Sabretooth

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sabretooth
Disegni di Mark Texeira.
Disegni di Mark Texeira.
Universo Universo Marvel
Lingua orig. Inglese
Alter ego
  • Victor Creed
Autori
Editore Marvel Comics
1ª app. agosto 1977
1ª app. in Iron Fist Vol.1[1], n. 14
Editore it. Editoriale Corno
app. it. in Shang-Chi n. 49 – I serie
Sesso Maschio
Abilità
  • Forza, agilità e resistenza sovrumane
  • Fattore rigenerante
  • Invecchiamento rallentato
  • Artigli e denti incredibilmente affilati e forti
  • Artigli e scheletro rivestiti di adamantio
  • Sensi sviluppatissimi
Parenti
  • Saul Creed (fratello minore; deceduto)
  • Clara Creed (sorella minore)
  • James Howlett (Wolverine fratellastro)
  • Graydon Creed (figlio; deceduto)

Sabretooth (Sabretooth), il cui vero nome è Victor Creed, è un personaggio dei fumetti creato da Chris Claremont e John Byrne nel 1977, pubblicato dalla Marvel Comics. La sua prima apparizione avviene in Iron Fist (Vol.1[1]) n. 14.

Nasce come antagonista di Pugno d'acciaio e inizialmente non appariva come il pericoloso mutante mostrato in seguito, tant'è che in una storia dell'Uomo Ragno venne facilmente sconfitto dalla Gatta Nera.

Fu Chris Claremont a riciclarlo come nemico degli X-Men, fornendolo di un misterioso e oscuro legame con Wolverine, donandogli gli stessi superpoteri e la medesima ferocia animalesca, facendolo diventare uno dei più famosi supercriminali della Marvel.

Nonostante la rivalità in X-Men n. 188 (Vol.2, settembre 2006) si unisce al supergruppo mutante.

Biografia del personaggio[modifica | modifica sorgente]

Sabretooth viene rappresentato come uno dei mutanti più violenti, sanguinari e brutali mai apparsi sulla faccia della Terra.

Infanzia[modifica | modifica sorgente]

Da piccolo uccise suo fratello per un pezzo di torta. Allora il padre lo chiuse in cantina. Riuscì a fuggire, e uccise il padre.

Wolverine Origins 2[modifica | modifica sorgente]

In Wolverine le Origini 2 si scopre che ha un fratello, Saul totalmente somigliante a lui e una sorella Clara, sfigurata in volto da Saul con dell'acido per scoprire fino a quanto potevano spingersi con il loro fattore rigenerante.

Saul viene ucciso da Logan dopo che quest'ultimo scopre di essere stato venduto a Nathaniel Essex per degli esperimenti legati al suo fattore di guarigione. Victor comprare alla fine della miniserie 4 mesi dopo i fatti narrati, il giorno del compleanno di Saul quando (per mezzo di Clara) veniamo a sapere che oltre al padre uccise anche la madre e che conserva l'abitudine di scovare e picchiare il fratello ad ogni compleanno di quest'ultimo e dove lui scopre l'accaduto a quest'ultimo, si immagina che sia proprio questo evento ad aver scatenato l'astio fra i due.

Seconda guerra mondiale[modifica | modifica sorgente]

Durante la Seconda guerra mondiale egli, insieme a Wolverine, faceva parte di una divisione dell'esercito americano, la "Brigata del Diavolo". Anni dopo lavorerà per i servizi segreti, ritrovandosi di nuovo fianco a fianco con Wolverine.

In seguito vengono entrambi rapiti dal progetto Arma X, che li usa come cavie fondendo le loro ossa con l'adamantio, il metallo più resistente della Terra, e in seguito cancella loro i ricordi. Dopo la cancellazione della memoria, Sabretooth inizia ad usare il nome di Victor Creed (mentre Wolverine continua ad usare il nome di Logan, da lui adottato già da qualche tempo).

Vita seguente[modifica | modifica sorgente]

Negli anni successivi Sabretooth e Wolverine, diventati nemici, si affrontano molte volte; sembra che Creed abbia ucciso parecchie persone a lui care, in modo particolare la ragazza chiamata "Volpe d'argento", una giovane pellerossa con la quale Logan aveva una storia d'amore. Dopo gli eventi avvenuti all'Arma X, infatti, Creed lavora spesso come killer per il miglior offerente; inoltre prende l'abitudine di raggiungere Logan nel giorno del suo compleanno per costringerlo a battersi con lui (probabilmente a causa della morte di Saul).

