Teresa Edwards

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Teresa Edwards
Teresa Edwards - Primax Magenta.jpg
Teresa Edwards con la maglia della Primax Magenta
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 175 cm
Peso 68 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Vice-allenatore (ex guardia)
Squadra Atlanta Dream Atlanta Dream
Ritirata 2004 - giocatrice
Hall of Fame Naismith Hall of Fame (2011)
FIBA Hall of Fame (2013)
Women's Basketball Hall of Fame (2010)
Carriera
Giovanili

1982-1986
Cairo High School
Georgia Lady Bulldogs Georgia L. Bulldogs
Squadre di club
1986-1987 A.S. Vicenza A.S. Vicenza
1987-1988 Magenta
1988-1993 Mitsubishi Nagoya
1993-1994 Popular Bàsquet Godella P.B. Godella
1994-1995 Tarbes Tarbes
1996-1998 Atlanta Glory Atlanta Glory 84
1998 Philadelphia Rage Philadelphia Rage 14
2001-2002 Valenciennes Valenciennes
2003-2004 Minnesota Lynx Minnesota Lynx 68
Nazionale
1984-2000 Stati Uniti Stati Uniti
Carriera da allenatore
1997-1998 Atlanta Glory Atlanta Glory 15-29
2006-2007 Minnesota Lynx Minnesota Lynx (vice)
2011 Tulsa Shock Tulsa Shock (vice)
2011 Tulsa Shock Tulsa Shock 2-21
2013- Atlanta Dream Atlanta Dream (vice)
Palmarès
Bandiera olimpica  Olimpiadi
Oro Los Angeles 1984
Oro Seul 1988
Bronzo Barcellona 1992
Oro Atlanta 1996
Oro Sydney 2000
Gnome-emblem-web.svg  Mondiali
Oro Unione Sovietica 1986
Oro Malesia 1990
Bronzo Australia 1994
 Campionati Americani
Argento Brasile 1997
Flag of PASO.svg  Giochi Panamericani
Oro Indianapolis 1987
Bronzo L'Avana 1991
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 4 marzo 2014

Teresa Edwards (Cairo, 19 luglio 1964) è un'ex cestista e allenatrice di pallacanestro statunitense.

Autentica leggenda della pallacanestro americana, è considerata una delle più forti giocatrici di sempre al mondo. Ha avuto una carriera lunga 20 anni, e dopo il ritiro ha intrapreso l'attività di allenatrice.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Al college[modifica | modifica sorgente]

Teresa frequentò la University of Georgia, dove emerse immediatamente nel panorama nazionale venendo inclusa per due stagioni di seguito nell'All-American; guidò inoltre la squadra per due anni alle Final Four. I suoi successi al college gli valsero nel 1984 la convocazione per le Olimpiadi a Los Angeles.

Carriera professionistica[modifica | modifica sorgente]

Conclusi gli studi nel 1989, la Edwards girò diverse squadre in tutto il mondo (in Italia, Giappone, Spagna e Francia). Tornata negli Stati Uniti nel 1994, giocò per diverse stagioni nella ABL (American Basketball League), la lega che contendeva in quel tempo alla WNBA il primato della pallacanestro femminile negli USA, nella quale fu probabilmente la star di maggior successo. Nel 1999 la ABL andò in bancarotta; non accettò tuttavia subito di entrare nella WNBA, per via dello stipendio troppo basso che, essendo una rookie, gli sarebbe spettato. Giocò nella Women's National Basketball Association per due stagioni (2003 e 2004), nelle Minnesota Lynx.

Successivamente è stata è vice-allenatore a Minnesota.

Carriera internazionale[modifica | modifica sorgente]

Ciò che ha reso leggendaria Teresa Edwards è stata soprattutto la sua strepitosa carriera con la nazionale statunitense. Ha partecipato a ben 5 Olimpiadi, vincendo 4 medaglie d'oro (1984, 1988, 1996 e 2000) ed 1 di bronzo (1992). Ai Campionati mondiali femminili ha vinto 3 medaglie; 2 d'oro (1986 e 1990) e 1 di bronzo (1994). Nelle 216 partite da lei giocate in nazionale, gli USA hanno avuto una percentuale di vittorie del 93.6%.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

  • 2 volte All-ABL First Team (1997, 1998)
  • Migliore marcatrice ABL (1999)
  • Migliore passatrice ABL (1998)

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

  • La famosa rivista sportiva Sports Illustrated ha incluso Teresa Edwards fra le "100 Greatest Female Athletes of the 20th Century" (100 più grandi atlete del XX secolo), classifica uscita nel 2000, ponendola alla posizione #22.
  • È stata nominata per 4 anni (record) "USA Basketball Female Athlete of the Year" (migliore cestista statunitense dell'anno).
  • La University of Georgia ha ritirato la sua maglia numero #5.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]