Dragan Kićanović

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dragan Kićanović
Dragan Kicanovic, Scavolini Pesaro.jpg
Kićanović in azione con la maglia della Scavolini Pesaro
Dati biografici
Nome Dragan Kićanović
Драган Кићановић
Nazionalità Jugoslavia Jugoslavia
Altezza 191 cm
Peso 87 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Guardia
Ritirato 1984
Hall of Fame FIBA Hall of Fame (2010)
Carriera
Squadre di club
1972-1973 Borac Čačak Borac Čačak
1973-1981 Partizan Partizan
1981-1983 V.L. Pesaro V.L. Pesaro 72 (1683)
1983-1984 Racing Parigi Racing Parigi
Nazionale
1971-1984 Jugoslavia Jugoslavia 216 (3330)
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Argento Montréal 1976
Oro Mosca 1980
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Argento Porto Rico 1974
Oro Filippine 1978
Bronzo Colombia 1982
Wikiproject Europe (small).svg Europei
Oro Spagna 1973
Oro RSF Jugoslavia 1975
Oro Belgio 1977
Bronzo Italia 1979
Argento Cecoslovacchia 1981
Gold medal mediterranean.svg Giochi del Mediterraneo
Oro Smirne 1971
Oro Algeri 1975
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Dragan Kićanović, in serbo Драган Кићановић? (Čačak, 17 agosto 1953), è un ex cestista jugoslavo, ora diplomatico serbo.

Carriera sportiva[modifica | modifica wikitesto]

Kićanović marcato da Roberto Brunamonti nel 1982.

Club[modifica | modifica wikitesto]

Cresce in Jugoslavia, militando inizialmente nella squadra della sua città natale. Poi veste la canotta del Partizan Belgrado, con cui trascorre gran parte della sua carriera. Durante questo periodo con la sua squadra vince due scudetti slavi a livello nazionale e due coppe Korać a livello europeo.

Arriva in Italia alla Scavolini Pesaro nel 1981 rimanendovi per un biennio, chiudendo entrambi le stagioni a oltre 23 punti di media rispettivamente con oltre il 61% e il 59% al tiro. Con lui in squadra i pesaresi raggiungono per la prima volta una finale scudetto (nel 1982) e conquistano la Coppa delle Coppe (nel 1983).

Terminata l'esperienza italiana approda al Racing Parigi.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Con la nazionale jugoslava Kićanović ha vinto medaglie d'oro alle Olimpiadi (Mosca 1980), ai campionati mondiali (Filippine 1978), e ai campionati europei (Spagna 1973, Jugoslavia 1975, Belgio 1977). Il palmarès è anche arricchito da un argento olimpico, un argento e un bronzo mondiale, e un argento e un bronzo europeo.

Carriera diplomatica[modifica | modifica wikitesto]

Il 19 settembre 2013 è stato nominato Console generale di Serbia a Trieste[1].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Partizan Belgrado: 1975-1976, 1978-1979, 1980-1981
Partizan Belgrado: 1979
Partizan Belgrado: 1977-1978, 1978-1979
V.L. Pesaro: 1982-1983

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Serbia, il console è una leggenda del basket, Il Piccolo, 21 settembre 2013

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]