Mister Fantastic

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mister Fantastic
Universo Universo Marvel
Lingua orig. Inglese
Alter ego Reed Richards
Autori
Editore Marvel Comics
1ª app. novembre 1961
1ª app. in Fantastic Four n. 1
Editore it. Giovanni Gandini Editore
app. it. giugno 1966
app. it. in Linus Estate supplemento al n. 15 di Linus
Sesso Maschio
Abilità
  • Capacità di estendere e deformare il suo corpo, che ha la consistenza della gomma
  • Genio scientifico (probabilmente l'uomo più intelligente del mondo)
Parenti

Mister Fantastic, il cui vero nome è Reed Richards, è un personaggio dei fumetti creato da Stan Lee e Jack Kirby nel 1961, pubblicato dalla Marvel Comics; è il leader dei Fantastici Quattro. La sua prima apparizione avvenne in Fantastic Four n. 1, come per tutti gli altri membri del gruppo.

Si è sposato con Susan Storm (Donna invisibile) dalla quale ha avuto anche due figli: Franklin e Valeria. È anche uno dei membri dell'organizzazione segreta degli Illuminati.

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Reed Richards era un bambino prodigio, dotato di un grandissimo talento per le materie scientifiche; già al college studiava un progetto per creare un razzo per un volo spaziale. Inizialmente il suo compagno di stanza era Victor Von Doom, un brillante ma arrogante studente europeo, col quale ebbe una disputa quando Reed osò contraddirlo su un suo esperimento che combinava scienza e magia, dove a suo avviso vi erano alcuni errori di calcolo. Al seguito di un'esplosione causata appunto da Von Doom e alla sua conseguente espulsione, Reed dovette cercarsi un altro compagno di stanza, e lo trovò in Ben Grimm, l'asso di football della scuola, che presto divenne il suo migliore amico.

Una volta laureatosi, Reed ottenne dal governo i fondi per poter realizzare il suo viaggio spaziale. Quando il progetto fu interrotto, Reed decise comunque di intraprendere il volo, a costo di lasciare incompiuti alcuni sistemi di sicurezza e, affiancato dalla sua fidanzata Susan, dal fratello di lei Johnny e dall'amico di sempre Ben, salí a bordo del razzo e partí; una volta nello spazio, però, dei raggi cosmici contro cui il vettore non era schermato investirono l'astronave e costrinsero l'equipaggio ad un atterraggio di fortuna.

I quattro amici sopravvissero ma la loro struttura genetica venne alterata per sempre; scoprirono di avere dei poteri fuori dal comune.

Grazie al denaro ricavato dalla vendita di alcuni brevetti, Reed creò per loro una base ipertecnologica, il Baxter Building, e divennero i Fantastici Quattro, il primo super gruppo di super eroi dal dopoguerra. Reed li rese dei personaggi pubblici famosi in tutto il mondo, facendo in modo che il gruppo potesse vivere una vita privilegiata e non da "freak", sperando che forse, un giorno, possano perdonarlo per averli resi "diversi"; in modo particolare la mutazione di Ben, che lo aveva reso perennemente un mostro, gli creava un enorme senso di colpa.

Nello loro favolose imprese, i Fantastici Quattro affrontarono numerosi avversari dagli immensi poteri e visitarono luoghi incredibili: dal regno sottomarino di Atlantide a quello sotterraneo dell'Uomo Talpa, fino ad arrivare alla galassia degli Skrull.

Ma il loro più mortale nemico era il geniale Dottor Destino, sotto la cui maschera si celava proprio Victor Von Doom, che accusava Richards di aver sabotato l'esperimento che lo sfigurò in gioventù e ne causò l'espulsione dal college. Destino e Mister Fantastic sono come due facce della stessa medaglia: il secondo ha dedicato tutta la sua vita mettendo il suo genio scientifico al servizio dell'umanità, mentre il primo lo ha usato per dominare e sottomettere il prossimo.

Altro celebre rivale di Reed (in amore però) è Namor: anch'esso innamorato di Susan, ogni qualvolta tra i due vi è aria di crisi, Namor prova a sedurla, ma fino a oggi Sue è sempre rimasta fedele al marito.