X-Man[modifica | modifica sorgente]

Tuttavia, il desiderio di Sabretooth di battersi e uccidere sembra essere considerato dallo stesso Creed come una malattia, e non come parte della sua natura. Così, ad un certo punto egli si rivolge al Professor Xavier proprio perché fermi la sua dipendenza dall'assassinio, come Birdy, un'altra telepate (nel frattempo morta) era riuscita precedentemente a fare grazie a continui interventi mentali. Xavier, dopo innumerevoli tentativi, gli dice che non c'è modo di guarirlo e che è intenzionato quindi a consegnarlo alle autorità. Creed scappa lasciandosi dietro una scia di distruzione (arriva molto vicino ad uccidere Psylocke, che poi verrà salvata per vie soprannaturali) ma continua a far capire più volte di voler essere fermato definitivamente (durante un combattimento con Bestia gli dice di volere solo un po' di "pace e di tranquillità"). Verrà infine ucciso da Ciclope.

Morte[modifica | modifica sorgente]

Successivamente però torna in vita grazie al suo fattore rigenerante, fino a che verrà di nuovo assassinato (apparentemente in maniera definitiva) in Canada da Wolverine grazie alla spada "Muramasa", una speciale katana in grado di annullare i benefici del fattore rigenerante.[2]

Riappare nella saga "Vendetta", quando lo spirito di Logan si trova proprio all'inferno. Sabretooth attacca Logan con la stessa spada con cui quest'ultimo è riuscito a sconfiggere il Diavolo, ma Wolverine gliela sottrae decapitandolo una seconda volta.

Resurrezione[modifica | modifica sorgente]

In circostanze misteriose, Creed è ritornato in vita. È stato poi visto in Giappone dove lavora per la Mano e per il suo leader Azuma Gōda, ed inoltre insieme riportano in vita Mystica. Fa la sua prima entrata in scena, quando si trova in un locale a mangiare carne di bovino cruda, uccidendo alcuni soldati della Yakuza. Ricompare in seguito quando viene attaccato da Logan mentre volava con un Jet pack, fu sorpreso di rivederlo vivo, così i due ingaggiano un combattimento, in cui Wolverine gli dirà che l'unica ragione per cui Creed non riuscirà mai a batterlo è perché lui ha qualcosa per cui vale la pena combattere. In seguito Wolverine stava cercando Azuma Gōda per ucciderlo, ma lui non era preoccupato perché aveva Mystica e Sabretooth a proteggerlo, però Creed tradisce Azuma Gōda e lo lascia uccidere da Wolverine, dopo avergli detto che doveva tornare dalla morte per essere più di quello che era prima di morire. Dopo va ad incontrare la più grande organizzazione criminale d'Asia uccidendone tutti i rappresentanti, e dichiarandosi invisibile re di tutta l'Asia, governando con Mystica, Lord Deathstrike, e il nuovo Silver Samurai.

Tempo dopo, mentre sta investigando sul ritorno di Sabretooth, Wolverine trova il suo corpo nello stesso luogo dove tempo prima lo ha ucciso, e ciò indica che Sabretooth non è tornato in vita. Wolverine inoltre scopre che apparentemente c'è Romulus dietro a questa situazione e mentre quest'ultimo stava per uccidere Logan, viene salvato da una misteriosa donna che gli dice che le risposte si trovano ad Arma X. Wolverine quindi ci va scoprendo poi che qualcuno ha fatto esperimenti sul DNA di Creed e che con esso ha creato vari cloni (cosa che peraltro era già avvenuta anche quando Sabretooth faceva parte dei Marauders, quindi è illogico che Wolverine non avesse già considerato l'ipotesi). Logan capisce di aver ucciso in realtà uno di essi e infatti quando va nel laboratorio di Arma X, il vero Sabretooth si mostra a Wolverine che lo riconosce. In seguito Wolverine viene attaccato dal resto dei cloni, mentre l'originale Sabretooth ne approfitta per fuggire, lasciandolo sistemare dai suoi cloni.

Hellfire Accademy[modifica | modifica sorgente]

Diventerà, insieme a Mistyca, il preside all'Accademia Infernale, una scuola chimica a creare mutanti criminali per vendere le Sentinelle.

Marvel NOW![modifica | modifica sorgente]

Durante l'iniziativa Marvel NOW! si unirà a Mistyca e alla sua confraternita. Con loro attacherá Wolverine, che era senza fattore rigenerante. Riuscirà a sconfiggerlo ma lo risparmierá, poiché il suo scopo era solo mostrarsi superiore a lui.

Relazioni tra Sabretooth e Wolverine[modifica | modifica sorgente]

La relazione fra Wolverine e Sabretooth è tra quelle maggiormente dibattute dai fan[senza fonte] e su cui gli autori mantengono ancora un certo mistero. In base alle ultime rivelazioni, sembrerebbe che entrambi siano una forma di vita evoluta a partire dai lupi e che Sabretooth non sia imparentato con Wolverine, di cui è più vecchio.

Sabretooth è il padre di Wolverine?[modifica | modifica sorgente]

Una delle ipotesi principali un tempo in voga era quella secondo la quale Sabretooth fosse il padre di Wolverine; tale ipotesi spiegherebbe in effetti perché i due sono così simili. In accordo con essa pareva essere il fatto che durante il loro periodo nell'esercito i due mutanti erano nella stessa unità come allievo e maestro; tuttavia, le analisi del sangue dei due effettuate dallo S.H.I.E.L.D., su richiesta di Wolverine, sembrano aver smentito quest'ipotesi. Esisteva ancora, comunque, una possibilità secondo la quale le analisi potevano essere state contraffatte.

Nella miniserie Origins, però, viene rivelata l'esitenza del padre di Wolverine, per cui l'ipotesi della "figlianza" di Sabretooth è venuta a cadere. In tale miniserie, infatti, scopriamo che Logan è figlio del ricco John Howlett, ma la straordinaria somiglianza che c'è tra Wolverine adulto e Thomas Logan, giardiniere degli Howlett e amante di Elizabeth Howlett-Hudson (madre biologica di Logan) fa capire che quest'ultimo sia il suo padre biologico, che viene ucciso proprio dallo stesso Wolverine, all'epoca bambino e che manifestava per la prima volta i propri artigli d'osso.

L'idea che Sabretooth fosse il padre di Wolverine era stata concepita originariamente da Chris Claremont durante il suo ciclo di X-Men ma, a causa di numerosi incomprensioni con l'editor, Claremont lasciò la Marvel e quell'idea cadde nel "dimenticatoio", venendo appunto smentita nella già citata miniserie Origins. Recentemente la Marvel ha pubblicato una miniserie dal titolo X-Men Forever in cui l'autore racconta come si sarebbero sviluppate le sue numerose trame se fosse rimasto al timone della testata: tra queste vediamo Sabretooth rivelare agli X-Men che Wolverine è in realtà suo figlio.

Sabretooth è il fratello di Wolverine?[modifica | modifica sorgente]

Alcuni fan sostengono che Sabretooth possa essere in realtà Dog Logan, apparso nella miniserie Wolverine: Origini. Questa ipotesi è fondata esclusivamente sull'aspetto fisico: infatti sia Dog che Victor Creed sono alti, muscolosi e biondi (è la teoria seguita anche nel film X-Men le origini - Wolverine, dove Dog rivela la verità ad un piccolo James dopo che questi ha ucciso loro padre).

Dato che Thomas Logan, il padre di Dog potrebbe essere il padre biologico di Wolverine (essendo l'amante segreto della madre di quest'ultimo) Dog e Logan sono fratelli, dunque è probabile che anche Dog possa avere dei poteri: tuttavia, Paul Jenkins, lo scrittore di Wolverine: Origini, ha smentito tutto. Inoltre, recentemente, sia Sabretooth che Dog sono visti contemporaneamente insegnare all'Helfire Accademy.

In effetti, la madre di Wolverine ebbe un primo figlio (John Jr., creduto morto prima della nascita di Logan) che, come testimoniato dalle cicatrici che le ha lasciato, è dotato degli stessi poteri di Logan (come visto in Wolverine: The End) del resto si capisce chiaramente che la relazione fra la madre di Wolverine e Thomas Logan ha portato anche alla nascita del primo fratello. Tuttavia, i segni che questi ha lasciato sul corpo della madre sono simili agli artigli di Wolverine (tre cicatrici ben distanziate fra di loro), e non a quelli di Sabretooth (disposti sulle dita).

Altre versioni[modifica | modifica sorgente]

Amalgam[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Amalgam Comics e Personaggi Amalgam Comics.

Nell'universo Amalgam Sabretooth e Joker della DC Comics vengono fusi creando Hyena, personaggio che ha la ferocia del primo con la follia del secondo, nemesi di Dark Claw (che è composto da Batman più Wolverine).

Exiles[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Exiles (Marvel Comics).

Il Sabretooth che compare in questa serie proviene, come Blink, dalla realtà definita L'era di Apocalisse in cui fa parte degli X-Men di Magneto. Prelevato dall'Agente Temporale, inizialmente è leader del team Weapon X, utilizzato per missioni che richiedono la totale mancanza di scrupoli. Dopo il ferimento di Sasquatch, entra negli Exiles e dopo la morte di Mimo e la rinuncia della leadership da parte di Blink, diviene il nuovo detentore del Tallus per poi in New Exiles diventarne il leader.

House of M[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi House of M.

In House of M Sabretooth è un sicario al servizio di Magneto, che viene mandato nel Wakanda per uccidere re T'Challa.

Ultimate[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Ultimate X-Men.

Sabretooth compare anche in Ultimate X-Men. Dopo la disfatta della confraternita, si è unito ad Arma X per ricreare il progetto con l'aiuto del Dottor Cornelius. Anche questa versione ha una rivalità con Wolverine; inoltre dichiara di essere figlio di quest'ultimo[3].

Poteri e abilità[modifica | modifica sorgente]

Sabretooth è un mutante con poteri simili a quelli di Wolverine: possiede un fattore di guarigione, ha grossi canini da carnivoro e possiede una ferocia animalesca che lo rende uno degli esseri più brutali e pericolosi dell'universo Marvel.

Il potere mutante primario di Sabretooth è un processo di guarigione accelerato che gli permette di rigenerare parti del corpo danneggiate o distrutte con un'efficienza ben maggiore rispetto a quella possibile per un essere umano ordinario. Ovviamente, la rapidità di recupero varia a seconda della gravità del danno subito; questo suo potere lo rende anche particolarmente longevo, rallentando l'effetto del tempo sul suo corpo.

Il suo fattore rigenerante rende Sabretooth immune a qualsiasi malattia e infezione conosciuta sulla Terra. Il fattore rigenerante lo rende immune anche alle droghe e ai veleni, rendendolo virtualmente impossibile da intossicare. La mutazione ha incrementato di molto le sue abilità fisiche: Sabretooth possiede una forza sovrumana, che gli permette di sollevare enormi pesi, fino a 30 tonnellate. La coordinazione, l'equilibrio, la velocità, l'agilità e i riflessi hanno superato i limiti naturali del corpo, rendendolo superiore anche al più abile atleta umano.

La sua mutazione lo ha inoltre dotato di sensi ipersviluppati: può vedere con chiarezza e a distanze notevoli e il suo udito e il suo olfatto sviluppati gli permettono di sentire suoni ed odori, comunemente non percettibili, anche a grande distanza. I suoi sensi lo rendono in grado di rintracciare persone anche a distanze notevoli, seguendole attraverso le tracce lasciate da essi, similmente a Wolverine.

Sabretooth ha degli artigli protrattili al posto delle unghie: essi sono più forti e resistenti rispetto alle ossa, portando così Sabretooth a poter tagliare praticamente qualsiasi materiale. Gli artigli di Creed sono degli ottimi trita-tutto, visto che anche senza la fusione con l'adamantio i suoi artigli erano comunque in grado di tagliare materiali come legno, pietra e ossa, e addirittura alcuni tipi di metallo e minerali, come mostrato nel film X-Men le origini - Wolverine, i suoi artigli erano talmente robusti che lui li utilizzò per scalare perfino il cemento armato. Sabretooth è inoltre un'eccellente combattente corpo a corpo e abile nell'uso di armi da fuoco e da taglio, essendo anch'egli un soldato veterano di molte guerre e missioni, anche se è meno abile di Wolverine.

Infine Sabertooth ha sviluppato anche dei riflessi incredibili che, quasi come a Spiderman, lo portano a prevenire ed evitare i colpi a lui inferti.

Tra lui e Wolverine ci sono poche differenze ma sostanziali: 1) Sabretooth possiede forza e resistenza più elevate; 2) Wolverine invece possiede agilità e strategie superiori, inoltre è più esperto di arti marziali.

