Santo Stefano Belbo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Santo Stefano Belbo
comune
Santo Stefano Belbo – Stemma
Santo Stefano Belbo visto dalla collina di S. Libera
Santo Stefano Belbo visto dalla collina di S. Libera
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
Provincia Provincia di Cuneo-Stemma.png Cuneo
Amministrazione
Sindaco Luigi Genesio Icardi (centrodestra) dal 16/05/2011
Territorio
Coordinate 44°42′00″N 8°14′00″E / 44.7°N 8.233333°E44.7; 8.233333 (Santo Stefano Belbo)Coordinate: 44°42′00″N 8°14′00″E / 44.7°N 8.233333°E44.7; 8.233333 (Santo Stefano Belbo)
Altitudine 170 m s.l.m.
Superficie 23 km²
Abitanti 4 109[1] (31-12-2010)
Densità 178,65 ab./km²
Comuni confinanti Calosso (AT), Camo, Canelli (AT), Castiglione Tinella, Coazzolo (AT), Cossano Belbo, Loazzolo (AT), Mango
Altre informazioni
Cod. postale 12058
Prefisso 0141
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 004213
Cod. catastale I367
Targa CN
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti santostefanesi
Patrono San Rocco
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Santo Stefano Belbo
Sito istituzionale

Santo Stefano Belbo (Sant Stev Belb in piemontese) è un comune di 4.109 abitanti della provincia di Cuneo in Piemonte. È il comune più orientale della provincia.

Sulle rive del torrente Belbo, affluente del fiume Tanaro, fa parte della comunità montana Alta Langa e Langa delle Valli Bormida e Uzzone[2], ed è noto principalmente sia per la produzione vinicola e per aver dato il natale allo scrittore Cesare Pavese[3], che dedicò vari scritti a questi luoghi di origine.

La torre medievale sulla collina di S. Libera
Il Centro Studi Cesare Pavese e la chiesa dei SS. Giacomo e Cristoforo

Persone legate al comune[modifica | modifica sorgente]

  • Il celebre scrittore Cesare Pavese, nato qui nel 1908 e morto a Torino nel 1950, dedicò molti dei suoi scritti autobiografici al suo paese di origine; il comune trasformò la sua casa natale in frazione Nuto in museo dedicato alle opere e alla gioventù dello stesso. Le spoglie di Pavese, rimaste al Cimitero monumentale di Torino nella tomba di famiglia dalla sua morte fino al 2002, furono traslate al cimitero del suo paese natale nello stesso anno.[4]
  • Giovanni Balbo, partigiano, medaglia d'oro al valor militare
  • Dario Scaglione, giovane partigiano, medaglia d'argento al valor militare
  • Rinaldo Capello (Dindo), pilota automobilistico
  • Augusto Manzo, giocatore pallapugno
  • Natale Bussi, filosofo e teologo

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[5]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica sorgente]

Secondo i dati ISTAT al 31 dicembre 2010 la popolazione straniera residente ammontava a 500 persone, circa il 12,2% della popolazione. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Macedonia Macedonia 285 57%

Romania Romania 85 17%

Bulgaria Bulgaria 52 10,4%

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Statuto della Comunità Montana Alta Langa. URL consultato il 22 luglio 2011.
  3. ^ Cesare Pavese e i luoghi della sua ispirazione. | Comune di Santo Stefano Belbo
  4. ^ La tomba di Pavese a Santo Stefano Belbo - La Repubblica.It
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Cuneo Portale Cuneo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cuneo