Luis Aragonés

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Luis Aragonés
Luis Aragones.jpg
Dati biografici
Nome José Luis Aragonés Suárez Martinez
Nazionalità Spagna Spagna
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 1974 - giocatore
2009 - allenatore
Carriera
Squadre di club1
1957-1958 Getafe Getafe 12 (2)
1958-1959 Recreativo Huelva Recreativo Huelva 19 (7)
1959-1960 Hercules Hércules 21 (11)
1960 Plus Ultra Plus Ultra 26 (18)
1960-1961 Real Oviedo Real Oviedo 13 (4)
1961-1964 Betis Betis 86 (33)
1964-1974 Atletico Madrid Atlético Madrid 265 (123)
Nazionale
1965-1972 Spagna Spagna 11 (3)
Carriera da allenatore
1974-1980 Atletico Madrid Atlético Madrid
1981-1982 Betis Betis
1982-1987 Atletico Madrid Atlético Madrid
1987-1988 Barcellona Barcellona
1990-1991 Espanyol Espanyol
1991-1993 Atletico Madrid Atlético Madrid
1993-1995 Siviglia Siviglia
1995-1997 Valencia Valencia
1997-1998 Betis Betis
1999-2000 Real Oviedo Real Oviedo
2000-2001 Maiorca Maiorca
2002-2003 Atletico Madrid Atlético Madrid
2003-2004 Maiorca Maiorca
2004-2008 Spagna Spagna
2008-2009 Fenerbahçe Fenerbahçe
Palmarès
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Oro Austria-Svizzera 2008
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Luis Aragonés, nome completo José Luis Aragonés Suárez Martinez (Madrid, 28 luglio 1938Madrid, 1º febbraio 2014[1]), è stato un allenatore di calcio e calciatore spagnolo, dal 2004 al 2008 commissario tecnico della Nazionale spagnola, con cui è diventato Campione d'Europa 2008.

È scomparso nel 2014 all'età di 75 anni a causa di una leucemia[2].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Calciatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Aragonés ha trascorso molti anni della sua carriera all'Atlético Madrid: è infatti rimasto con i colchoneros dal 1964 al 1980 (ma solo fino al 1974 come calciatore), prima da giocatore e poi da allenatore, per poi tornare successivamente. In quegli anni la squadra vinse il campionato per quattro volte, raggiunse la finale della Coppa dei Campioni 1973-1974 e conquistò la Coppa Intercontinentale. Tra il 1964 e il 1974 Aragonés scese in campo per 265 partite nella Liga spagnola, mettendo a segno 123 reti.

Nella sua carriera ha giocato anche con Getafe, Recreativo de Huelva, Hércules, Plus Ultra, Oviedo e Betis. Era soprannominato Zapatones (grandi scarpe) perché calzava il 44.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò ad allenare subito dopo il suo ritiro, subentrando a Juan Carlos Lorenzo sulla panchina dei colchoneros all'inizio del campionato 1974-75[3]. Rimase all'Atlético fino al 1980, prima di lasciare l'incarico. Dal 1974 allenò la squadra madrilena in altre tre distinte occasioni: dal 1982 al 1987, dal 1991 al 1993 e dal 2001 al 2003. Nel 1981 passò al Betis, dove rimase per due anni, prima di tornare all'Atlético. Successivamente fu tecnico di Barcelona e Espanyol. Richiamato dall'Atlético, dopo due stagioni lasciò la squadra per allenare Siviglia, Valencia, Betis, Oviedo e Maiorca. Dopo quest'ultima esperienza tornò per l'ultima volta ad allenare i biancorossi madrileni, prima di essere richiamato al Maiorca.

Nel 2004 si pose alla guida della Spagna. Al campionato del mondo 2006 fu eliminato agli ottavi di finale dalla Francia, ma due anni dopo condusse la Nazionale spagnola alla vittoria del campionato d'Europa 2008. Nonostante le accese critiche iniziali per aver lasciato a casa Raúl, Aragonés riuscì a mettere in campo una squadra forte e spettacolare. La sua compagine vinse tutte le tre partite del girone eliminatorio contro Russia, Svezia e Grecia, eliminando poi l'Italia ai tiri di rigore ai quarti di finale e la Russia in semifinale, prima di battere in finale anche la Germania.

Dal luglio 2008 al maggio 2009 allenò il Fenerbahçe, squadra da cui venne esonerato.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

[4]

Stagione Squadra Campionato
Comp Pres Reti
1960-1961 Spagna Real Oviedo PD 13 4
1961-1962 Spagna Betis PD 28 8
1962-1963 PD 30 14
1963-1964 PD 24 11
1964-1965 Spagna Atlético Madrid PD 30 19
1965-1966 PD 28 18
1966-1967 PD 23 11
1967-1968 PD 28 16
1968-1969 PD 17 4
1969-1970 PD 30 16
1970-1971 PD 17 3
1971-1972 PD 31 11
1972-1973 PD 32 16
1973-1974 PD 23 9
1974-1975 PD 6 0
Totale carriera 360 160

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Atlético Madrid: 1965-1966, 1969-1970, 1972-1973
Atlético Madrid: 1964-1965, 1971-1972

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Atlético Madrid: 1976-1977
Atlético Madrid: 1975-1976, 1984-1985, 1991-1992
Barcelona: 1987-1988
Atlético Madrid: 1985
Atlético Madrid: 2001-2002
Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]
Atlético Madrid: 1974

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Spagna: 2008

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La Gazzetta dello Sport, La Spagna piange Aragones, c.t. del trionfo all'Europeo 2008, 1º febbraio. URL consultato il 1º febbraio.
  2. ^ Muere Luis Aragonés, a los 75 años de edad (es) Marca.com
  3. ^ Referto FIFA della Coppa Intercontinentale 1974
  4. ^ Luis Aragonés su bdfutbol.com

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]