodes.
  • Sonde Estraibili: caricatori al plasma che traggono energia statica dall'ambiente quando l'armatura è in volo.
  • Scudo Magnetico: un emettitore di fotoni posizionato dietro al polso sinistro che si produce uno scudo di energia.
  • Mitragliatrice Gatling: montata sulla spalla e con sistema di fuoco elettronico. Può essere caricata con diversi tipi di proiettili tra cui punte e pezzi di armatura. Il carico standard è di 1800 cariche di proiettili all'Uranio impoverito.
  • Mitragliatrice a due canne: montata sul polso, vari tipi di fuoco (proiettili, laser, fuoco,...).
  • Lanciafiamme: usa gas napalm. Utili contro qualsiasi nemico.
  • Spada Laser.
  • Micro-Lanciamissili: può essere caricato con vari missili tra cui Altamente Esplosivo, Fumogeno, Infiammante, A Concussione e Semi-Nucleari.
  • Caricatore di Particelle Laser: per ricaricare le armi laser.
  • Campo Magnetico.
  • Sistema di respirazione autonomo.
  • Aumentatore di potenza: permette a colui che indossa l'armatura di sollevare fino a 90 tonnellate.
  • Stivali Razzo che gli permettono di volare.

L'armatura di Parnell Jacobs[modifica | modifica wikitesto]

L'armatura di Jacobs ha più o meno le stesse funzioni di War Machine, tuttavia è molto più grossa e pesante, possiede due grandi ganasce che escono dalla schiena ed è dotata di un cannone al plasma e di una pistola "Pulse-Phaser".

Eidolon Warwear[modifica | modifica wikitesto]

  • Droni Esterni: l'armatura è in grado di liberare questi dispositivi mutaforma, dotati di queste funzioni
    • Liberare vari tipi di energia o un'onda d'urto
    • Fungere da sensori e come infiltratori nei sistemi elettronici o nei computer
    • Creare scudi d'energia difensiva istantaneamente.
    • Rispondere a comandi basilari e portare a termine missioni minori (ad esempio nell'ultimo numero di War Machine, Rhodey ordina ad un drone di portare i bagagli della sua ragazza).
  • Miniaturizzazione: per indossare l'armatura Rhodes non deve fare altro che toccare il tatuaggio che ha sul petto, nel quale essa è miniaturizzata. Questa capacità dell'armatura gli permette di non sprecare momenti preziosi nell'indossarla.
  • Artiglieria Laser montata sul braccio destro, spara colpi di energia distruttiva.
  • Resistenza Spaziale: appena l'armatura esce dall'atmosfera, il visore dell'armatura si indurisce, si polarizza e l'aria viene riciclata
  • Braccio-Spada: il braccio destro può diventare un'arma simile ad una spada.
  • Modalità Battaglia: in questa modalità (presente solo nell'ultimo numero di War Machine) aumenta di parecchio tutte le abilità dell'armatura.
  • Aumentatore di Potenza: la sua forza viene incrementata fino a livelli impensabili, tanto da poter fermare con disinvoltura macchina lanciatagli.
  • Stivali Razzo, che gli permettono di volare usando una tecnologia aliena.

War Machine Modello XVI mark II[modifica | modifica wikitesto]

L'armatura di War Machine modello XVI mark II venne utilizzata da Tony Stark come cambio temporaneo della sua armatura. Eccone le caratteristiche:

  • Mitragliatrice Gatling: una mitragliatrice gatling sulle spalle
  • Mitraglietta:Una mitraglietta attaccata ad ogni braccio
  • Visore a Raggi infrarossi:Un visore per vedere ad infrarossi
  • Puntatore:un puntatore per il lanciarazzi
  • Lanciarazzi:Un lanciarazzi
  • Stivali razzo:degli stivali a razzo per volare.

L'armatura compare la prima volta in Iron Man 280. In seguito, compare la Mark II-A, che può lanciare un raggio al plasma, uno strumento che crea delle radiazioni e può andare sott'acqua, comparsa la prima volta in Iron Man 284. Infine, l'ultimo aggiornamento è la Mark II-B, che permette anche l'autodistruzione. Compare la prima volta in Iron Man 313

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Jim Rhodes appare in tutte le serie (dalla prima alla quarta) di Iron Man, e pur non essendo una presenza fissa, è presente in una buona parte degli albi.

Le apparizioni e le serie più importanti sono:

  • Iron Man (I serie), dal numero 169 (aprile 1983) al 198 (agosto 1985): è Rhodes a vestire i panni di Iron Man.
  • Iron Man (I serie), dal numero 284 (settembre 1992): Rhodes assume l'identità segreta di War Machine.
  • War Machine (I serie) 1-25 (aprile 1994 - aprile 1996): serie che narra delle avventure di Jim Rhodes da solo.
  • U.S. War Machine (2001-2002): una miniserie, edita per l'etichetta Marvel Max Comics, che narra le vicende di un gruppo di War Machines comandato da Jim Rhodes, tra i quali è presente anche Sheva Joseph.
  • War Machine (II serie, febbraio 2009 - in corso): serie che prosegue la linea narrativa dall'ultimo numero (35) di Iron Man: Director of S.H.I.E.L.D.
  • War Machine è anche apparso in alcuni numeri di Force Works (1994), di The Crew (2003) e dei Avengers (1993).
  • War Machine compare anche in l'iniziativa (2008) nel post Civil War.

Parnell Jacobs appare per la prima volta in Iron Man vol. 3 numero 11 (dicembre 1998), le apparizioni fondamentali di questo personaggio sono i numeri 19 e 20 (agosto e settembre 1999) della stessa serie, e quasi tutti i numeri di U.S. War Machine.

In Italia le avventure sui numeri 8-9-10 e da 18 a 22 della miniserie statunitense sono state tradotte in Iron Man e I Vendicatori da 3 a 7 e 11-12-13 (Panini Comics, 1996-1997).

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Animazione[modifica | modifica wikitesto]

Il personaggio di War Machine è uno dei protagonisti principali delle serie animate Iron Man e Iron Man: Armored Adventures.

War Machine è inoltre apparso come guest-star in Spider-Man: The Animated Series, L'incredibile Hulk, Insuperabili X-Men, Super Hero Squad Show, Avengers - I più potenti eroi della Terra e Disk Wars Avengers; viene menzionato inoltre ne I Fantastici 4 - I più grandi eroi del mondo.

L'armatura di War Machine è apparsa anche nella serie animata Avengers Assemble, in quanto doveva essere indossata da Sam Wilson, ma lui scelse l'armatura "Falcon" perché gli si addiceva di più.

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Iron Man (film), Iron Man 2, Iron Man 3 e Avengers: Age of Ultron.

Jim "Rhodey" Rhodes è interpretato da Terrence Howard in Iron Man (2008). Per motivi finanziari, l'attore non viene riconfermato nel ruolo in Iron Man 2 e Iron Man 3 dove il personaggio viene interpretato, invece, da Don Cheadle; in questa pellicola il personaggio indossa l'armatura di War Machine (in seguito ribattezzata Iron Patriot). L'attore riprenderà il ruolo anche in Avengers: Age of Ultron (2015).

Home Video[modifica | modifica wikitesto]

Jim Rhodes è uno dei protagonisti del film animato L'invincibile Iron Man, prodotto dai Marvel Studios e distribuito direttamente in home video da Lions Gate Entertainment.

L'armatura di War Machine appare anche in Ultimate Avengers 2.

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

War Machine è un personaggio giocabile nei seguenti videogiochi:

  • Marvel Super Heroes
  • Marvel vs. Capcom: Clash of the Superheroes
  • Marvel vs. Capcom 2: New Age of Heroes

War Machine ha anche un ruolo fondamentale nel videogioco tratto dal film Iron Man 2. In alcuni videogiochi l'armatura di War Machine è un costume alternativo del personaggio di Iron Man:

Il personaggio appare inoltre in Marvel Super Hero Squad e Marvel: La Grande Alleanza 2.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Iron Man n. 284.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics