Lumbricus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Lombrico)
bussola Disambiguazione – "Lombrico" rimanda qui. Se stai cercando altri significati, vedi Lombrico (disambigua).
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Lombrico
Regenwurm1.jpg
Lombricus terrestris
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Superphylum Protostomia
(clade) Lophotrochozoa
Phylum Annelida
Classe Clitellata
Sottoclasse Oligochaeta
Ordine Haplotaxida
Famiglia Lumbricidae
Genere Lumbricus
Species

Lumbricus badensis
Lumbricus baicalensis
Lumbricus castaneus
Lumbricus centralis
Lumbricus festivus
Lumbricus friendi
Lumbricus improvisus
Lumbricus klarae
Lumbricus meliboeus
Lumbricus polyphemus
Lumbricus rubellus
Lumbricus terrestris
Lumbricus variegatus

Il genere Lumbricus comprende circa 700 specie di anellidi terrestri della sottoclasse oligochaeta, tra i quali alcuni dei lombrichi più diffusi in Eurasia e Nord America[1]. Mentre numerose specie appartenenti ad altri generi di lombrichi ingeriscono grandi quantità di suolo (geofagia), i membri di questo genere si nutrono principalmente di residui organici che si accumulano sulla superficie del suolo, come lettiera e sterco[2]. Alcune specie (es. Lumbricus rubellus) vivono nello strato più superficiale del suolo, mentre altre (es. Lumbricus terrestris) scavano gallerie semi-verticali profonde da alcuni decimetri a oltre due metri, nelle quali trascinano detriti organici dalla superficie per nutrirsene[3]. Queste ultime specie tendono ad avere dimensioni maggiori (fino a 25 cm di lunghezza per L. terrestris [4]) e producono gallerie permanenti, che favoriscono i movimenti idrici nel suolo e che in assenza di perturbazioni (ad esempio aratura del terreno) possono mantenersi intatte per anni anche in assenza di un lombrico residente [5]. Incorporando materiale organico nel suolo, sminuzzandolo e accelerandone la degradazione da parte di organismi più piccoli, questi invertebrati contribuiscono ai processi di decomposizione, e favoriscono la stabilizzazione della sostanza organica del suolo con le loro attività di scavo e la produzione di aggregati stabili nelle feci [6]. Per i loro molteplici effetti sulla struttura fisica e il funzionamento biochimico del suolo hanno una notevole importanza ecologica[7].

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

I lombrichi sono ermafroditi insufficienti. Gli apparati riproduttori maschili e femminili si trovano in segmenti diversi. Un ispessimento detto clitello, ricco di ghiandole mucipare, permette l’adesione dei due individui, che si accoppiano disponendosi in versi opposti. Alcune specie possono riprodursi asessualmente rigenerando le parti mancanti nel caso in cui il corpo venga spezzato in due parti [8]. Se sufficientemente grande dai metameri possono ricrescere tutti gli organi vitali.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Edwards C.A. (editor), Earthworm Ecology, CRC Press LLC, Boca Raton, 2004, 2nd ed..
  2. ^ Lavelle P., Spain A.V., Soil Ecology, Kluwer Academic Publishers, Dordrecht, 2001.
  3. ^ Lee K.E., Earthworms: Their Ecology and Relationships with Soils and Land Use, Academic Press, Sydney, 1985.
  4. ^ Sims R.W., Gerard B.W., Earthworms. Synopses of the British Fauna, The Linnean Society of London and the Estuarine and Coastal Sciences Association, 1999.
  5. ^ Shipitalo M.K., Nuutinen V., Butt K.R., Interaction of earthworm burrows and cracks in a clayey, subsurface-drained, soil. in Applied Soil Ecology 26: 209-217, (2004). http://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0929139304000095
  6. ^ Brussaard L., Pulleman M.M., Ouédraogo E., Mando A., Six J., Soil fauna and soil function in the fabric of the food web. in Pedobiologia 50: 447-462, (2007). http://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0031405606000928
  7. ^ Edwards C.A. (editor), Earthworm Ecology, CRC Press LLC, Boca Raton, 2004, 2nd ed..
  8. ^ Lee K.E., Earthworms: Their Ecology and Relationships with Soils and Land Use, Academic Press, Sydney, 1985.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

animali Portale Animali: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di animali