Paul Arizin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paul Arizin
Paul Arizin 50-62.JPG
Arizin con la maglia dei Philadelphia Warriors
Dati biografici
Nome Paul Joseph Arizin
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 193 cm
Peso 91 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Ala piccola
Ritirato 1965
Hall of Fame Naismith Hall of Fame (1978)
Carriera
Giovanili

1947-1950
LaSalle High School
Villanova Wildcats Villanova Wildcats
Squadre di club
1950-1962 Philad. Warriors Philad. Warriors 713 (16266)
1962-1965 Camden Bullets Camden Bullets
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Paul Joseph Arizin (Filadelfia, 9 aprile 1928Springfield, 12 dicembre 2006) è stato un cestista statunitense, professionista nella NBA fra anni cinquanta e sessanta.

È stato campione NBA nel 1956 e 10 volte NBA All-Star. Eletto nella lista dei 50 migliori giocatori del cinquantenario della NBA, è entrato nella Basketball Hall of Fame nel 1978.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Dotato di un atletismo fuori dal comune fra i giocatori dell'epoca, si rivelò, oltre che buon rimbalzista,[1] anche eccellente realizzatore: fu due volte miglior marcatore della lega, nel 1951-1952 e nel 1956-1957. La sua arma più temibile era il jump shot,[1] tecnica, al tempo innovativa, che consiste nel saltare e tirare in fase di volo.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

College[modifica | modifica sorgente]

Affetto fin dall'infanzia da una malformazione polmonare, Arizin fu costretto per tutta la giovinezza a rinunciare alla pratica agonistica e limitandosi a partecipare ai tornei di tipo amatoriale, non riuscendo a far parte della squadra alla high school. Si iscrisse alla Villanova University, dove fu invitato a provare ad entrare nella formazione di basket, ed in soli tre anni riuscì a diventare il miglior realizzatore della NCAA.

NBA[modifica | modifica sorgente]

Nel Draft 1950 fu scelto da Philadelphia, e si mise in mostra già nella sua stagione da rookie, sfiorando la doppia doppia di media. Nel 1952, convocato per l'All-Star Game, venne eletto MVP dell'evento, fu incluso nel 1° quintetto dell'anno (cosa che si ripeterà anche nel 1956 e 1957) e chiuse la stagione come miglior marcatore della NBA.

Dopo il 1952 saltò tre anni a causa del richiamo nel corpo della Marina militare per la guerra di Corea.[1] Al ritorno, nella stagione 1956, sempre ai Warriors, si riconfermò come una delle figure di primissimo ordine del campionato e condusse la squadra alla vittoria del titolo con un deciso 4-1 contro i Fort Wayne Pistons. Nel 1957 guidò nuovamente la classifica dei realizzatori.

EPBL[modifica | modifica sorgente]

Al termine della stagione 1961-62 Arizin abbandonò la NBA dopo 10 anni, 713 partite e le medie di 22,8 punti e 8,6 rimbalzi a partita. Spese ancora tre stagioni giocando nella lega semiprofessionistica EPBL (Eastern Professional Basketball League), dove vinse il titolo nel 1964. Si ritirò definitivamente dal basket nel 1965.

Morì a 78 anni, nel sonno, a Springfield, in Pennsylvania.[2]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Philadelphia Warriors: 1956
Camden Bullets: 1964

Individuale[modifica | modifica sorgente]

  • NCAA AP All-America First Team: 1
1950
1951-1952, 1955-1956, 1956-1957
1958-1959
1951, 1952, 1955, 1956, 1957, 1958, 1959, 1960, 1961, 1962
1952
  • Premio miglior giocatore EPBL: 1
1963

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) NBA.com: Paul Arizin Bio. URL consultato il 24 marzo 2009.
  2. ^ (EN) Paul Arizin, 78, who starred in NBA in 1950s, is dead, The New York Times, 14 dicembre 2006

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]