Roddino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Roddino
comune
Roddino – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
Provincia Provincia di Cuneo-Stemma.png Cuneo
Amministrazione
Sindaco Luciano Manera (lista civica) dall'08/06/2009, riconfermato 26/05/2014
Territorio
Coordinate 44°35′00″N 8°01′00″E / 44.583333°N 8.016667°E44.583333; 8.016667 (Roddino)Coordinate: 44°35′00″N 8°01′00″E / 44.583333°N 8.016667°E44.583333; 8.016667 (Roddino)
Altitudine 610 m s.l.m.
Superficie 10,45 km²
Abitanti 377[1] (31-12-2010)
Densità 36,08 ab./km²
Frazioni Corini, Costepomo, Lopiano, Noé, Pozzetti, San Lorenzo, Santa Margherita, Santa Maria
Comuni confinanti Cerretto Langhe, Cissone, Dogliani, Monforte d'Alba, Serralunga d'Alba, Serravalle Langhe, Sinio
Altre informazioni
Cod. postale 12050
Prefisso 0173
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 004195
Cod. catastale H473
Targa CN
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti roddinesi
Patrono santa Margherita
Giorno festivo 15 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Roddino
Sito istituzionale

Roddino, detto anche Roddino d'Alba (Rodin in piemontese) è un comune di 393 abitanti della provincia di Cuneo, situato a 610 metri sul livello del mare, a 55 km da Cuneo, in bassa Langa, zona tipica di produzione del Dolcetto.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Sembra che il primo insediamento sull'attuale territorio di Roddino fosse un castello eretto nel X secolo.

Il nome Rodino si trova per la prima volta nel 1077, quando la duchessa Immilla, figlia di Olderico Manfredi II e sorella di Adelaide di Susa, lo cita insieme alle altre proprietà che cede ai monaci benedettini del monastero di San Pietro in Musinasco (oggi frazione di Villafranca Piemonte).[2]

Compreso inizialmente nel Comitato di Alba e poi nel marchesato del Vasto o di Savona, il castello passò successivamente al marchese di Cortemilia e infine, nel 1197, al marchese di Saluzzo. Nel 1601, con il trattato di Lione, il feudo di Roddino passò con tutto il marchesato a Carlo Emanuele I di Savoia.

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[3]

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Roddino - Storia e gente di una "terra di mezzo", a cura di Walter Accigliano, Silvia Liberino, Comune di Roddino, 2011.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Cuneo Portale Cuneo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cuneo