Nightcrawler

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il film del 2014, vedi Lo sciacallo - Nightcrawler.
Nightcrawler
Nighcrawler, disegnati da Davis/Neary
Nighcrawler, disegnati da Davis/Neary
Universo Universo Marvel
Alter ego Kurt Wagner
Autori
Editore Marvel Comics
1ª app. maggio 1975
1ª app. in Giant Size X-Men n. 1
Editore it. Editoriale Corno
app. it. agosto 1977
app. it. in Capitan America n. 114 – I serie
Specie mutante
Sesso Maschio
Etnia tedesco
Luogo di nascita Alpi Bavaresi
Abilità
  • Teletrasporto
  • Mimetizzazione al buio
  • Agilità e riflessi sovrumani
  • Capacità di aderire alle pareti
  • Capacità di vedere al buio
  • Capacità di orientamento eccellenti
  • Coda prensile
  • Abile nel pilotare mezzi aerei
  • Esperto meccanico ed infermiere
  • Abile combattente di arti marziali
  • Esperto acrobata
  • Abile schermidore
Parenti
  • Mystica (madre naturale)
  • Azazel (padre naturale)
  • Nocturne (figlia di un'altra dimensione)
  • Rogue (sorella adottiva)
  • Margali Szardos (madre adottiva)
  • Jimaine Szardos (sorella adottiva)
  • Stephen Szardos(fratello adottivo, deceduto)
  • Kiwi Black (fratellastro)
  • Abisso (fratellastro)
  • Graydon Creed (fratellastro)

Nightcrawler (Nightcrawler), il cui vero nome è Kurt Wagner, è un personaggio dei fumetti creato nel 1975 da Chris Claremont e Len Wein (testi), Dave Cockrum (disegni), pubblicato dalla Marvel Comics. È un mutante e fa parte del gruppo degli X-Men.

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Nightcrawler è figlio di Mystica e del mutante dall'apparenza demoniaca Azazel. Dalla madre ha ereditato la pelle blu e gli occhi gialli mentre dal padre le sembianze demoniache, tre dita nelle mani e nei piedi, canini aguzzi e la capacità di teletrasportarsi. A causa del suo aspetto viene spesso scambiato per una figura demoniaca, a dispetto del suo animo gentile e della sua fede di fervente cristiano cattolico.

Il padre è il sovrano dell'Isla das Demonas e dichiara di essere Satana. Incontrò Mystica trent'anni prima, mentre era sposata al barone Wagner e viveva in Baviera. La sedusse e la mise incinta per avere da lei uno dei figli che, secondo i suoi piani, gli servivano per generare dei teleporta tramite i quali invadere la terra con il suo esercito.

Quando venne al mondo, i suoi concittadini, spaventati dal suo aspetto e da quello di Mystica, che non era riuscita a mantenere le sembianze umane durante il parto, iniziarono una caccia alle streghe. Mystica dovette fuggire, lasciando cadere deliberatamente il bambino da una cascata. La fortuna fece sì che venisse trovato dalla zingara Margali Szardos che lo allevò e gli diede l'identità di Kurt Wagner. Nel circo Kurt crebbe accanto ai due figli di Margali, Stefan e Jimanie (che diverrà Amanda Sefton) e divenne un trapezista formidabile. Kurt e Jimanie si innamorarono. Quando il fratellastro Stefan impazzì uccidendo due bambini, Kurt lo affrontò e, nel tentativo di fermarlo, per errore lo uccise. Kurt fuggì dalla furia di Margali, che era anche una signora delle arti mistiche e si recò a Windzeldorf, Germania.

Là i cittadini spaventati incominciarono a perseguitarlo ma venne salvato da Charles Xavier, che gli propose di unirsi agli X-Men. Entrò così a far parte della nuova squadra di X-Men insieme con Colosso, Tempesta, Wolverine e altri mutanti, arruolati da Xavier per liberare gli X-Men originali intrappolati dall'isola vivente Krakoa, diventando uno dei membri più famosi della squadra.

