Albaretto della Torre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Albaretto della Torre
comune
Albaretto della Torre – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
Provincia Provincia di Cuneo-Stemma.png Cuneo
Amministrazione
Sindaco Ivan Borgna (lista civica) dall'08/06/2009, riconfermato 26/05/2014
Territorio
Coordinate 44°36′00″N 8°04′00″E / 44.6°N 8.066667°E44.6; 8.066667 (Albaretto della Torre)Coordinate: 44°36′00″N 8°04′00″E / 44.6°N 8.066667°E44.6; 8.066667 (Albaretto della Torre)
Altitudine 672 m s.l.m.
Superficie 4,3 km²
Abitanti 259[1] (31.12.2011)
Densità 60,23 ab./km²
Frazioni Borine, Lesme, Sant'Antonino, Tre Cunei
Comuni confinanti Arguello, Cerretto Langhe, Lequio Berria, Rodello, Sinio
Altre informazioni
Cod. postale 12050
Prefisso 0173
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 004004
Cod. catastale A139
Targa CN
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climatica zona F, 3 148 GG[2]
Nome abitanti albarettesi
Patrono san Sebastiano
Giorno festivo 20 gennaio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Albaretto della Torre
Sito istituzionale

Albaretto della Torre (Albarèj in piemontese) è un comune di 265 abitanti della provincia di Cuneo.

Il comune fa parte della comunità montana Alta Langa e Langa delle Valli Bormida e Uzzone[3].

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Il comune è situato su di una dorsale collinare posta tra le valli del Belbo e del Tanaro ed è chiaramente rappresentato dalla torre risalente al XIII secolo che ancora svetta ben conservata vicino alla casa parrocchiale.

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'origine romana del comune è dimostrato da ritrovamenti archeologici. La storia antica è poco nota, così come sono dubbie alcune definizioni toponomastiche per spiegare l'origine del nome. Alcuni studiosi sostengono che il termine Albaretto comprenda il termine piemontese abra il cui significato è: luogo ricco di vegetazione e in particolare di pioppi. L'archivio comunale conserva solo una lettera del comandante Brandale Lucioni, conosciuto anche come Branda de Lucioni. In tale documento vengono ipotizzate delle tattiche di guerriglia utili a sconfiggere i giacobini Francesi invasori utilizzando delle lance, pertiche, tridenti, archibugi e turni di sentinella sul campanile dei paesi.

Economia[modifica | modifica sorgente]

Un tempo era basata soprattutto sui vigneti; ora ha trovato nel nocciolo una consistente possibilità di reddito e attualmente la gastronomia locale può utilizzare ottimi ingredienti: funghi, tartufi, robiole di latte di pecora, salumi e selvaggina.

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[4]


Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Claudio Giovanni Borgna Indipendente Sindaco [5]
14 giugno 2004 08 giugno 2009 Carlo Conterno Lista civica Sindaco [6]
08 giugno 2009 26 maggio 2014 Ivan Borgna Lista civica Sindaco [7]
26 maggio 2014 in carica Ivan Borgna Lista civica Sindaco [8]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ ISTAT data warehouse
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Statuto della Comunità Montana Alta Langa. URL consultato il 22 luglio 2011.
  4. ^ Statistiche I.Stat ISTAT  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ Elezioni del 13 giugno 1999.
  6. ^ Elezioni del 13 giugno 2004.
  7. ^ Elezioni del 07 giugno 2009.
  8. ^ Elezioni del 25 maggio 2014.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Il Piemonte paese per paese, Bonechi Edizioni, 1993

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Cuneo Portale Cuneo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cuneo