Yao Ming

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Yao Ming
YaoMingonoffense2.jpg
Yao Ming con la maglia degli Houston Rockets
Dati biografici
Nome Yao Ming
姚明
Nazionalità Cina Cina
Altezza 229[1] cm
Peso 140,6[1] kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centro
Ritirato 2011
Carriera
Squadre di club
1997-2002 Shanghai Sharks Shanghai Sharks
2002-2011 Houston Rockets Houston Rockets 486 (9247)
Nazionale
1998-2011 Cina Cina
Palmarès
Asia (orthographic projection).svg Campionati Asiatici
Oro Cina 2001
Oro Cina 2003
Oro Qatar 2005
FISU International University Sport Federation.svg Universiadi
Argento Pechino 2001
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Yao Ming, 姚明sempl., Yáo Míngpinyin (Shanghai, 12 settembre 1980), è un ex cestista cinese. Alto 229 cm per un peso di 140,6 kg,[1] ricopriva il ruolo di centro negli Houston Rockets, squadra NBA.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Figlio unico di due cestisti cinesi, Yao Zhiyuan e Fang Fengdi, presenta fin dalla nascita uno sviluppo fisico superiore alla media, iniziando a praticare lo sport dei genitori all'età di 9 anni, con un'altezza di 1.65 m e con il 41 di piede.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Nel draft del 2002 viene scelto dagli Houston Rockets con la prima scelta assoluta, primo cinese a riuscire in tale impresa.

Durante la sua prima stagione dimostra condizioni eccellenti, giocando regolarmente e con un buon livello di rendimento, ottenendo la sua prima convocazione per l'All-Star Game 2003 come riserva di Tim Duncan per la selezione Ovest. Nonostante le buone premesse il NBA Rookie of the Year Award gli viene soffiato da Amar'e Stoudemire dei Phoenix Suns.

Nei due anni successivi colleziona ottime prestazioni che gli valgono altre convocazioni in All-Star.

Nelle sei stagioni seguenti iniziano i problemi fisici, che lo costringono a saltare ben 250 gare.

Nella stagione 2008/2009, durante gara 3 delle semifinali dei playoff di conference, contro i Lakers, ha riportato un grave infortunio (frattura al piede sinistro) che ha compromesso la sua partecipazione alla successiva stagione NBA e per poco ha rischiato di porre fine perfino alla sua carriera.[2]

Il 1º luglio 2010 ha ufficializzato, insieme alla società, che torna a giocare a tutti gli effetti per la stagione 2010/2011.[3]

A gennaio del 2011 decide di intervenire chirurgicamente sulla caviglia sinistra. Nel maggio successivo il recupero sembrava procedere nel migliore dei modi.

Dopo aver giocato solamente 5 partite durante la stagione 2010/11 a causa dell'infortunio al piede sinistro che lo tormenta da anni decide il 20 luglio 2011 di ritirarsi definitivamente dai campi da gioco della NBA.[4]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

È stato titolare e leader indiscusso della Nazionale cinese. Ha partecipato ai Giochi olimpici di Atene 2004, durante le quali è stato il portabandiera della Cina nella cerimonia d'apertura.

Quattro anni dopo, in occasione dei Giochi di Pechino 2008, ha modestamente rifiutato di portare la fiamma olimpica a Pechino, affermando che esistono atleti cinesi migliori di lui, ma è stato comunque scelto nuovamente come portabandiera in occasione della kermesse casalinga.

Fuori dal campo[modifica | modifica sorgente]

Nel 2007 si è sposato a Shanghai con Ye Li, cestista cinese alta 190 cm.[5]

Si è più volte distinto nel sociale. Insieme a Steve Nash ha organizzato una partita di beneficenza, svoltasi il 15 settembre 2007, per la raccolta di fondi da destinare ai bambini delle disagiate zone occidentali della Cina.[5] È anche ambasciatore cinese del NBA's Basketball Without Borders, programma per la promozione della pallacanestro e la raccolta di fondi per le zone povere del mondo, e testimonial di una campagna anti-AIDS in Cina.[5]

Insieme a Liu Xiang, Yao è uno degli sportivi più famosi del suo paese.[6] Tra le aziende che lo sponsorizzano vi sono Reebok,[7] Coca-Cola,[7] McDonald's,[7] Visa,[8] Apple,[8] e Garmin.[9]

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Regular season[modifica | modifica sorgente]

Stagione Squadra Campion. Partite Statistiche tiro Altre statistiche
Pres. Titol. Minuti Tiri da 2 Tiri da 3 Liberi Rimb. Assist Rubate Stopp. Punti
2002-2003 Stati Uniti Houston Rockets NBA 82 72 2 382 401/805 1/2 301/371 675 137 31 147 1 104
2003-2004 Stati Uniti Houston Rockets NBA 82 82 2 692 535/1 025 0/2 361/446 735 122 22 156 1 431
2004-2005 Stati Uniti Houston Rockets NBA 80 80 2 447 538/975 0/0 389/497 669 61 34 160 1 465
2005-2006 Stati Uniti Houston Rockets NBA 57 57 1 949 467/900 0/1 337/395 581 85 30 94 1 271
2006-2007 Stati Uniti Houston Rockets NBA 48 48 1 624 423/819 0/2 356/413 452 94 17 94 1 202
2007-2008 Stati Uniti Houston Rockets NBA 55 55 2 044 432/852 0/2 345/406 594 129 25 111 1 209
2008-2009 Stati Uniti Houston Rockets NBA 77 77 2 588 566/1 032 1/1 381/440 761 137 30 150 1 514
2010-2011 Stati Uniti Houston Rockets NBA 5 5 90 18/37 0/0 15/16 27 4 0 8 51
Totale carriera 486 476 15 818 3 380/6 445 2/10 2 485/2 984 4 494 769 189 920 9247
Nota: per la NBA, la WNBA e la NCAA, la colonna "Tiri da 2" comprende la somma dei tiri dal campo (tiri da 2 + tiri da 3).

Play-off[modifica | modifica sorgente]

Stagione Squadra Campion. Partite Statistiche tiro Altre statistiche
Pres. Titol. Minuti Tiri da 2 Tiri da 3 Liberi Rimb. Assist Rubate Stopp. Punti
2004 Stati Uniti Houston Rockets NBA 5 5 185 31/68 0/0 13/17 37 9 2 7 75
2005 Stati Uniti Houston Rockets NBA 7 7 220 55/84 0/0 40/55 54 5 2 19 150
2007 Stati Uniti Houston Rockets NBA 7 7 260 55/125 0/0 66/75 72 6 1 5 176
Totale carriera 19 19 665 141/277 0/0 119/147 163 20 5 31 401
Nota: per la NBA, la WNBA e la NCAA, la colonna "Tiri da 2" comprende la somma dei tiri dal campo (tiri da 2 + tiri da 3).

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Individuale[modifica | modifica sorgente]

2003
2007, 2009
2004, 2006, 2008
2003, 2004, 2005, 2006, 2007, 2008, 2009, 2011[10]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Profilo su NBA.com, www.nba.com. URL consultato il 12 novembre 2008.
  2. ^ Davide Chinellato, Dramma Yao, fermo una stagione. Anche la carriera a rischio? in gazzetta.it, 30 giugno 2009. URL consultato il 30 giugno 2009.
  3. ^ http://www.nba.com/rockets/video/2010/06/29/Yao0629102Mbcopymov-1361597/index.html%7Ctitolo=Yao Ming on returning in 2010/2011
  4. ^ http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2011-07-14/basket-ritira-cinese-ming-183500.shtml?uuid=Aamjf9nD%7Ctitolo=Basket/ NBA: si ritira il cinese Yao Ming
  5. ^ a b c (EN) Yao Ming Bio Page, www.nba.com. URL consultato il 12-11-2008.
  6. ^ (EN) Dick Patrick, Like countryman Yao, hurdler is finding weight of fame in www.usatoday.com, 24 maggio 2006. URL consultato il 12 novembre 2008.
  7. ^ a b c (EN) Eddie Pells, Injury doesn't diminish Yao's ability to sell products in www.chron.com, 11 marzo 2008. URL consultato il 12 novembre 2008.
  8. ^ a b (EN) Rob Walker, A Brand Called Yao in www.slate.com, 10 febbraio 2003. URL consultato il 12 novembre 2008.
  9. ^ (EN) Garmin Nets Partnership with NBA Superstar Yao Ming in www8.garmin.com, 12 aprile 2005. URL consultato il 12 novembre 2008.
  10. ^ non partecipa per infortunio

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 119316736 LCCN: no/2003/053164