Jessica Jones

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jessica Jones
Jessica Jones, disegnato da Stuart Immonen
Jessica Jones, disegnato da Stuart Immonen
Universo Universo Marvel
Lingua orig. Inglese
Alter ego
  • Jewel
  • Knightress
Autori
Editore Marvel Comics - Max Comics
1ª app. novembre 2001
1ª app. in Alias n. 1
Editore it. Panini Comics - Marvel Italia
app. it. febbraio 2003
app. it. in 100% Marvel Alias n. 1
Interpretata da Krysten Ritter
Sesso Femmina
Abilità
  • superforza
  • volo
Parenti

Jessica Campbell Jones è un personaggio dei fumetti creato da Brian Michael Bendis (testi) e Michael Gaydos (disegni), pubblicato dalla Marvel Comics. Ha debuttato in Alias n. 1 (novembre 2001).

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Jessica Jones, dipinti di David Mack

Jessica Jones, compagna di classe di Peter Parker e Flash Thompson, ha un'infatuazione per il futuro Uomo Ragno. La ragazza decide di confessargli i suoi sentimenti, ma in quel momento Parker è troppo scioccato dal morso del ragno per poterle rispondere.

Tempo dopo Jessica e la sua famiglia sono vittima di un incidente stradale con un camion dell'esercito che trasporta materiale radioattivo. I suoi genitori ed il fratellino minore muoiono mentre Jessica cade in un coma profondo: si riprende lo stesso giorno dell'arrivo di Galactus sulla Terra. Successivamente Jessica viene data in adozione nonostante non sia più una bambina. Tornata a scuola dall'ospedale viene presa in giro da Flash Thompson mentre Peter Parker le offre la sua amicizia che lei, infuriata, rifiuta.

Quando scopre i suoi poteri inizia la sua carriera come supereroina col nome di Jewel fino a quando l'Uomo Porpora non la condiziona con i suoi poteri mentali e la svilisce per mesi.

Un giorno il criminale le ordina di uccidere Devil, un suo nemico, ma lei invece attacca Scarlet mentre è con i Vendicatori e i Difensori. Viene picchiata dai Vendicatori che si fermarono solo grazie a Ms. Marvel e rimane in coma per mesi.

Il suo risveglio avviene grazie alla telepate Jean Grey nell'eliveivolo S.H.I.E.L.D.. Là i Vendicatori e Nick Fury le fanno una proposta: diventare un agente S.H.I.E.L.D. e unirsi ai Vendicatori per fare da tramite tra gli eroi e l'organizzazione di Fury. Jewel declina l'offerta e mesi dopo prova a diventare di nuovo un'eroina assumendo l'identità di Knightress, un'eroina decisamente dark. Una notte riesce a scoprire il Gufo durante una trattativa criminale e poco dopo compaiono sulla scena Luke Cage e Pugno d'acciaio. Viene ferita per una distrazione ma i tre riescono a battere i criminali, tuttavia nella macchina di uno dei criminali vengono trovati due bambini. Jessica svela la sua identità per evitare che i due pargoli passino la notte nella centrale di polizia: dopo averli portati a casa e fatti addormentare, bussa alla porta di Cage, che le fa compagnia, le cura la ferita subita nel combattimento e la tranquillizza.

Dopo questi accadimenti Jones apre un'agenzia investigativa che si occupa, oltre ai casi di routine, di casi come la scomparsa della Donna Ragno; in questo periodo ha una relazione con Scott Lang, il secondo Ant-Man, fino alla sua morte per mano di Scarlet. In seguito si fidanza con Luke Cage e, dopo la nascita di una bambina da lui, i due decidono di sposarsi.

Civil War[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Civil War (fumetto).

Durante la guerra civile tra gli eroi gli sposi si confrontano con Iron Man e Ms. Marvel, i due decidono di non registrarsi e Luke definisce l'atto come lo schiavismo dei superumani. Jessica emigra con la bambina in Canada. Dopo Civil War lei rimarrà al fianco del marito, ora capo dei Nuovi Vendicatori, per combattere la registrazione.

Secret Invasion[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Secret Invasion.

Quando i Nuovi Vendicatori scoprono l'esistenza di una Elektra-skrull in Giappone, tra di loro scoppia un clima di diffidenza. Jessica convince il Dottor Strange a fare un incantesimo in modo da tranquillizzare suo marito, che cominciava ad aver sospetti sulla sua reale identità.

Quando la casa di Strange viene assalita dalla banda criminale di Hood, Jessica, spaventata per l'incolumità della sua bambina, decide di chiedere asilo presso la Stark Tower. Luke non accetta la cosa e cerca di convincerla a tornare, inutilmente.

Durante la battaglia campale tra gli alieni e tutti i supereroi nel centro di New York, Jessica decide di dare il suo contributo unendosi alla battaglia, dopo aver lasciato la piccola Danielle alle cure di Jarvis. Purtroppo il suo coraggio non viene premiato, in quanto alla fine della battaglia si scopre che Jarvis è stato sostituito dagli skrull, e il suo sosia ha rapito la piccola Cage, lasciando nello sconforto e nella disperazione i suoi genitori.

Dark Reign[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Dark Reign.

Dopo l'invasione perpetrata dagli Skrull il governo degli Stati Uniti affida il ruolo di capo della sicurezza mondiale a Norman Osborn. Cage è costretto ad ammettere che se c'è una persona che ha le risorse per ritrovare sua figlia quella è proprio Osborn. Si reca così dall'ex criminale che vedendo in lui una potenziale recluta per i suoi Vendicatori accetta di aiutarlo a patto che in un secondo momento entri nella sua squadra. La bambina viene ritrovata dagli uomini a disposizione dell'uomo e Luke dovrebbe quindi registrarsi come super umano ed entrare negli Oscuri Vendicatori. Al momento di verbalizzare la propria disponibilità, Luke però elude la clausola del loro accordo minacciando di uccidere Norman e fuggendo dalla Torre dei Vendicatori.

Jessica riabbraccia così figlia e marito e insieme a loro si sposta in quella che fu la casa di Capitan America. Abitata adesso dal nuovo Capitano, Bucky Barnes, l'abitazione si apre poi agli altri membri dei Nuovi Vendicatori. Il gruppo che aveva già fatto da contraltare al gruppo e alle idee di Tony Stark si riforma.

Jessica continua a concentrarsi sulla sua bambina evitando di prendere parte alle varie missioni del gruppo. Quando suo marito ha, per una serie di circostanze, un infarto e viene rapito da Osborn, la ragazza si unisce ad un nutrito gruppo di vigilanti che occorrono a dare man forte ai Vendicatori.

Tornerà nuovamente a combattere, stavolta con indosso il suo costume di Jewel, insieme alle donne del gruppo per salvare Clint Barton quando il resto del team sarà irreperibile.

Si asterrà invece dal partecipare alla spedizione guidata da un redivivo Steve Rogers (l'ex Capitan America, dato per morto) ad Asgard, patria degli dei nordici, assediata dalle truppe di Osborn.

Verrà a sapere dell'andamento e dell'esito della battaglia dalla tv come tutti. Con Osborn deposto e l'atto di registrazione dei super umani revocato, Jessica tornerà ad essere una libera cittadina.

L'Età degli eroi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Età degli eroi.

Steve Rogers vorrebbe che sia Jessica che Cage facessero parte del nuovo gruppo di Vendicatori che sta allestendo dopo l'arresto di buona parte del gruppo di Osborn e lo scioglimento implicito di quello ribelle di cui già erano parte. Cage reagisce male all'offerta, ricordando a Rogers che lui e i suoi erano entrati in clandestinità proprio per evitare di essere posti sotto la supervisione diretta del governo. Stark, avendo previsto tale reazione, vende al prezzo simbolico di un dollaro la vecchia base dei Vendicatori, appena ristrutturata, all'uomo perché la usi come base per un suo gruppo.

Jessica medita di prendere parte attivamente alla nuova formazione dei Nuovi Vendicatori.

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

Jessica Jones ha una forza e una resistenza sovrumane. Inoltre può volare, ma non è particolarmente abile nel farlo.

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Krysten Ritter Nabs Lead In Marvel’s ‘Jessica Jones in deadline.com, 4 dicembre 2014.


Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics