Primera División 2002-2003 (Spagna)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Primera División 2002-2003
Competizione Primera División
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore RFEF
Date dal 31 agosto 2002
al 22 giugno 2003
Luogo Spagna Spagna
Partecipanti 20
Risultati
Vincitore Real Madrid Real Madrid
(29º titolo)
Retrocessioni Recreativo Huelva Recreativo Huelva
Alaves Alavés
Rayo Vallecano Rayo Vallecano
Statistiche
Miglior marcatore Paesi Bassi Roy Makaay (29)
Incontri disputati 380
Gol segnati 1 016 (2,67 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg ed. precedente ed. successiva Right arrow.svg

La stagione 2002-2003 è stata la settantaduesima edizione della Primera División, massimo livello professionistico del calcio spagnolo.

Avvenimenti[modifica | modifica sorgente]

[1]

Il torneo segnò il ritorno alla vittoria del Real Madrid dei galacticos: le merengues, che in estate avevano messo a segno il loro terzo colpo con l'acquisto di Ronaldo, ritornarono ad affermarsi nelle competizioni nazionali dopo essersi imposte, nella stagione precedente, in campo internazionale. Il cammino verso il titolo non fu però facile data la serrata concorrenza del Deportivo La Coruña e della sorpresa Real Sociedad, a lungo in vetta alla classifica e sorpassata definitivamente ad una giornata dal termine.

Il campionato, iniziato il 31 agosto 2002, vide inizialmente in testa un gruppo formato da Celta Vigo (prima squadra a prendere il comando solitario della classifica grazie a tre vittorie nelle prime tre gare), i campioni in carica del Valencia e la Real Sociedad: furono queste ultime due squadre a prendere il largo con la Erreala sola in testa e il Valencia e il Maiorca ad inseguire. In seguito queste due squadre declinarono lentamente, lasciando il posto al Deportivo e al Real Madrid, quest'ultimo a -5 dalla capolista al termine del girone di andata.

Nelle prime fasi del girone di ritorno le merengues si avvicinarono progressivamente alla vetta per poi prenderla in solitaria alla ventiquattresima. Braccato dal Deportivo e dalla Real Sociedad, il Real Madrid tentò la fuga, ma fu sorpassato dalle due rivali alla trentatreesima giornata. Al turno successivo la Real Sociedad raggiunse la vetta, rimanendovi fin quando, alla penultima giornata, non avvenne il sorpasso del Real Madrid che prese il comando definitivo della classifica.

Per quanto riguarda la lotta per la zona Champions League, l'ultimo posto utile fu a favore del Celta Vigo, che si assicurò la piazza all'ultimo turno, resistendo agli assalti dei campioni in carica del Valencia, in Coppa UEFA assieme al Barcellona che salvò la sua stagione negativa (ottenne in quella stagione il peggior piazzamento in tredici anni[2]) superando all'ultima giornata l'Athletic Club, fino ad allora occupante l'ultimo posto utile per la qualificazione alla rassegna continentale. Con due giornate di anticipo si decisero invece i verdetti per la discesa in Segunda División, che videro cadere l'Alavés (solo due anni prima finalista di Coppa UEFA), il Recreativo Huelva e il Rayo Vallecano.

Squadre partecipanti[modifica | modifica sorgente]

Profili[modifica | modifica sorgente]

Club Città Stadio Posizione 2001-2002
Alaves Alavés Álava Mendizorroza 7° in Primera División
Athletic Bilbao Athletic Bilbao Bilbao San Mamés 9° in Primera División
Atletico Madrid Atlético Madrid Madrid Vicente Calderón Vincitore della Segunda División
Barcellona Barcellona Barcellona Camp Nou 4° in Primera División
Betis Betis Siviglia Ruiz de Lopera 6° in Primera División
Celta Vigo Celta Vigo Vigo Balaídos 5° in Primera División
Deportivo Deportivo La Coruña Riazor 2° in Primera División
Espanyol Espanyol Barcellona Lluís Companys 14° in Primera División
Malaga Málaga Málaga La Rosaleda 10° in Primera División
Maiorca Maiorca Palma di Maiorca Son Moix 16° in Primera División
Osasuna Osasuna Pamplona El Sadar 17° in Primera División
Racing Santander Racing Santander Santander El Sardinero 2° in Segunda División
Rayo Vallecano Rayo Vallecano Madrid Teresa Rivero 11° in Primera División
Real Madrid Real Madrid Madrid Santiago Bernabéu 3° in Primera División
Real Sociedad Real Sociedad San Sebastián Anoeta 13° in Primera División
Recreativo Huelva Recreativo Huelva Huelva Nuevo Colombino 3° in Segunda División
Siviglia Siviglia Siviglia Ramón Sánchez Pizjuán 8° in Primera División
Valencia Valencia Valencia Mestalla Campione di Spagna
Real Valladolid Real Valladolid Valladolid Nuevo José Zorrilla 12° in Primera División
Villarreal Villarreal Villarreal El Madrigal 15° in Primera División