Altri media[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi X-Men (film) e X-Men le origini - Wolverine.
  • Tyler Mane ha interpretato il personaggio in X-Men del 2000. Nel film, come nel fumetto originariamente, è un membro della Confraternita dei mutanti malvagi di Magneto. Victor Creed fa la sua prima entrata in scena quando tende un agguato a Wolverine per catturare Rogue. Durante il combattimento Sabretooth lo colpisce con un grosso ramo di legno tramortendolo e sottraendogli le piastrine dell'esercito, ma viene fermato dall'intervento di Ciclope e Tempesta. Riappare in seguito, quando ritorna al quartier generale di Magneto, dove Toad gli domanderà ironicamente: "Non dovevi riportare qualcuno con te?", ottenendo per tutta risposta un ruggito rabbioso. Successivamente riferirà a Magneto di non essere riuscito a prendere Rogue a causa dell'intervento di Ciclope e Tempesta. Sabretooth si trovava nella grande sala del quartier generale di Magneto, durante il processo di trasformazione in mutante del Senatore Robert Kelly, poi accompagnò Magneto nella cella del senatore Kelly (che stava sperimentando la sua mutazione), Creed provò ad afferrare Kelly che era uscito dalla cella servendosi del suo potere, ma per via della sua pelle flessibile e elastica gli scivolò tra le mani. Magneto, deluso, lo rinchiuse nella cella. Qualche scena più tardi ricompare nella stazione ferroviaria della città, insieme a Toad dove attaccherà Tempesta mentre Toad con un colpo della sua lingua toglierà gli occhiali al quarzo rubino a Ciclope (che stava andando in soccorso di Tempesta) distruggendo il soffitto con un potente raggio ottico. Poco dopo Tempesta, con un colpo di fulmine, colpirà Sabretooth folgorandolo e verrà di nuovo preso in giro ironicamente da Toad che gli dirà smettila di giocare. Poco dopo che Creed lascia l'edificio verrà posseduto dal professore X, e prende Magneto al collo e lo lascerà andare solo se gli dirà dov'è Rogue; tuttavia Magneto con il suo potere di manipolazione dei metalli stava per sparare a tutti i poliziotti con le armi, e così Charles Xavier, per salvargli la vita, non ha altra scelta che lasciare il controllo telepatico su Sabreetooth. Victor Creed fa un cameo come guardia del corpo di Magneto, durante il suo dialogo con Rogue sul perché voleva usarla. Dopo che Wolverine riesce a liberarsi, affronterà personalmente Sabretooth e si riprenderà il suo medaglione. Durante il combattimento Creed lanciò James Logan fuori dalla Statua della Libertà, ma lui si aggrappò con i suoi artigli di Adamantio e tornò a combattere contro il mutante artigliato. Poco dopo Wolverine riesce a far riavere gli occhiali di Quarzo Rubino a Scoot Summers e lo colpisce così con il suo potentissimo raggio ottico, facendolo cadere in una barca.
  • È l'avversario principale del film X-Men le origini - Wolverine, in cui è stato interpretato da Liev Schreiber anziché da Tyler Mane. In questo film il personaggio di Victor Creed viene miscelato con quello di Dog Logan, e viene quindi assunta l'ipotesi secondo cui Victor e Wolverine siano fratellastri, benché non sia così nel fumetto. Sabretooth, inoltre, ha uno stile di combattimento simile a quello di un cane, e artigli protrattili anziché fissi. All'inizio scappa dalla casa insieme a James dopo che ha ucciso il suo vero padre, in un impeto di rabbia con i suoi artigli. In seguito li rivediamo adulti in una sequenza del film dove i 2 mutanti artigliati combattono in numerose battaglie, dalla guerra di secessione americana, passando per le trincee europee, lo sbarco in Normandia fino ad arrivare alla guerra del Vietnam uscendone sempre indenni. Durante i combattimenti Victor Creed dà sempre libero sfogo al suo istinto omicida nell'utilizzare i suoi superpoteri, mentre suo fratello Jim, alias Wolverine, preferisce mantenerli fino a un certo limite, tanto che durante la guerra del Vietnam ferma Creed mentre stava per violentare una ragazza. I due in seguito vengono condannati a morte (senza successo) per il loro comportamento bestiale. Dopo l'insuccesso dell'esecuzione, Cred e James vengono rinchiusi in una cella di detenzione, dove ricevono la visita del Colonnello William Stryker, permettendo così di sperimentare al meglio i loro poteri e servire meglio il loro paese. Così entrano a far parte nella squadra speciale di mutanti di Striker, composta anche da Wade Wilson, alias Deadpool, conosciuto anche come il "mercenario chiaccherone", esperto nel combattimento dotato di due katane e di ottimi super-riflessi; Blob un mutante molto muscoloso dotato di super-forza e con la capacità di assorbire qualunque impatto; John Wraith un mutante teleporta; Agent Zero un mutante con dei super-riflessi e un ottima agilità che lo rendono mostruosamente esperto nel combattimento con le armi; infine Chris Bradley, il mutante di minor rilievo del gruppo, con la capacità di manipolare l'energia elettrica. In una delle loro missioni il gruppo attaccherà una base militare in Africa, dove vengono a sapere di un meteorite in Nigeria a cui Striker è interessato. Durante la missione in Nigeria William Striker interroga gli abitanti del villaggio su dove si trovava il meteorite ma non ottenendo risposta ordina di far strage nel villaggio per trovare il meteorite ma Victor Creed viene fermato da suo fratello James Logan mentre stava per uccidere una ragazza, e in seguito lascia il gruppo nonostante le parole del fratello. Tempo dopo, quando il gruppo si è sciolto, Creed lavora ancora per Striker, che gli ha affidato il compito di catturare ogni mutante che trovava, dando la caccia anche ad alcuni membri del suo stesso gruppo. Più avanti, Sabretooth attaccherà Volpe d'Argento, facendo credere a Wolverine di averla uccisa. Quindi, Wolverine vuole vendicare la morte della sua amata e così lo rintraccia in un bar locale, e ingaggia battaglia con lui. Durante lo scontro Sabretooth riesce più volte a sbaragliare Wolverine, tanto che lui stesso ammetterà di essere molto deluso dalle capacità del fratellastro. A conclusione del combattimento lo lancia contro un camion e gli spezza gli artigli della mano sinistra, facendogli ricordare che loro due non sono come le persone normali. Più tardi Creed dà la caccia a Ciclope un potente mutante in grado di emettere dagli occhi raggi di energia. Qualche scena più tardi Victor Creed combatterà contro il mutante John Wraith (che stava aiutando Logan a rintracciare Creed): durante il combattimento Kestrel con il suo potere di teletrasporto sembra avere la meglio, ma alla fine Sabretooth con un colpo di scatto riesce a prenderlo dicendogli che è sempre stato prevedibile e gli spezza la spina dorsale uccidendolo, prelevando dal suo corpo le cellule contenenti il suo potere. Poco dopo entra in scena suo fratello Wolverine e ingaggiano un combattimento, in cui Creed viene sconfitto grazie alle ossa fuse con l'adamantio e alla nuova natura da animale feroce di Wolverine. Verrà salvato solo grazie all'intervento di Gambit e, capendo così di essere ormai più debole, fugge via. In seguito all'accaduto, Victor Creed chiede a Striker di innestare anche a lui l'adamantio nelle ossa per riuscire a battere suo fratello Jimmy. Striker dice che non può, per paura di perderlo, essendo il suo soldato preferito, poiché non sarebbe sopravvissuto al procedimento visto che ha una maggior forza fisica ma un fattore rigenerante più debole, dicendogli comunque che il suo momento verrà. Accecato dalla rabbia per la frustrazione subita, stavolta cerca di uccidere davvero Keyla, l'amore di Wolverine, ma verrà fermato dallo stesso Wolverine, a cui solo l'intervento proprio di Keyla impedisce di ucciderlo. Infine Sabretooth ricompare un'ultima volta quando aiuta suo fratello Wolverine a combattere contro Deadpool, geneticamente modificato e potenziato con i poteri combinati di alcuni mutanti catturati o uccisi dallo stesso Creed. Alla fine quando Wolverine vince, riuscendo a decapitare Deadpool, gli farà capire che la loro relazione è finita, ma Creed gli dirà ancora una volta che fra loro due non potrà mai finire perché i fratelli si proteggono sempre a vicenda.

Home video[modifica | modifica sorgente]

Victor Creed compare anche nel film Hulk Vs. Wolverine, film d'animazione prodotto dai Marvel Studios e distribuito dalla Home video, dove è uno degli scagnozzi di Arma X, impiegato del Professor Thornton, insieme a Deadpool, Omega Red e Lady Deathstrike.

Sabretooth fa la sua entrata in scena nel film insieme al suo gruppo quando catturerà Wolverine e Hulk dopo che Deadpool li sparerà con delle freccette sedative con la sua arma. Dopo l'esperimento Sabretooth discuterà col professore di pregarlo di uccidere Wolverine, visto che aveva il suo DNA, ma il professore lo prenderà come un consiglio. Qualche scena più tardi Sabreetooth sveglia Wolverine (che stava sognando la sua fuga dal laboratorio di Arma X) con una scazzottata, prima del dialogo col professor Thorton, sui progetti che Arma X avrà su di lui. In seguito, infastidito dall'atteggiamento del professore, che gli impedisce di uccidere Wolverine, lo mette KO con i suoi artigli e lo affronta in un combattimento insieme a Lady Deahstrike, durante il combattimento Sabretooth blocca Wolverine alle spalle mentre parla con lui dicendogli il vantaggio dell fattore rigenerante e che per divertirsi lasceranno Hulk in un orfanotrofio o qualcosa del genere, mentre Deahstrike vuole vendicarsi per il grave disonore che Logan portò alla sua famiglia, lo colpisce rabbiosamente trafiggendo sia lui che Creed stordendolo temporaneamente permettendo così a Wolverine di reagire e così con un calcio stende Deahstrike tagliandogli anche un braccio, e ne approfitta per fuggire e a eliminare un gruppo di soldati che volevano braccarlo nella zona 23 del laboratorio di Arma X.

Nel frattempo nella scena del laboratorio, giungono anche Deadpool e Omega Red, Sabretooth per trovare un scusa per uccidere Wolverine, dirà che l'ultima cosa che voleva il professore, era quella di uccidere Wolverine, ma Deadpool non ci casca e capisce che è stato lo stesso Creed a ferirlo, visto la forma degli artigli disposta a cinque dita anziché tre e ben distanziate geometricamente fra loro, sulla sua schiena. Però nonostante tutto accetta lo stesso di spalleggiarlo contro il mutante artigliato, così Sabretooth lo riaffronta di nuovo insieme al resto del gruppo. Durante il combattimento con Wolverine, i due si colpiscono a vicenda e poi si scontrano in un artigliata dove Wolverine colpisce Creed buttandolo a terra e dopo l'intervento di Deathstrike e Deadpool, Sabreetooth si rialza e colpisce Wolverine buttandolo a terra. Poco dopo Wolverine viene bloccato da i Tentacoli di Omega Red e inseguito Bruce Banner si trasforma in Hulk e Victor Creed viene colpito da un potentissimo pugno di Hulk, che lo farà volare fuori dalla base segreta di Arma X, dove rimarrà inconscio per tutto il resto del Film. Lui e Deadpool sembrano essere i soli sopravvissuti alla distruzione del laboratorio di Arma X, in quanto ricompare nella serie Wolverine e gli X-Men.

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Victor Creed appare anche in ognuna delle serie animate dedicate agli X-Men e appare anche in un episodio, di una serie animata dell'Uomo Ragno:

Videogiochi[modifica | modifica sorgente]

Sabreetooth è un boss di fine livello nel videogioco X-Men Legends. Inoltre è un personaggio presente nel videogiocoX-Men Legends II: L'Era di Apocalisse la versione PC c'è la anche come personaggio giocabile. Ḗ presente anche come personaggio scaricabile, tramite Xbox Live del videogioco Marvel: La Grande Alleanza per Xbox 360 presente anche come personaggio, nella versione oro del gioco sempre per Xbox 360, avrà i suoi dialoghi speciali con Deathbird e il Gladiatore, (da notare che entrambi sembrano scambiarlo per Wolverine).

Sabretooth appare anche nel videogioco ufficiale ispiratosi al omonimo film, X-Men Origins: Wolverine.

Victor Creed è un avversario di Wolverine presente anche nel videogioco X-Men: Il gioco ufficiale.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Il termine volume è usato in lingua inglese, in questo contesto, per indicare le serie, pertanto Vol. 1 sta per prima serie, Vol. 2 per seconda serie e così via.
  2. ^ Jeph Loeb (testi), Simone Bianchi (disegni), Evolution in Wolverine nn. 50-55, marzo-settembre 2007; prima edizione italiana Evoluzione in Wolverine nn. 216-219, Panini Comics/Marvel Italia, gennaio-aprile 2008.
  3. ^ dal sito Marvel.com

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics