Adam Kadmon (personaggio)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Adam Kadmon
Ritratto di Adam Kadmon
Ritratto di Adam Kadmon
Lingua orig. Italiano
Autore Adam Kadmon
1ª app. 1984 (dichiarata), 2005 (web), 2009 (radio), 2010 (tv)
1ª app. in Lo zoo di 105
Interpretato da sconosciuto
Voce orig. Christian Iansante (in radio)
Specie umana
Sesso Maschio
Professione esperto di teorie del complotto e di esoterismo

Adam Kadmon è lo pseudonimo di un personaggio, apparso per la prima volta nel 2005 sul web su un blog amatoriale, come esperto di teorie del complotto e argomenti esoterici.

Nel 2009 è stato ripreso dalla trasmissione radiofonica Lo Zoo di 105 e dal 2010 dalla trasmissione televisiva Mistero, diventando popolare presso il pubblico italiano.

Viene anche accreditato come autore reale, tra cui di alcuni libri, che usa il proprio "nome iniziatico" anziché quello ufficiale, benché alcuni critici, tra cui alcuni complottisti[1], ne parlino invece come di uno pseudonimo collettivo o di un personaggio immaginario.[2]

Nell'ambito di libri, trasmissioni e interviste si afferma che è una persona realmente esistente, cosa che lui dice di sé stesso anche nel suo blog, ed è stato inoltre detto che si tratta di un reale autore televisivo e scrittore, che attualmente collabora con Mediaset.[3] La stessa cosa è stata affermata dagli autori di Mistero, Ade Capone e Claudio Cavalli[4][5], da un articolo del quotidiano Libero[6] e da uno del New York Times.[7]

Nella versione televisiva, appare come un misterioso "vigilante", appartenente a culture esoteriche, raffigurate anche nel suo aspetto, che, celando il suo viso con una maschera per motivi di riservatezza o sicurezza, illustra o sostiene svariate teorie del complotto.[2]

Il personaggio

Il nome prende il nome dalla figura dell'Adam Qadmon, l'uomo primordiale della mistica ebraica, e significa "uomo delle origini" ossia "umanità incontaminata".[8]

In televisione appare con il viso quasi completamente celato da una maschera, in abiti che afferma essere parte di una sua non meglio precisata tradizione culturale, a quale apparterrebbe dalla nascita. Possiede un emblema costituito dall'unione di due simboli classici: un caduceo avvolto da un uroboro.[9]

Il personaggio descrive sé stesso come una persona appartenente dalla nascita a un antico ambiente esoterico, che, per proteggere la sua famiglia, sarebbe stato costretto a mantenere l'anonimato, dopo che alcune sue indagini avrebbero causato la morte, per rappresaglia, di alcune persone a lui care.[10] Nella rivista della trasmissione televisiva Mistero e in alcune interviste si afferma che "Adam Kadmon" sarebbe il nome iniziatico che gli sarebbe stato imposto da alcune culture sapienziali sulla base di considerazioni numerologiche che legherebbero i suoi dati personali al numero 7.[6]

In radio nel 2009 era interpretato dal doppiatore Christian Iansante, mentre non viene rivelata l'identità della persona che dal 2010 lo interpreta nella trasmissione televisiva Mistero, né del suo doppiatore e di chi ne scrive i testi (nei titoli di Mistero viene accreditato lui stesso come scrittore dei propri testi).[2] In un'intervista afferma difatti che, nei programmi televisivi, talvolta potrebbe essere impersonato da un attore, per esigenze televisive, ma che la persona dietro "Adam Kadmon" è comunque l'autore dei testi.[10]

Nelle trasmissioni in cui compare, Adam Kadmon si dichiara a favore della nonviolenza e del pacifismo, con l'obiettivo di migliorare la coscienza dell'umanità, promuovendo il rispetto reciproco[10][11] e conclude quasi sempre i suoi messaggi, che siano video, vocali o scritti, con le parole: "Un abbraccio, Adam".[12]

Adam Kadmon è stato menzionato da un articolo del New York Times dove viene descritto come un personaggio che interpreta un "misterioso vigilante che ha investigato su argomenti quali Ustica, impianti di microchip sottocutanei e gli attentati dell'11 settembre 2001"[7].

Il personaggio di Adam Kadmon è accreditato come autore di alcuni DVD e del libro della trasmissione Mistero: Illuminati. Viaggio nel cuore nero della cospirazione mondiale, pubblicato nel 2013, in cui vengono sostenute varie teorie del complotto[13]. Tra le pubblicazioni ad esso correlate vi è anche il libro Adam Kadmon (novembre 2013) di Ade Capone, sceneggiatore ed autore della trasmissione Mistero. Il libro è impostato come un'intervista ad Adam Kadmon ed è scritto come se egli fosse una persona realmente esistente che nasconde la propria identità, viene infatti pubblicizzato come "biografia ufficiale del personaggio di cui nessuno conosce la vera identità"; in essa si afferma che sarebbe nato in una città del nord Italia, ma che non è di origini italiane[14][5].

Sul web esistono un blog, un sito fanclub, un canale youtube, un account su Twitter e uno su Facebook dedicati ad Adam Kadmon e accreditati da lui o dal suo staff[15]. La pagina Facebook conta oltre 100.000 like, l'account Twitter ha circa 10.000 follower e il blog ha migliaia di visite al giorno.[2]

La rubrica Le teorie di Adam Kadmon

Le teorie di Adam Kadmon è il nome della rubrica, prima radiofonica, all'interno dello Zoo di 105 su Radio 105, e poi televisiva, all'interno di Mistero su Italia 1 condotta da Adam Kadmon, la cui prima puntata è andata in onda il 5 ottobre 2009. Dal 18 aprile 2011 viene trasmessa una nuova serie di Adam Kadmon, con frequenza settimanale, nella trasmissione radiofonica Zoo di 105.

Adam Kadmon è diventato un personaggio fisso della trasmissione di Mistero, e ha condotto degli speciali televisivi in prima e seconda serata, apparendo nello spot televisivo dell'edizione 2012 di Mistero, assieme agli allora conduttori Jane Alexander, Nicole Pelizzari, Marco Berry, Daniele Bossari, Andrea G. Pinketts e Paola Barale. Ha condotto 2 speciali di Mistero nel febbraio 2013. Dal 1º settembre 2013 ha condotto una serie di sei speciali di Mistero. Nell'ottava serie di Mistero (2014) viene dato ulteriore spazio ad Adam Kadmon con una rubrica in cui parla di attualità italiana ed internazionale intitolata Adam Kadmon Revolution.[16] Nell'estate 2014, conduce nuovi speciali dal titolo Adam Kadmon - Rivelazioni, e viene annunciata una docufiction con attori italiani e stranieri, illustrante il libro di Adam Kadmon Illuminati, che dovrebbe essere presentata al Festival di Cannes nel 2015, secondo le dichiarazioni di Claudio Cavalli.[17]

Argomenti trattati

Negli episodi mandati in onda dal 2009 a oggi, in radio e in televisione, sono state esposte diverse teorie basate su argomenti tratti dal controverso mondo del complottismo, dell'informazione alternativa e dell'esoterismo. Adam Kadmon si è occupato di varie teorie come dell'esistenza di un possibile monitoraggio e spionaggio di massa delle conversazioni delle popolazioni da parte delle Intelligence e delle tecnologie adottate, della schermatura di apparecchiature elettroniche per difendersi dalle tempeste magnetiche solari, dell'esistenza di un business dietro la vendita di vaccini dell'influenza suina, della presunta causa elettromagnetica dietro la moria di uccelli e pesci verificatasi nel gennaio 2011, la teoria su una causa nucleare-neutronica dei terremoti (come la HAARP), la teoria del complotto sul signoraggio bancario, il templarismo, la massoneria, le società segrete e la Chiesa cattolica e vari misteri religiosi ed esoterici, oltre ad alcune varianti della teoria del complotto sulle scie chimiche; inoltre si è occupato di teorie di cospirazionismo sulle scomparse di personaggi celebri come il mistero che legherebbe le morti di Marilyn Monroe e di John Kennedy, le presunte coincidenze tra gli omicidi di John Kennedy e Abraham Lincoln, la teoria secondo cui Michael Jackson sarebbe ancora vivo e delle incongruenze nelle dichiarazioni statunitensi circa le modalità in cui sarebbe morto Osama bin Laden; si è occupato anche di eventi storici come l'11 settembre 2001, di un possibile complotto sulla morte di Hugo Chávez, del possibile coinvolgimento di militari deviati appartenenti alle forze speciali britanniche nell'incidente che costò la vita alla principessa Diana Spencer; si è occupato anche della strage di Ustica e di quelle di Bologna e Piazza Fontana, parte della strategia della tensione, evidenziando i presunti legami con le morti di Pier Paolo Pasolini ed Enrico Mattei; molte teorie inoltre riguardano gli Illuminati, la sinarchia e il Nuovo Ordine Mondiale, collegati spesso agli UFO, o a progetti come MK-Ultra e il controllo mentale da parte della CIA che Kadmon ha messo in relazione anche alla strage di Denver e a stragi varie avvenute negli Stati Uniti per opera di presunti squilibrati. Si è occupato anche della genesi della crisi economica del 2008-2014, delle irregolarità edilizie che hanno provocato i tragici eventi legati al terremoto dell'Aquila del 2009, dei pericoli derivanti dall'eccessiva speculazione edilizia in aree italiane ad alto rischio fra cui la Liguria occidentale e la zona sovrastante Messina; ha condotto uno speciale in data 6 ottobre 2013 allo scopo dichiarato di sensibilizzare maggiormente l'opinione pubblica al grave problema del femminicidio proponendo apertamente al Governo Italiano di dedicare particolare attenzione nel redigere un importante programma di insegnamento per scuole e famiglie al valore del genere femminile e al rispetto della donna.

Libri

  • Adam Kadmon, Il cuore ha un solo colore: i pensieri e le riflessioni di Adam Kadmon, autopubblicato, 2005.
  • Adam Kadmon, Illuminati. Viaggio nel cuore nero della cospirazione mondiale, Milano, Edizioni Piemme, febbraio 2013, ISBN 978-88-566-3104-3.
  • Adam Kadmon, Complotti, Fivestore, aprile 2013, ISBN 978-88-98384082.

Note

  1. ^ Quale Adam Kadmon?, dal sito TankerEnemy
  2. ^ a b c d Rosaria Corona, Chi è? Adam Kadmon. Un uomo, un mistero, Il Secolo XIX, 24 gennaio 2014
  3. ^ «Esisto con il nome di Adam Kadmon, ancor prima che venissi trasmesso dallo Zoo di 105 tant'è che avevo già un mio blog, ossia quello che state leggendo ora. Quindi non sono stato "inventato" da programmi radiofonici e televisivi». (da Consigli di Adam in vostra tutela), blog di Adam Kadmon
  4. ^ Dichiarazione e intervento di A. Capone sulla pagina di discussione di Wikipedia
  5. ^ a b Adam Kadmon, un libro intervista di Ade Capone, blog giallozafferano.it
  6. ^ a b Adam Kadmon intervistato da Libero, quotidiano Libero, riportato da adamkadmon.it
  7. ^ a b (EN) Elisabetta Povoledo, Conspiracy Buffs Gain in Court Ruling on Crash, The New York Times, 10 febbraio 2013. URL consultato il 24 agosto 2013.
  8. ^ (EN) evolutionary_panentheism_for_the_planetary_era, Sean Kelly, Professor in the Philosophy, Cosmology, and Consciousness Program at the California Institute of Integral Studies (CIIS) in San Francisco., 21 novembre 2009. URL consultato il 18 settembre 2013.
  9. ^ Simbolo di Adam Kadmon, url consultato il 23 gennaio 2014
  10. ^ a b c  Intervista esclusiva ad Adam Kadmon. MisteroYouTube, 12 aprile 2012. URL consultato in data 24 agosto 2013.
  11. ^ Adam Kadmon, Importante comunicazione di Adam ai lettori, blog di Adam Kadmon
  12. ^ Chi è davvero Adam Kadmon? FAQ e intervista a cura dell'Adam Kadmon Team, adamkadmon.it
  13. ^ Libri di Adam Kadmon
  14. ^ ADAM KADMON - Il nuovo libro di Ade Capone, 11 novembre 2013
  15. ^ [1], adamkadmon.it
  16. ^ [2] Editoriale di attualità 'Adam Kadmon Revolution', url consultata il 20 gennaio 2014, Mediaset.it
  17. ^ Adam Kadmon, Illuminati: serie tv in produzione, speciali in arrivo su Italia 1 (Anteprima TvBlog)

Bibliografia

  • Ade Capone, Adam Kadmon: la biografia ufficiale del personaggio di cui nessuno conosce la vera identità, Priuli e Verlucca, novembre 2013.

Voci correlate

Collegamenti esterni