Allenatori[modifica | modifica sorgente]

Classifica finale[modifica | modifica sorgente]

Classifica finale 2002-2003 Pt G V N P GF GS DR
Liga.png 1. Real Madrid Real Madrid 78 38 22 12 4 86 42 +44
2. Real Sociedad Real Sociedad 76 38 22 10 6 71 45 +26
3. Deportivo Deportivo 72 38 22 6 10 67 47 +20
4. Celta Vigo Celta Vigo 61 38 17 10 11 45 36 +9
Coppauefa.png 5. Valencia Valencia 60 38 17 9 12 56 35 +21
Coppauefa.png 6. Barcellona Barcellona 56 38 15 11 12 63 47 +16
7. Athletic Bilbao Athletic Bilbao 55 38 15 10 13 63 61 +2
8. Betis Betis 54 38 14 12 12 56 53 +3
RFEF - Copa del Rey.svg Coppauefa.png 9. Maiorca Maiorca 52 38 14 10 14 49 56 -7
10. Siviglia Siviglia 50 38 13 11 14 38 39 -1
11. Osasuna Osasuna 47 38 12 11 15 40 48 -8
12. Atletico Madrid Atlético Madrid 47 38 12 11 15 51 56 -5
13. Malaga Málaga 46 38 11 13 14 44 49 -5
14. Real Valladolid Real Valladolid 46 38 12 10 16 37 40 -3
Coppa Intertoto.svg 15. Villarreal Villarreal 45 38 11 12 15 44 53 -9
Coppa Intertoto.svg 16. Racing Santander Racing Santander 44 38 13 5 20 54 64 -10
17. Espanyol Espanyol 43 38 10 13 15 48 54 -6
1downarrow red.svg 18. Recreativo Huelva Recreativo Huelva 36 38 8 12 18 35 61 -26
1downarrow red.svg 19. Alaves Alavés 35 38 8 11 19 38 68 -30
1downarrow red.svg 20. Rayo Vallecano Rayo Vallecano 32 38 7 11 20 31 62 -31

Verdetti[modifica | modifica sorgente]

Squadra campione[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Real Madrid Club de Fútbol 2002-2003.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Capoliste solitarie[modifica | modifica sorgente]

[1]

Record[modifica | modifica sorgente]

Pichichi[modifica | modifica sorgente]

[4]

Gol Marcatore Squadra
1rightarrow.png 29 Paesi Bassi Roy Makaay Deportivo Deportivo
23 Brasile Ronaldo Real Madrid Real Madrid
23 Turchia Nihat Kahveci Real Sociedad Real Sociedad
20 Jugoslavia Darko Kovačević Real Sociedad Real Sociedad
19 Paesi Bassi Patrick Kluivert Barcellona Barcellona
16 Spagna Raúl Real Madrid Real Madrid
13 Spagna Fernando Torres Atletico Madrid Atlético Madrid
13 Argentina Javier Saviola Barcellona Barcellona

Zamora[modifica | modifica sorgente]

[4][5]

Media Giocatore Squadra
1rightarrow.png 0,79 Argentina Pablo Cavallero Celta Vigo Celta Vigo
0,93 Spagna Santiago Cañizares Valencia Valencia
0,97 Spagna Antonio Notario Siviglia Siviglia
1,05 Argentina Albano Bizarri Real Valladolid Real Valladolid
1,09 Spagna Ricardo Sanzol Osasuna Osasuna

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Classifica della stagione 2002-2003 della Primera División.
  2. ^ Piazzamenti in Primera División del Barcellona dal 1990 al 2007
  3. ^ Qualificate in Coppa Intertoto per altrui rinuncia.
  4. ^ a b Season 2002-2003 su bdfutbol.com
  5. ^ Media ottenuta in base al rapporto dei gol subiti e delle partite giocate dal portiere

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]