In uno degli episodi Kurt incontra l'Uomo Ragno. La storia si svolge a New York, dove Kurt decide di recarsi a seguito della notizia dell'assassinio di un suo amico che il Daily Bugle attribuisce all'Uomo Ragno. Kurt si imbatte nell'eroe sulla scena di un crimine e, poiché lo trova con in mano un fucile, si convince della sua colpevolezza. I due si accusano reciprocamente del delitto e combattono fino a quando il Punitore li raggiunge e comincia a sparare su di loro. I due eroi, compreso l'equivoco, si alleano contro il comune nemico Castle che ha la meglio. Altre sparatorie convincono i tre eroi di essere vittime di una trappola. Riescono a fuggire e raggiungono Harlem dove Mosaico dà il via a una lotta che per poco non uccide l'Uomo Ragno. Dopo la fine della battaglia Kurt ritorna all'istituto.

Negli anni ha fatto parte del supergruppo Excalibur e di una squadra dei Difensori. Ultimamente Kurt ha scoperto le sue vere origini, ha fermato l'evocazione di alcuni demoni con l'aiuto di Magik II e aiuta gli X-Men ad affrontare la crisi del "M-Day".

Durante la saga "Secondo Avvento" Nightcrawler viene trapassato dal braccio della Sentinella Bastion nel tentativo di proteggere la Messia Mutante Hope. Teleportatosi con la ragazza e buona parte del corpo del nemico su Utopia, qui morirà poco dopo a causa delle ferite subite.

Resurrezione[modifica | modifica wikitesto]

È riapparso durante l'iniziativa Marvel NOW! su Amazing X-Men numero 1, pubblicato su Wolverine and the X-Men durante il primo arco narrativo, alla fine dell'arco ritorna in vita facendo un patto con delle creature chiamate Bamf e torna in vita, ma a costo della sua anima

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

  • Teletrasporto: Nightcrawler è un mutante che può teletrasportarsi aprendo un portale verso un'altra dimensione e il cui naturale senso di orientamento inconscio gli permette di ritornare nella propria, il tutto avviene così velocemente che egli non si accorge di passare attraverso un'altra dimensione. Quando si teletrasporta, Nightcrawler lascia dietro di sé una piccola parte dell'atmosfera dell'altra dimensione, che sfugge lasciando trapelare un inconfondibile odore di zolfo. Al ritorno, il suo potere sposta automaticamente liquidi e gas estranei nelle immediate vicinanze, tra cui anche l'aria, facendo in modo che il vuoto lasciato venga colmato dall'aria circostante con un fragoroso "BAMF". Nightcrawler può trasportare anche oggetti e persone se questi sono in stretto contatto con lui, il viaggio però risulta più difficoltoso per Kurt più è grande la massa da lui trasportata. Attraverso la pratica, Nightcrawler ha aumentato la massa che può teleportare con lui, anche se il limite alla quantità di peso e la distanza che può percorrere quando è sottoposto a tali carichi non sono noti. Il teletrasporto risulta sgradevole a chiunque non ne sia abituato, infatti Nightcrawler sfrutta questo fatto teletrasportando l'avversario più e più volte fino a farlo svenire e rimanendo comunque in grado di combattere in quanto lo sforzo nello sfruttare il proprio potere non deriva dalla quantità di "salti" fatti ma dalla massa spostata e dalla distanza che essi percorrono. Inoltre è l'unico teleporta esistente oltre a Magik ad avere un accesso diretto con la Dimensione del Limbo.
    Nightcrawler può facilmente teleportarsi da nord a sud lungo le linee del campo magnetico terrestre. Tuttavia, il teletrasporto da ovest a est oppure in linea verticale risulta notevolmente più difficile per il suo corpo in quanto il teletrasporto avviene perpendicolarmente al flusso dei campi magnetici. In condizioni ottimali, Nightcrawler può teletrasportarsi per due miglia da ovest a est, per 3 miglia a nord o a sud, e per 2 miglia in verticale (esistono casi eccezionali nei quali ha superato queste distanze). L'energia cinetica di Nightcrawler viene mantenuta fino alla chiusura del teletrasporto, così lui arriva con la stessa inerzia con cui è partito. Può ridurre questo movimento teletrasportandosi per brevi distanze nella direzione opposta. Non è documentato se sia in grado di teleportare altre forme di energia, ma si presume di no in quanto avrebbe dovuto farlo quando raggi energetici diretti verso la propria direzione sono invece passati attraverso la coltre solforica da lui creata durante la manifestazione del potere, sempre che il portale non si fosse chiuso prima del giungere dei suddetti raggi di energia.
  • Capacità extrasensoriali: Nightcrawler ha una facoltà extrasensoriale derivante dal potere di teletrasporto che gli permette di conoscere sempre dove si trova, l'esatta distanza dalla posizione precedente a quella attuale, e dove si trovano i quattro punti cardinali, il tutto senza avere punti di riferimento di alcun tipo. Tuttavia non può permettersi di teleportarsi all'interno di luoghi a lui sconosciuti o di cui non conosce la planimetria altrimenti rischierebbe di materializzarsi all'interno di oggetti solidi o persone. Inoltre possiede la capacità di percepire se sta avvenendo un teletrasporto (qualsiasi sia la sua natura) all'interno di un raggio d'azione sconosciuto ma comunque limitato. Possiede anche una visione infrarossi, quindi non presenta problemi a vedere al buio.
  • Aderenza alle superfici: Nightcrawler è anche in grado di aderire a superfici solide lisce attraverso le sue mani e piedi, abilità simile a quella di Spider-Man.
  • Camuffamento: egli può anche rendersi invisibile quando si trova nell'ombra, quasi come si fondesse con l'oscurità. Si è scoperto che riesce a farlo deviando la luce attorno a sé attraverso la dimensione con cui si teletrasporta e al colore blu indaco della propria pelle (questo spiega il perché compare costantemente in ombra, anche in luce diretta).
  • Abilità e conoscenze: Nightcrawler è un ginnasta di classe olimpica grazie alla flessibilità delle sue ossa e alla preparazione conseguita negli anni come acrobata di un circo. Egli è un abile combattente corpo a corpo e un maestro di scherma, che può anche eseguire con la coda, forte abbastanza per sostenere l'intero peso del suo corpo. È uno degli X-Men che possiede le competenze tecniche non solo di guidare il Blackbird ma anche di revisionarlo e ripararlo meccanicamente. Più volte è stato la persona con la conoscenza infermieristica maggiore all'interno del gruppo in assenza di medici qualificati quali, per esempio, Bestia.

Traduzione del nome in italiano[modifica | modifica wikitesto]

In italiano il personaggio è presentato con il nome originale in inglese, a differenza di altri personaggi (per esempio Ciclope e Colosso). Tale nome indica un lombrico. Il termine è però anche un composto dei sostantivi night (notte) e crawler (persona che striscia, (fig.) persona servile) che hanno un evidente riferimento alla sua capacità di mimetizzarsi nelle tenebre. Malgrado questo sia preponderante rispetto al significato letterale, negli anni settanta l'Editoriale Corno nelle prime edizioni degli X-Men in italiano scelse di ribattezzare il personaggio "Lombrico".

Altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

Ultimate[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Ultimate X-Men.

In Ultimate X-Men, Kurt ha fatto parte del progetto Arma X assieme a Rogue e Fenomeno. In tale versione Kurt è molto amico di Colosso. È una delle prime vittime dell'ondata d'acqua causata da Magneto durante Ultimatum.

Amalgam[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Amalgam Comics e Personaggi Amalgam Comics.

Nell'universo Amalgam Comics c'è un personaggio di nome Nightcreeper che milita nella JLX; costui si forma combinando Kurt al personaggio DC comics Creeper.

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi X-Men 2.

Nel film X-Men 2 (2003) diretto da Bryan Singer, il personaggio è interpretato da Alan Cumming.

Cartoni Animati[modifica | modifica wikitesto]

Il personaggio appare nelle seguenti serie a cartoni animati:

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Il personaggio è apparso nei seguenti videogiochi:

Note[modifica | modifica wikitesto]


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics