Svetislav Pešić

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Svetislav Pešić
Svetislav Pesic by Zoran Borovac.jpg
Svetislav Pešić nel 2008
Dati biografici
Nome Svetislav Pešić
Светислав Пешић
Nazionalità Jugoslavia Jugoslavia
bandiera Jugoslavia
Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro
Serbia Serbia
Altezza 196 cm
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex playmaker)
Squadra Bayern Monaco Bayern Monaco
Ritirato 1979 - giocatore
Carriera
Squadre di club
1964-1967 KK Pirot
1967-1971 Partizan Partizan
1971-1979 Bosna Bosna
Carriera da allenatore
1981-1987 Bosna Bosna
1987-1990 Germania Ovest Germania Ovest
1990-1993 Germania Germania
1993-2000 Alba Berlino Alba Berlino
2000-2002 Jugoslavia Jugoslavia
2001-2002 Colonia 99ers Colonia 99ers
2002-2004 Barcellona Barcellona
2005-2006 Virtus Roma Virtus Roma 31-19
2006-2007 Girona Girona
2007-2008 Dinamo Mosca Dinamo Mosca
2008-2009 Stella Rossa Stella Rossa
2010-2011 Valencia Valencia
2011-2012 Stella Rossa Stella Rossa
2012 Germania Germania
2012- Bayern Monaco Bayern Monaco
Palmarès
Germania Germania
Wikiproject Europe (small).svg  Europei
Oro Germania 1993
Jugoslavia Jugoslavia
Gnome-emblem-web.svg  Mondiali
Oro Stati Uniti 2002
Wikiproject Europe (small).svg  Europei
Oro Turchia 2001
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 giugno 2013

Svetislav Pešić, in serbo Светислав Пешић? (Pirot, 28 agosto 1949), è un ex cestista e allenatore di pallacanestro jugoslavo, dal 2006 serbo.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

Come giocatore nelle file del Bosna Sarajevo vinse nel 1978 il campionato jugoslavo e la Coppa di Jugoslavia, e l'anno successivo la Coppa dei Campioni. Nella stessa squadra iniziò la sua carriera da allenatore nel 1982.

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

Nel 1993, alla guida della Nazionale tedesca, vinse il primo titolo europeo per la Germania.

Dal 1993 al 2000 allenò l'ALBA Berlino. Numerosi furono i successi in quel periodo: la Coppa Korac nel 1995 battendo in finale la Stefanel Milano, quattro titoli tedeschi (1997, 1998, 1999 e 2000) più la Coppa di Germania vinta nel 1997 e nel 1999.

Dopo Berlino, Pešić allenò un anno a Colonia, prima di approdare al FC Barcellona dove si trovò ad allenare (nel corso degli anni) giocatori del calibro di Dejan Bodiroga, Vlado Ilievski e Gregor Fučka. Con la squadra catalana vinse Eurolega, campionato spagnolo e Coppa del Re nel 2003, un altro titolo nel 2004 prima di dimettersi per aver litigato con il club.

Quando alla Virtus Roma venne esonerato Piero Bucchi, Pešić aderì al progetto ambizioso del presidente Claudio Toti raddrizzando una stagione fino a quel punto negativa, e fermandosi poi in semifinale contro la Fortitudo Bologna. Nel 2005, dopo aver fatto cedere Tyus Edney, Pešić fece acquistare tutti i suoi pupilli, da Dejan Bodiroga a Vlado Ilievski, oltre al figlio Marko Pešić, neo vice-campione d'Europa con la nazionale tedesca.

Il poderoso carattere dell'allenatore slavo lo porta a litigare persino con i tifosi, oltre che con alcuni cestisti; dopo un lungo diverbio con la società, alla quale era legato da un ulteriore anno di contratto, ma intenzionato a lasciare la squadra della capitale per tornare a lavorare in Spagna, a Girona, ha lasciato la squadra capitolina e la vicenda è finita poi per vie legali. Con la formazione spagnola ha vinto la FIBA EuroCup, per poi passare per la stagione 2007-08 sulla panchina della Dinamo Mosca e quella successiva su quella della Stella Rossa Belgrado.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

Titoli nazionali[modifica | modifica sorgente]

Bosna: 1977-1978
Bosna: 1978

Titoli internazionali[modifica | modifica sorgente]

Bosna: 1978-1979

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

Titoli nazionali[modifica | modifica sorgente]

Bosna: 1982-1983
Bosna: 1984
ALBA Berlino: 1996-1997, 1997-1998, 1998-1999, 1999-2000
Bayern Monaco: 2013-2014
Alba Berlino: 1997, 1999
Barcellona: 2002-2003, 2003-2004
Barcellona: 2003

Titoli internazionali[modifica | modifica sorgente]

Barcellona: 2002-2003
Alba Berlino: 1994-1995
Girona: 2006-2007

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Jugoslavia: Stati Uniti 2002
Germania: Germania 1993
Jugoslavia: Turchia 2001

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]