Lingua serba

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Serbo (Српски)
Parlato in Serbia, Bosnia ed Erzegovina, Montenegro
Regioni Penisola balcanica
Persone circa 12 milioni
Classifica non nelle prime 100
Scrittura alfabeto cirillico, alfabeto latino
Tipo SVO (ordine libero), tonica
Filogenesi Lingue indoeuropee
 Lingue slave
  Lingue slave meridionali
   Lingue slave sud-occidentali
Statuto ufficiale
Nazioni Serbia Serbia
Montenegro Montenegro
Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina
Ungheria Ungheria (minoranze)
Croazia Croazia (minoranze)
Macedonia Macedonia (regionale)
Romania Romania (minoranze)
Flag of the Greek Orthodox Church.svg Monte Athos (Grecia)
Regolato da Consiglio per la standardizzazione della lingua serba
Codici di classificazione
ISO 639-1 sr
ISO 639-2 srp
ISO 639-3 srp  (EN)
SIL srp  (EN)
Estratto in lingua
Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo, art. 1
Cвa људскa бићa рaђajу сe слoбoднa и jeднaкa у дoстojaнству и прaвимa. Oнa су oбдaрeнa рaзумoм и свeшћу и трeбa jeдни прeмa другимa дa пoступajу у духу брaтствa.
Traslitterazione
Sva ljudska bića rađaju se slobodna i jednaka u dostojanstvu i pravima. Ona su obdarena razumom i svešću i treba jedni prema drugima da postupaju u duhu bratstva.
Map of Serbian language - official or recognized.PNG

██ Paesi dove il serbo è lingua ufficiale.

██ Paesi dove il serbo è riconosciuta come lingua minoritaria.

La lingua serba (nome nativo српски jезик, srpski jezik) è una lingua slava meridionale parlata in Serbia, Bosnia ed Erzegovina e Montenegro.

Distribuzione geografica[modifica | modifica sorgente]

Distribuzione dei locutori a seconda degli stati:

Lingua ufficiale[modifica | modifica sorgente]

Il serbo è ufficiale in Serbia, in Bosnia ed Erzegovina[2] e in Montenegro, anche se in quest'ultimo è ufficiale come serbo-montenegrino.

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

Secondo Ethnologue,[3] la classicazione della lingua serba è la seguente:

Secondo lo standard ISO 639 la lingua serba è un membro della macrolingua lingua serbo-croata (codice ISO 639-3 hbs).

Storia[modifica | modifica sorgente]

La lingua serba è una delle versioni standard del diasistema slavico centro-meridionale, basato sul dialetto štokavo.

Fonologia[modifica | modifica sorgente]

Secondo Vuk Stefanović Karadžić che riformò l'alfabeto cirillico serbo nel XIX secolo, la lingua serba avrebbe una caratteristica per la quale le parole vengono scritte pressoché come vengono dette, cioè ogni lettera rappresenta un suono differente. Questo suo "principio fonetico" è rappresentato dal detto: "Scrivi come parli e leggi com'è scritto".

Sistemi di scrittura[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Alfabeto cirillico e Alfabeto latino.

Una caratteristica della lingua serba è l'uso parallelo di due alfabeti: l'alfabeto cirillico e l'alfabeto latino. I due alfabeti sono quasi equivalenti; la sola differenza sono i glifi utilizzati. Questo è dovuto a ragioni storiche, poiché una parte della popolazione parlante serbo era sotto l'influenza occidentale dell'Austria-Ungheria e il resto sotto l'influenza orientale dell'Impero bizantino; tutte le persone istruite usano normalmente entrambi gli alfabeti.

In seguito si compareranno il српска ћирилица (srpska ćirilica, alfabeto cirillico serbo) o азбука (azbuka) con il srpska latinica (alfabeto latino serbo) o Abeceda.

Cirillico Latino   Cirillico Latino
А A Н N
Б B Њ Nj
В V О O
Г G П P
Д D Р R
Ђ Đ С S
Е E Т T
Ж Ž Ћ Ć
З Z У U
И I Ф F
Ј J Х H
К K Ц C
Л L Ч Č
Љ Lj Џ
М M Ш Š
  • Le lettere Lj, Nj e Dž sono rappresentate da due caratteri nell'alfabeto latino. Inoltre la lettera Đ viene qualche volta scritta come Dj.
  • L'ordine dei due alfabeti è diverso:
    • In caratteri cirillici: А Б В Г Д Ђ Е Ж З И Ј К Л Љ М Н Њ О П Р С Т Ћ У Ф Х Ц Ч Џ Ш
    • In caratteri latini: A B C Č Ć D Dž Đ E F G H I J K L Lj M N Nj O P R S Š T U V Z Ž
  • Molte e-mail e anche documenti web scritti in serbo usano il basic ASCII, dove le lettere serbe latine che usano i diacritici (Ž Ć Č Š) vengono rimpiazzate con le forme base senza diacritici (Z C C S). Le parole originali vengono poi riconosciute dal contesto. Non è un alfabeto ufficiale, e viene considerata una cattiva pratica, ma ci sono alcuni documenti in serbo che usano questo alfabeto semplificato. Questa pratica è comune anche ad altre lingue che usano i diacritici.

Esempi[modifica | modifica sorgente]

Una parola serba che è diffusa nelle lingue di tutto il mondo è šljivovica slivovitz.

  • Serbo: српски, srpski
  • Ciao, Salve: здраво, zdravo, ćao
  • Arrivederci: довиђења, doviđenja
  • Grazie: хвала, hvala
  • Per favore: молим, molim
  • Come stai?: како си?, Kako si?
  • Come sta?: како сте?, Kako ste?
  • Bene: добро, dobro
  • Sì: да, da
  • No: не, ne
  • Capisco: разумем, razumem
  • Non capisco: не разумем, ne razumem
  • Come ti chiami?: како се зовеш?, kako se zoveš?
  • Mi chiamo Igor: зовем се Игор, zovem se Igor
  • Che ore sono?: колико је сати?, koliko je sati?
  • Sono le tre: Tри сата, tri sata

Letteratura serba[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Letteratura serba.
"Miroslavljevo jevanđelje" (Vangelo di Miroslav), un manoscritto, intorno al 1180

La letteratura serba emerse nel medioevo, e incluse alcuni lavori come il Miroslavljevo jevanđelje (Vangelo di Miroslav) nel 1192 e il Dušanov zakonik (Codice Dušan) nel 1349. Poco della letteratura secolare medievale è stato preservato, ma quel che è rimasto dimostra che era in accordo col proprio tempo; per esempio l'Alexandride serbo, un libro su Alessandro Magno, e una traduzione di Tristano e Isotta in serbo.

A metà del XV secolo, la Serbia venne conquistata dall'Impero ottomano e, per i seguenti 400 anni non ci fu alcuna opportunità di creare una letteratura scritta secolare. Comunque, alcune delle più grandi opere letterarie in serbo vengono da questo periodo, nella forma di letteratura orale, soprattutto come Poesia epica serba. È risaputo che Goethe imparò il serbo leggendo la poesia epica serba in lingua originale. Letteratura scritta venne prodotta solo per usi religiosi in chiese e monasteri, in antico slavo ecclesiastico. Nella seconda metà del XVIII secolo, la nuova lingua apparve chiamata Serbo-Slavo. Nel primo XIX secolo Vuk Stefanović Karadžić, seguendo il lavoro di Sava Mrkalj, riformò l'alfabeto cirillico introducendo il principio fonetico suddetto, così come promuovendo la lingua parlata dal popolo come norma letteraria.

Il primo libro stampato in serbo, Oktoih fu edito a Cettigne nel 1494, solo 40 anni dopo l'invenzione di Gutenberg della stampa a caratteri mobili.

Premi Nobel per la letteratura di lingua serba[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://www.monstat.cg.yu/Popis/Popis01a.zip Службени резултат црно горског цензуса 2003. године
  2. ^ ABOUT BIH, Agency for Statistics of Bosnia and Herzegovina. URL consultato il 1º luglio 2013.
  3. ^ (EN) Lewis, M. Paul, Gary F. Simons, and Charles D. Fennig (eds), Serbian in Ethnologue: Languages of the World, Seventeenth edition, Dallas, Texas, SIL International, 2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]