Camo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Camo
comune
Camo – Stemma
Dati amministrativi
Stato Italia Italia
Regione Regione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
Provincia Provincia di Cuneo-Stemma.png Cuneo
Sindaco Pier Angelo Pansi (lista civica) dal 14/06/2004
Territorio
Coordinate 44°42′00″N 8°12′00″E / 44.7°N 8.2°E44.7; 8.2 (Camo)Coordinate: 44°42′00″N 8°12′00″E / 44.7°N 8.2°E44.7; 8.2 (Camo)
Altitudine 471 m s.l.m.
Superficie 3,6 km²
Abitanti 203[1] (31-12-2010)
Densità 56,39 ab./km²
Frazioni Dornere
Comuni confinanti Cossano Belbo, Mango, Santo Stefano Belbo
Altre informazioni
Cod. postale 12050
Prefisso 0141
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 004036
Cod. catastale B489
Targa CN
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti camolesi
Patrono san Pietro in Vincoli
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Camo
Sito istituzionale

Camo (così anche in piemontese) è un comune di 206 abitanti della provincia di Cuneo, in Piemonte.

Paese situato a 485 metri di altezza sul livello del mare, in provincia di Cuneo, si sviluppa su di una superficie di 3600 ettari, Camo è uno dei più piccoli comuni delle Langhe. È situato sulla dorsale di un colle dominante da sinistra la valle del torrente Belbo. La chiesa e il campanile, così come il palazzo municipale, sorgono su un piccolo colle da cui dominano l'intero paese. Arrivando da Mango le case appaiono raggruppate intorno al colle, quai a fare comunità ai piedi della chiesa. Nelle giornate limpide, dal piazzale della parrocchia si domina buona parte della valle Belbo e tutto l'arco alpino. Il paesaggio di Camo è fortemente caratterizzato dalla coltivazione principale: la vite.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Fu dominio di Olderico Manfredi cui fu concesso da Ottone III nel 1001, appartenne successivamente ad Asti e poi ai Marchesi del Monferrato. I Marchesi del Monferrato ebbero piena giurisdizione sul paese dal 1324 al 1631. Il castello che sorgeva nel paese di Camo era fra le ragioni signorili che Belligerio di Busca affittava ad Elisabetta, figlia di Pietro del Carretto. Questo dimostra come su Camo vantassero pretese anche i del Carretto, una delle famiglie feudali di maggior peso politico nelle Langhe. Fu quindi feudo delle famiglie Gambarana, Beccaria, Incisa e de Rege Berta.

Monumenti e luoghi di interesse[modifica | modifica sorgente]

Chiese[modifica | modifica sorgente]

  • la Chiesa di San Pietro in Vincoli

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[2]


Economia[modifica | modifica sorgente]

Il terreno è molto fertile, e vi si coltiva soprattutto la vite, in buona parte moscato (1000 q) ma anche la freisa ed il dolcetto.

Nei dintorni vi sono alcune cave di pietra arenaria, in buona parte abbandonate.


Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
Cuneo Portale Cuneo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cuneo