Natasha Romanoff

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Natasha Romanoff
Vedova Nera, disegnata da Greg Land
Vedova Nera, disegnata da Greg Land
Universo Universo Marvel
Lingua orig. Inglese
Alter ego Vedova Nera II
Autori
Editore Marvel Comics
1ª app. aprile 1964
1ª app. in Tales of Suspense n. 52
Editore it. Editoriale Corno
app. it. 9 settembre 1971
app. it. in L'incredibile Devil n. 36
Interpretata da Scarlett Johansson
Voce italiana Domitilla D'Amico
Sesso Femmina
Abilità
  • Grandi destrezza e coordinazione
  • Esperta combattente
Parenti

Natalia Alianovna Romanova, ma conosciuta anche come Natasha Romanoff, la seconda Vedova Nera (Black Widow), è un personaggio dei fumetti creato da Stan Lee e Don Rico con lo pseudonimo di N.Korok (testi), Don Heck (disegni), pubblicato dalla Marvel Comics. La sua prima apparizione è in Tales of Suspense n. 52 (aprile 1964).

Storia editoriale[modifica | modifica sorgente]

Vedova Nera appare per la prima volta in Tales of Suspense n. 52 come antagonista di Iron Man. L'albo prevedeva anche l'apparizione di un altro eroe della scuderia Marvel, Occhio di falco. Successivamente divenne un membro del supergruppo di supereroi Vendicatori, dopo The Avengers n. 29 (1966).

L'odierno costume, cioè la tuta nera, apparve in The Amazing Spider-Man n. 86 (luglio 1977). La sua prima miniserie invece risale al 1970-1971 in 8 numeri del fumetto Amazing Adventures, dove divideva la scena col supergruppo degli Inumani. Subito dopo la fine della sua miniserie, la Vedova Nera divenne co-protagonista di Daredevil, la testata dedicata all'eroe solitario della Marvel Devil, dal novembre 1971 all'agosto 1975 e, subito dopo, nella serie dedicata ai Campioni di Los Angeles (1975-1978).

Nel corso degli anni ottanta e buona parte degli anni novanta, il personaggio è apparso come ospite in numerose testate Marvel, ma soprattutto come membro ufficiale dei Vendicatori e, talvolta, come agente per lo S.H.I.E.L.D.. Una nuova miniserie che la vide protagonista apparve sulle pagine di Marvel Fanfare, tra l'agosto del 1983 e il marzo del successivo anno, ad opera di George Pérez e Ralph Macchio con i disegni dello stesso Pérez. Comunque sia queste storie sono state raccolte, successivamente, nel one-shot Black Widow: Web of Intrigue nel giugno del 1999.

Da ricordare sue apparizioni abbastanza ricorrenti nella già citata testata dedicata a Devil e in alcune storie dedicate a Nick Fury e Punisher.

Biografia del personaggio[modifica | modifica sorgente]

Cosplayer Black Widow (The Avengers) New York Comic con 2012-

Natalia "Natasha" Alianovna Romanova alias Natasha Romanoff è l'ultima discendente degli zar Romanov, prima ballerina del Teatro Bolshoi. Le sue origini sono alquanto oscure perché non è possibile stabilire la sua vera età, dato che aveva circa otto/dieci anni durante la seconda guerra mondiale mentre oggi ci appare ancora come una giovane donna di circa trent'anni.

Quando era ancora molto piccola la setta di mercenari, ninja, nota come la Mano decise di rapirla, data la sua attitudine nell'apprendimento delle arti marziali, per farne la loro "arma suprema", ma fu salvata dagli sforzi congiunti di Capitan America e di Logan (il futuro Wolverine).

Successivamente venne addestrata per conto del KGB dal Soldato d'Inverno (James Barnes, l'ex Bucky), allo scopo di farne una spia da impiegare durante la guerra fredda, e si suppone che in questo periodo la sottoposero a qualche trattamento che ne rallenta l'invecchiamento. Nonostante fosse promessa ad un altro uomo (Alexei Shostakov, il futuro Guardiano Rosso, una sorta di Capitan America sovietico), lei e Barnes iniziarono una storia d'amore clandestina, che terminò quando il KGB decise di mettere in stato vegetativo il Soldato d'inverno.

Suo marito Alexei, col quale Natasha si è sposata giovanissima, è stato ritenuto morto (da lei e dai lettori) ben due volte, e la seconda volta per circa trenta dei nostri anni. La sua "morte" trentennale è avvenuta su The Avengers n.44 (prima serie), per poi ricomparire nell'arco narrativo The Widow.[1]

Inizialmente appare come una antagonista di Iron Man (siamo in pieno periodo di guerra fredda), ma in seguito, dopo aver tradito il governo russo, innamoratasi di Occhio di Falco e adottato un costume ricco di gadget e armi iper-tecnologiche si unisce al gruppo dei Vendicatori. Più tardi diventa un agente esterno del famoso gruppo di spionaggio denominato S.H.I.E.L.D.

Nel corso degli anni è stata protagonista di una storia sentimentale con Devil, tanto da dividerne la testata per qualche periodo. Sebbene la storia con Matt sia finita, i due rimangono alleati fidati, che talvolta tendono a riaccendere la loro passione.

È stata anche a capo dei Campioni di Los Angeles.

La Vedova nera è un'agente S.H.I.E.L.D. di livello 10 (il grado più alto) ed è stata uno degli agenti impiegati da Nick Fury durante la sua guerra segreta contro Latveria.

Civil War e l'Iniziativa[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Civil War (fumetto).

Durante Civil War, Natasha è favorevole all'atto di registrazione e appoggia la fazione di Iron Man; dopo la guerra entra a far parte dei Potenti Vendicatori, il gruppo di Vendicatori formato da Tony Stark per cacciare gli sfavorevoli alla registrazione.

Cominciando a nutrire verso di lei una fiducia più forte rispetto al passato, Stark chiese a Natasha di custodire lo scudo di Steve Rogers e, quando questo fu poi rubato dal suo ex amante James Barnes, le affidò le ricerche in collaborazione con Falcon.

Oggi Natasha ha riallacciato una relazione sentimentale con James, aiutandolo nel ricoprire il ruolo di Capitan America.

Dark Reign[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Dark Reign.

Quando Norman Osborn ha scoperto Yelena Belova in un vecchio magazzino S.H.I.E.L.D. abbandonato, le offrì la posizione di leader dei nuovi Thunderbolts. Questa però si rivela essere Natasha sotto mentite spoglie, infiltrata come una talpa per conto di Nick Fury.

Natasha inoltre ha aiutato Maria Hill, ora latitante come Tony Stark, a sfuggire agli uomini di H.A.M.M.E.R.; in seguito entrambe le donne vengono fatte prigioniere, ma liberate poco dopo da Pepper Potts, altra alleata di Stark, che le aiuta ad evadere.

Successivamente Natasha e il nuovo Cap vengono catturati dagli Oscuri Vendicatori quando penetrano furtivamente in un laboratorio H.A.M.M.E.R., allo scopo di recuperare un dispositivo temporale in grado di recuperare da un limbo spazio/temporale Steve Rogers, l'originale Capitan America. In seguito, Natasha ha cercato di dissuadere Bucky a rinunciare ad essere Capitan America anche dopo il ritorno di Steve, cosa che difatto avviene, complice anche la rinuncia al ruolo di Rogers.

Poteri e abilità[modifica | modifica sorgente]

Natasha è un'atleta di eccezionale agilità, addestrata per diventare un'arma vivente. È una formidabile combattente corpo a corpo, tanto da lottare alla pari con Devil, Pugno d'acciaio o Elektra, un'esperta di armi da fuoco e un abile cecchino. Molto spesso usa dei bracciali capaci di lanciare scariche in grado di paralizzare un uomo, chiamati "morso di vedova". Il suo addestramento con il KGB e lo S.H.I.E.L.D. l'ha resa inoltre un valido elemento per le missioni di spionaggio. Per motivi ancora ignoti, Natasha invecchia molto lentamente.

Altri media[modifica | modifica sorgente]

Animazione[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Ultimate Avengers e Ultimate Avengers 2.

La prima apparizione animata ella Vedova Nera avviene nel cartoon dedicato ad Iron Man all'interno del contenitore The Marvel Superheroes. Dopodiché appare nella serie animata The Super Hero Squad Show.

È uno dei personaggi principali di The Avengers: Earth's Mightiest Heroes.

Black Widow è apparsa sia in Ultimate Avengers che in Ultimate Avengers 2, i film animati dedicati al supergruppo dei Vendicatori dell'universo Ultimate e distribuiti direttamente in home video. Qui appare in versione Ultimate e alla fine del secondo episodio ha una storia con Capitan America.

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Iron Man 2, The Avengers (film 2012) e Captain America: The Winter Soldier.
Scarlett Johansson interpreta la Vedova Nera in Iron Man 2

Il personaggio è stato interpretato da Scarlett Johansson in Iron Man 2 (2010), The Avengers (2012), Captain America: The Winter Soldier (2014) e Avengers: Age of Ultron (2015).

Videogiochi[modifica | modifica sorgente]

Il personaggio della Vedova Nera è apparsa nel videogame del 2005 dedicato a Punisher, The Punisher. Non è un personaggio utilizzabile ma appare in un livello a fianco del protagonista.

È anche apparsa in Marvel: La Grande Alleanza, anche qui come personaggio non giocabile. Nel videogioco collabora con lo S.H.I.E.L.D. e con Nick Fury. È sospettata di collaborare con il personaggio del Dottor Destino, cosa che si rivelerà falsa. Nella versione del videogame per PSP è un personaggio utilizzabile e tra i suoi costumi alternativi c'è anche quello di Yelena Belova.

Appare anche in Marvel: La Grande Alleanza 2, Spider-Man: Il Regno delle Ombre e il videogioco di Iron Man 2.

Viene menzionata anche in Iron Man - il videogame.

Appare anche come personaggio giocabile in LEGO Marvel Super Heroes.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Daredevil nn. 61-64 (Vol. 2); edizione italiana: Devil & Hulk nn. 109-112, Panini Comics, 2004.


Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics