Antigua e Barbuda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Antigua e Barbuda
Antigua e Barbuda – Bandiera Antigua e Barbuda - Stemma
(dettagli) (dettagli)
Each Endeavouring, All Achieving
Antigua e Barbuda - Localizzazione
Dati amministrativi
Nome completo Antigua e Barbuda
Nome ufficiale Antigua and Barbuda
Lingue ufficiali inglese
Capitale Saint John's  (24.226 ab. / 2000)
Politica
Forma di governo Monarchia costituzionale (Reame del Commonwealth)
Regina Elisabetta II
Governatore Generale:

Rodney Williams

Capo di Governo Gaston Browne
Indipendenza 1º novembre 1981 da Regno Unito
Ingresso nell'ONU 11 novembre 1981
Superficie
Totale 442 km² (198º)
 % delle acque trascurabile
Popolazione
Totale 88.710 ab. (2012) (182º)
Densità 201 ab./km²
Tasso di crescita 1,276% (2012)[1]
Nome degli abitanti Antiguo-barbudani
Geografia
Continente America Centrale
Confini Nessuno
Fuso orario UTC -4:30
Economia
Valuta Dollaro dei Caraibi Orientali
PIL (nominale) 1 176[2] milioni di $ (2012) (171º)
PIL pro capite (nominale) 13 429 $ (2012) (51º)
PIL (PPA) 1 562 milioni di $ (2012) (174º)
PIL pro capite (PPA) 17 833 $ (2012) (56º)
ISU (2011) 0,766 (alto) (49º)
Consumo energetico 0,15 kWh/ab. anno
Varie
Codici ISO 3166 AG, ATG, 028
TLD .ag
Prefisso tel. +1-268
Sigla autom. AG
Inno nazionale Fair Antigua, We Salute Thee,
God Save The Queen (Reale)
Festa nazionale 1º novembre
Antigua e Barbuda - Mappa
 

Coordinate: 17°07′N 61°51′W / 17.116667°N 61.85°W17.116667; -61.85

Antigua e Barbuda è uno stato insulare (442 km², 81.799 abitanti, capitale Saint John's) dell'America Centrale caraibica.

È interamente circondata dall'Oceano Atlantico (a nord e a est) e dal Mare Caraibico (a sud e a ovest).

Antigua e Barbuda è uno Stato democratico appartenente al Commonwealth. La lingua ufficiale è quella inglese; parlato anche il creolo-inglese.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Storia di Antigua e Barbuda.

Antigua fu raggiunta nel 1493 da Cristoforo Colombo che le diede nome dalla chiesa di S. Maria de la Antigua di Siviglia. Colonizzata a partire dal 1632 da inglesi, che vi installarono un'economia di piantagione (tabacco, canna da zucchero), divenne possedimento della Gran Bretagna nel 1667. L'economia locale entrò in crisi con l'emancipazione degli schiavi (1834). Unita a Barbuda e Redonda (1860), seguì le sorti delle altre isole delle Indie Occidentali Britanniche fino all'indipendenza (1981).

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Geografia di Antigua e Barbuda.

Lo Stato è composto dalle seguenti isole:

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Il clima è tropicale, denominato equatoriale, influenzato e attenuato dagli alisei, le temperature sono costanti, tra i 22 °C e i 30 °C. Le piogge sono medio-scarse con una media tra i 500 e i 1000 mm annui.

Popolazione[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione della popolazione dal 1961 (i dati sono in migliaia).

Nel 2007 la popolazione di Antigua e Barbuda ammontava a 69.481 abitanti, di cui 1/3 si concentrava nel centro principale, la capitale Saint John's.

Il 91% della popolazione è composto da neri, discendenti degli schiavi deportati dall'Africa. Seguono mulatti (4,4%), bianchi (1,7%, soprattutto di origine britannica) e altri (2,9%).

La speranza di vita alla nascita è di 72,4 anni, il numero di figli per donna è pari a 2,23. Il tasso di alfabetizzazione è dell'85,8%.

Pressoché tutti gli abitanti praticano il cristianesimo in varie confessioni (predominano i protestanti, seguono i cattolici con il 13%).

La lingua ufficiale è l'inglese.

Ordinamento dello stato[modifica | modifica wikitesto]

Indipendente dal 1981 fa parte del Commonwealth. Il capo di Stato è il sovrano del Regno Unito.

Suddivisioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

La nazione è divisa in 6 parrocchie e due dipendenze (Barbuda e Redonda).

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Il turismo rappresenta più della metà del prodotto interno lordo (PIL). Antigua è famosa per i molti esclusivi resort. Dall'inizio del 2000 va detto che il settore turistico è notevolmente rallentato: tuttavia il governo sta cercando di rilanciare il settore.

Gli investimenti bancari e i servizi finanziari costituiscono l'altra parte importante dell'economia. Le maggiori banche mondiali dispongono di uffici in Antigua fra le quali compaiono la Bank of America (Banca di Antigua), Barclays, Royal Bank of Canada (RBC) e Scotia Bank. Società di servizi finanziari con sede ad Antigua comprendono PricewaterhouseCoopers.

La Securities and Exchange Commission ha accusato la Stanford International Bank con sede ad Antigua, di proprietà del miliardario del Texas Allen Stanford, di aver orchestrato una frode enorme nei confronti degli investitori per circa 8 miliardi di dollari. L'OCSE ha compreso Antigua nella lista nera dei paradisi fiscali per l'assoluta mancanza di trasparenza nelle transazioni economiche e per la mancata cooperazione nella lotta al riciclaggio del denaro sporco.[3].

La produzione agricola è concentrata sul mercato interno e costretta da una limitata fornitura di acqua e di carenza di manodopera derivante dal miraggio di un aumento dei salari nel settore del turismo e lavori di costruzione.

Prospettive di crescita economica nel medio termine continueranno a dipendere dalla crescita del reddito nei paesi industrializzati, soprattutto negli Stati Uniti, da cui arrivano circa un terzo di tutti i turisti di Antigua.

Dopo l'apertura della American University di Antigua College of Medicine da parte di alcuni investitori si apre una nuova fonte di entrate. L'università impiega molto personale locale e i circa 1000 studenti consumano una grande quantità di beni e servizi.

Città principali[modifica | modifica wikitesto]

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Attività prevalenti sono le coltivazioni di canna da zucchero, cotone, frutta, ortaggi; tra le industrie: zuccherifici, distillerie (rum), abbigliamento. Importanti il turismo e le attività finanziarie offshore.

Cucina[modifica | modifica wikitesto]

La cucina ha subito le influenze più disparate, convogliandole in quell'insieme di ricette fantasiose, saporite e intense che oggi è la cucina creola. Fra le portate locali più diffuse, il riso, che qui si gusta bollito al dente, scolato, ripassato asciutto in casseruola e a fuoco lento, per un effetto secco e croccante.

Fondamentali nella maggior parte delle ricette, le spezie e la frutta: noce di cocco, mango, papaia, avocado, banana dolce e platano. Ma il vero re della tavola è il pesce: barracuda, cernie, king fish, lampughe, sgombri e wahoo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Population growth rate in CIA World Factbook. URL consultato il 28-2-2013.
  2. ^ Dati dal Fondo Monetario Internazionale, ottobre 2013
  3. ^ [1]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Stati per indice di sviluppo umano Successore
Serbia 60º posto Malesia