Reed e Susan Richards, come detto hanno due figli. Ma alcuni anni fa Susan ebbe una gravidanza complicata a causa dei raggi cosmici assorbiti in gioventù. Per aiutarla Reed convocò i maggiori esperti al mondo nel campo delle radiazioni; ciò includeva anche il dottor Otto Octavius, il celebre criminale noto come Dottor Octopus, nemico dell'Uomo Ragno. Octavius rifiutò di aiutarlo e durante lo scontro tra i due, Susan perse il bambino.

Sebbene talvolta appaia distante o freddo, Reed è comunque un uomo generoso pronto a tutto per aiutare il prossimo, facendo continue ricerche scientifiche al fine di realizzare scoperte che possano essere utili alla comunità.

Civil War[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Civil War (fumetto).

Durante Civil War si schiera dalla parte di Tony Stark, a favore della Registrazione, e costruisce il supercarcere per i ribelli nella zona negativa. Inoltre, insieme a Stark e Hank Pym, costruisce un clone/cyborg di Thor, che però sfugge al suo controllo uccidendo Bill Foster alias Golia Nero. Questo porterà ad una rottura con sua moglie Susan, che passerà dalla parte di Capitan America assieme a suo fratello Johnny, stanca di come Reed, secondo lei, si stia facendo plagiare da Tony Stark.

Reed ha però spiegato che le sue motivazioni per sostenere l'Atto di registrazione dei superumani erano legate a complesse equazioni basate sul modello della psicostoria immaginata da Isaac Asimov.[1]

World War Hulk[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi World War Hulk.

Mister Fantastic ha assistito al proclama fatto da Hulk al suo arrivo sulla terra (quando hanno mostrato il corpo sanguinante di Freccia Nera come avvertimento) e, assieme a Iron Man, è andato ad avvisare Sentry di tenersi pronto.

Quando il Golia Verde è arrivato al Baxter Building, Richards ha cercato di allontanare i suoi familiari (la Cosa, la Donna Invisibile e la Torcia Umana) ma loro hanno deciso di aiutarlo nella lotta; mentre tutti loro soccombevano sotto i colpi di Hulk, Richards ha cercato di ricreare artificialmente l'aura di Sentry (in grado di dargli sollievo e calmarlo) ma non è servita a nulla e Hulk l'ha massacrato, riducendolo in fin di vita davanti a Sue.

Anche Reed viene catturato e imprigionato nella nuova arena costruita da Hulk sopra il Madison Square Garden; per torturarlo gli viene installato un disco dell'obbedienza, un manufatto alieno che costringe chi lo indossa a obbedire alla volontà altrui e procura dolorose scariche elettriche a chi oppone resistenza.

Reed si trova così costretto a battersi fino alla morte con Tony Stark, armati di lancia e scudo come moderni gladiatori. Alla fine, tuttavia, quando era sul punto di sferrare il colpo finale all'amico, per decisione dello stesso Golia Verde sbaglia il colpo, e il combattimento ha termine.

Secret Invasion[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Secret Invasion.

Quando Iron Man viene a conoscenza che Elektra era in realtà uno Skrull, convoca immediatamente Reed e gli altri Illuminati per un meeting, in quanto sospetta di essere sotto assedio da parte degli alieni; durante la riunione anche Lord Freccia Nera si rivela uno Skrull infiltratosi tra di loro chissà quanto tempo fa; sopravvissuti a stento alla battaglia con l'alieno, vengono successivamente abbandonati da Namor, dicendo che ormai non si fida più nessuno di loro; Reed si trova purtroppo d'accordo con lui, in quanto adesso nessuno è più in grado di smascherare gli Skrull e dunque chiunque di loro può essere un alieno.

Mentre stava facendo l'autopsia al cadavere dello skrull-Elektra, Reed ha scoperto il sistema grazie al quale gli alieni riescono a non farsi identificare dagli eroi terrestri, ma viene colpito da un raggio laser da Hank Pym, rivelatosi essere anch'esso un infiltrato skrull, e rinchiuso su di un'astronave Skrull.

Liberato poi dall'agente dello S.W.O.R.D. Abigail Brand, Reed è riuscito a tornare sulla terra, ideando un laser capace di rivelare gli Skrull. Atterrando nella Terra Selvaggia, i due hanno recuperato i Nuovi e i Potenti Vendicatori, avviandosi poi a salvare New York dall'invasione.

Sembra che gli Skrull abbiano appreso dalla sua mente il modo per celarsi ai poteri terrestri.

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

È uno dei più grandi scienziati del pianeta, al pari di Tony Stark e Victor Von Doom, dotato di una mente geniale: il suo genio scientifico comprende tutti i campi: biologia, meccanica, chimica, fisica e astronomia. Gran parte dell'avanzatissima tecnologia dell'universo Marvel, ad esempio i macchinari presenti nel Baxter Building o alcuni fra quelli utilizzati dallo S.H.I.E.L.D., sono di sua invenzione.

L'esposizione ai raggi cosmici che gli ha dato i suoi poteri lo ha reso capace di modellare e allungare il suo corpo a piacimento come fosse di gomma, di conseguenza volendo può anche assumere la fisionomia di chiunque. Reed, oltre ad allungarsi o a venir compresso, è in grado di resistere a diversi attacchi di tipo fisico, come respingere i proiettili o sopportare colpi dalla forza sovrumana.

Altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Ultimate Mister Fantastic.

Esistono numerose versioni alternative di Mister Fantastic.

  • Nella versione Ultimate presenta caratteristiche sostanzialmente identiche a quella della versione classica: è un genio, è il leader dei Fantastici Quattro, è fidanzato con Sue Storm e altro ancora. Si discosta leggermente per essere molto più giovane e per avere poteri superiori.
  • Nella miniserie 1602 ambientata nel XVII secolo Sir Richard Reed è il pedante leader di The Four, un gruppo di eroi dell'epoca con poteri derivati dall'alchimia.
  • Nell'universo parallelo MC2 il cervello di Reed è apparentemente inserito nel robot Big Brain ed è membro dei Fantastic Five. In seguito Reed Richards rivela ciò essere una finzione che gli ha consentito per anni di vegliare sulla moglie Susan, gravemente inferma intrappolata nella Zona Negativa. Quando finalmente Reed Richard riesce a guarire Susan tornare sulla Terra, per ironia della sorte Reed Richards finisce in coma irreversibile per bandire la mente del malvagio Dottor Destino nel Crocevia dell'Infinito, e questa volta Susan Storm è costretta a restare indietro a Latveria per vegliare sul marito malato.
  • Nel What If...? Bullet Points, Susan, Johnny e Ben muoiono nella spedizione che avrebbe dovuto trasformarli nei Fantastici Quattro. Reed è l'unico che riesce a sopravvivere, pur perdendo un occhio, in seguito diventa capo dello S.H.I.E.L.D., con un aspetto che ricorda molto quello di Nick Fury.

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Cartoni animati[modifica | modifica wikitesto]

Mr. Fantastic apparve in tutte le serie a cartoni animati dedicate al quartetto:

Mr. Fantastic apparve anche come guest-star in Spider-Man: The Animated Series, L'incredibile Hulk e Marvel Super Hero Squad.

È menzionato anche in Spider-Man Unlimited.

Home Video[modifica | modifica wikitesto]

Nel film animato Planet Hulk Mr. Fantastic fa un breve cammeo: appare all'inizio in ombra.

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel 1994 fu prodotto con un budget bassissimo un film sul quartetto, intitolato "The Fantastic Four". Nel film è Alex Hyde-White ad interpretare il personaggio di Reed Richards/Mr. Fantastic. Il film, comunque, non fu mai distribuito.

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Marvel: La Grande Alleanza, Marvel: La Grande Alleanza 2, I Fantastici 4 (videogioco) e Ultimate Spider-Man (videogioco).

Mr. Fantastic è stato protagonista di numerosi videogiochi: Fantastic Four (1997), I Fantastici 4 (2005) e I Fantastici 4 & Silver Surfer (2007).

Il personaggi è apparso anche nel videogioco Spider-Man: The Animated Series, Marvel Nemesis: l'ascesa degli Imperfetti e in Spider-Man: Il Regno delle Ombre

Il personaggio è giocabile anche in Marvel: La Grande Alleanza e Marvel: La Grande Alleanza 2.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fantastic Four n. 542, marzo 2007; prima ed. it. Fantastici Quattro n. 275, Panini Comics, settembre 2007.
Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics