Strange Tales

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Strange Tales è il titolo di diverse serie a fumetti antologiche che sono state pubblicate dalla Marvel Comics. Ha ospitato anche delle serie, come quella del Dottor Strange, prima che ottenesse una serie personale, e Nick Fury, Agent of S.H.I.E.L.D. ed è stata anche la vetrina per le storie fantascientifiche e di suspense di Jack Kirby e Steve Ditko e per l'opera dell'innovativo Jim Steranko. In precedenza anche due pulp magazine, completamente avulsi dalle serie anzidette, portarono questo titolo.

Strange Tales (prima serie)[modifica | modifica sorgente]

Strange Tales
fumetto
No immagini.png
Titolo originale Strange Tales
Editore Marvel Comics - Atlas Comics
1ª edizione giugno 1951 – novembre 1976
Albi 188 (completa)
Pagine 25

Era una serie a fumetti antologica, pubblicata dalla Marvel Comics dal giugno 1951 al novembre 1976,[1]. Era una vetrina di storie di fantascienza e mistero.

Note:

La prima serie Strange Tales of Mystery and Terror fu pubblicata dal settembre 1931 al gennaio 1933 come pulp magazine dall'editore "William Clayton". La pubblicazione, con lo stesso titolo, è ripresa poi nel 2004 per i tipi dell'editore Wildside Press. La seconda serie fu edita dall'aprile all'ottobre 1946 dall'editore britannico col titolo Strange Tales.

Strange Tales ha esordito come antologia di mostri e maghi negli anni cinquanta. Dal n. 1 (giugno 1951) al n.67 (febbraio 1959) la serie si intitolò "Strange Tales of Suspense! Strange Tales", dal n.68 (aprile 1959) la testata cambiò in "Strange Tales" e si concluse al n.188 (novembre 1976).

Jack Kirby & Dick Ayers cominciarono a disegnare le avventure della Torcia Umana (Johnny Storm) dal n.101 (ottobre 1962) al n.123 (agosto 1964), dal n.124 (settembre 1964) con Torcia Umana (Johnny Storm) e la Cosa cominciano le avventure disegnate da Dick Ayers & Bob Powell e terminano al n.134 (luglio 1964).

La prima apparizione del Dott.Stephen Strange fu sul n.110 (luglio 1963) a firma di Stan Lee (testi) e Steve Ditko, Bill Everett (disegni), l'avventure continuò dal n.111 ed finì col n.168 (maggio 1968). La vicenda del Doc.Strange proseguì poi dal n.169 (giugno 1968) a opera di Roy Thomas & Dan Adkins.

Dopo i successi riscossi dalla storia a fumetti sugli albi Sgt.Fury and his Howling Commandos, le avventure di "Nicholas Joseph Fury" proseguirono negli albi a fumetti di Strange Tales dal n.135 (agosto 1965) al n.168 (maggio 1968) creati da Stan Lee (testi) & Jack Kirby (disegni), Don Heck (disegni) e Jim Steranko (storia e disegni). La vicenda continuò come "Nick Fury, Agent of S.H.I.E.L.D." dal n. 1 (giugno 1968) da Jim Steranko (storia e disegni).

Dal settembre 1973 Strange Tales featuring riprese la storia dal n.169 al n.173 (aprile 1974), comprendendo solo cinque storie. Brother Voodoo (Jericho Drumm) apparve qui per la prima volta nel fumetti di Len Wein (testi) e Gene Colan (disegni). Nel n.174 (giugno 1974) fece il suo esordio il Golem, una creatura del XVI secolo, creato da Len Wein & John Buscema. Il n.175 (agosto 1974) conteneva due ristampe da Amazing Adventures n. 1 ("Torr/Torr!" e "Midnight in the wax museum", giugno 1961). Le vicende di The Golem proseguirono dal n.176 (ottobre 1974) al n.177 (dicembre 1974) in solo 3 storie.

Dal n.178 al n.181 (febbraio 1975 - agosto 1975), Adam Warlock riprese 4 storie da James Starlin (storia e disegni); dal n.182 al n.188 (novembre 1975 - novembre 1976) vennero proposte le ristampe delle 7 storie di Dott.Stephen Strange (Strange Tales n.123, 124 (1964)], dal n.130 al n.141 (1965/1966)).

Strange Tales Annual Costituito solo da 2 albi annuali (1962/1963), conteneva ristampe di albi diversi:

Strange Tales of the Unusual[modifica | modifica sorgente]

Strange Tales of the Unusual
fumetto
No immagini.png
Titolo originale Strange Tales of the Unusual
Editore Marvel Comics - Atlas Comics
1ª edizione dicembre 1955 – agosto 1957
Albi 11 (completa)
Pagine 25

Era una serie a fumetti antologica, pubblicata dalla Marvel Comics dal dicembre 1955 all'agosto 1957[2], che ha cominciato i fumetti dell'Atlante. Strange Tales of the Unusual ha esordito come antologica di mostri e insoliti, negli anni cinquanta.


Strange Tales (seconda serie)[modifica | modifica sorgente]

Strange Tales (seconda serie)
fumetto
No immagini.png
Titolo originale Strange Tales (seconda serie)
Editore Marvel Comics
1ª edizione aprile 1987 – ottobre 1988
Albi 19 (completa)
Pagine 22 (11+11)
Strange Tales (terza serie)
fumetto
Strange Tales, illustrato da Ricardo Villagrán
Strange Tales, illustrato da Ricardo Villagrán
Titolo originale Strange Tales (terza serie)
Testi Kurt Busiek
Disegni Ricardo Villagrán
Editore Marvel Comics
1ª edizione novembre 1994 – novembre 1994
Albo unico
Pagine 62
Editore it. Marvel Italia - Panini Comics
1ª edizione it. marzo 1997 – marzo 1997
Collana 1ª ed. it. Marvel presenta n. 2
Albo it. unico
Formato it. 17 cm × 26 cm
Rilegatura it. spillato
Pagine it. 64
Strange Tales: Dark Corners
fumetto
Titolo originale Strange Tales: Dark Corners
Editore Marvel Comics
1ª edizione maggio 1998 – maggio 1998
Albo unico
Pagine 38

Era una serie a fumetti antologica, pubblicata dalla Marvel Comics dall'aprile 1987 all'ottobre 1988. Strange significa strani, si traduce in italiano: Racconti Strani, che ha cominciato i fumetti dell'Atlante.

Strange Tales (seconda serie) abbia esordito come antologia dei maghi, negli anni ottanta. Dal n. 1 (aprile 1987) al n.19 (ottobre 1988).

I nuovi personaggi noto come Cloak e Dagger, erano già apparsi la prima volta sulla storia di The Spectacular Spider-Man n.64 (marzo 1982) da Bill Mantlo (disegni) & Edward Hannigan (disegni), si continuano su Strange Tales (seconda serie) dal n. 1 (aprile 1987) al n.19 (ottobre 1988).

Dopo 81 delle storie della seconda serie di Doctor Strange (dal giugno 1974 al febbraio 1987), lo stesso personaggio si continua su Strange Tales (seconda serie) dal n. 1 (aprile 1987) al n.19 (ottobre 1988) da Peter B.Gillis (storia) & Richard Case (disegni).

Strange Tales (terza serie)[modifica | modifica sorgente]

Era una serie a fumetti antologica, pubblicata dalla Marvel Comics del novembre 1994.

Strange Tales (terza serie) abbia esordito come antologia dei maghi, negli anni novanta. Unico numero del (novembre 1994).

Questa è la terza serie che ospitava una storia con protagonisti Doctor Strange, Torcia Umana e La Cosa. La storia è stata realizzata da Kurt Busiek (storia), Ricardo Villagrán (disegni). (prima edizione italiana: Strange tales, sull'albo Marvel Presenta n. 2, Marvel Italia)

L'albo è caratterizzato dalla copertina di lamina trasparente.

Strange Tales: Dark Corners[modifica | modifica sorgente]

Era una serie a fumetti antologica, pubblicata dalla Marvel Comics del maggio 1998. Strange significa strani, si traduce in italiano: Racconti Strani. Dark significa Oscurità (significa anche Buio), si dovrebbe tradurre in italiano: Angoli dell'Oscurità, che ha cominciato i fumetti dell'Atlante.

Strange Tales: Dark Corners abbia esordito come antologia dei maghi, vampiri e gargolla, negli anni sempre novanta. È l'unico numero del (maggio 1998).

Ci sono tre storie:

1) Expressway to hell (italiano: sostantivo autostrada all'Inferno) presenta i personaggi: Cloak e Dagger, la storia è stata realizzata da Mike Baron (storia), Alexander Maleev (disegni) e Christopher Ivy (inchiostri). Sono 12 pagine;
2) Desiring Martine (Desiring significa un verbo: desiderare) presenta un personaggio: Morbius il vampiro, la storia è stata realizzata da Donald F.McGregor (storia) e Mike Dringenberg (disegni e inchiostri). Sono 14 pagine;
3) In stone (italiano: Nella pietra) presenta un personaggio: Gargoyle II, la storia è stata realizzata da Jean Marc DeMatteis (storia) e Mark Badger (disegni e inchiostri). Sono 11 pagine.


Strange Tales (quarta serie)[modifica | modifica sorgente]

Strange Tales (quarta serie)
fumetto
No immagini.png
Titolo originale Strange Tales (quarta serie)
Editore Marvel Comics
1ª edizione settembre 1998 – ottobre 1998
Albi 2 (completa)
Pagine 52

Era una serie a fumetti antologica, pubblicata dalla Marvel Comics dal settembre 1998 all'ottobre 1998. Strange significa strani, si traduce in italiano: Racconti Strani, che ha cominciato i fumetti dell'Atlante.

Strange Tales (quarta serie) abbia esordito come antologia dei mostruosi, lupi mannari e zombi, negli anni sempre novanta. Dal n. 1 (settembre 1998) al n.2 (ottobre 1998).

La storia di Werewolf by night continuava dall'albo testata "Werewolf by night" (seconda serie) n.6 e poi si prosegue sull'albo testata Strange Tales (quarta serie). Le due storie sono state realizzate da Paul Jenkins (storia) & Leonardo Manco (disegni e inchiostri). Sono 22 pagine per ciascuna

La storia di Uomo Cosa continuava dall'albo testata "Man-Thing" (terza serie) n.8 e poi si prosegue sull'albo testata Strange Tales (quarta serie). Le due storie sono state realizzate da Jean Marc DeMatteis (storia) & Liam Roger McCormack-Sharp (disegni e inchiostri). Sono 22 pagine per ciascuna.

Una sola storia di Zombie sul n.1 dell'albo testata Strange Tales, è stata realizzata da Glenn Herdling (storia), Mark Pajarillo (disegni) e Jonathan Sibal (inchiostri), sono 8 pagine. L'ultima storia di un personaggio non è ancora rivelato sul n. 2, è stata realizzata da John Kuramoto (storia)) & Paul Lee (disegni e inchiostri), sono 10 pagine.

Note: n.3 e n.4 di Strange Tales (quarta serie) erano sollecitati, ma mai pubblicato. L'Uomo Cosa compare a fianco dell'albo testata "Peter Parker Spider-Man Annual" n. 1 (1999), cosa che dà alcuni indizi su quello che sarebbe accaduto nei fascicoli inediti.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Strange significa strani, si traduce in italiano: Racconti Strani
  2. ^ Strange significa strani, Unusual significa insolito, si dovrebbe tradurre in italiano: Racconti Strani degli Insoliti
Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics