Dave Cowens

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dave Cowens
Dave Cowens.jpeg
Cowens in azione con la maglia dei Boston Celtics
Dati biografici
Nome David William Cowens
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 206 cm
Peso 104 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo centro / ala grande
Allenatore
Ritirato 1983 - giocatore
2009 - allenatore
Hall of Fame Naismith Hall of Fame (1991)
Carriera
Giovanili

1966-1970
Central Catholic High School
Fl. State Seminoles Fl. State Seminoles
Squadre di club
1970-1980 Boston Celtics Boston Celtics 726
1982-1983 Milwaukee Bucks Milwaukee Bucks 40
Carriera da allenatore
1978-1979 Boston Celtics Boston Celtics 27-41
1984-1985 Bay State Bomb.ers Bay State Bomb.ers 20-28
1994-1996 San Antonio Spurs San Antonio Spurs (vice)
1996-1999 Charlotte Hornets Charlotte Hornets 109-70
2000 Golden St. Warriors Golden St. Warriors (vice)
2000-2001 Golden St. Warriors Golden St. Warriors 25-80
2005-2006 Chicago Sky Chicago Sky 5-29
2006-2009 Detroit Pistons Detroit Pistons (vice)
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

David William "Dave" Cowens (Newport, 25 ottobre 1948) è un ex cestista e allenatore di pallacanestro statunitense, professionista nella NBA.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

A livello universitario, Dave Cowens giocò per la Florida State University dal 1966 al 1970. Nei rimbalzi, detiene il record assoluto della Florida State con 1.340 rimbalzi in 78 partite (17,2 a incontro), il record della media stagionale (17,5 nella stagione 1968-69), e la seconda prestazione assoluta in una singola partita (31 rimbalzi contro Louisiana State University). Con 1.479 punti in 78 partite (19 a incontro) è tra i primi 10 realizzatori di tutti i tempi di Florida State.

Nel draft NBA 1970 fu selezionato dai Boston Celtics come quarta scelta assoluta. Nella sua prima stagione da professionista realizzò una media di 17 punti e 15 rimbalzi a partita, e fu il primo nella classifica dei falli personali. Assieme a Geoff Petrie dei Portland Trail Blazers ricevette il NBA Rookie of the Year Award.

Centro di forte temperamento, tecnica discreta, grande grinta, nei Boston Celtics sostituì nel ruolo il grande Bill Russell. Il suo numero di casacca, il 18, è stato ritirato dai Celtics.

Nel corso delle sue undici stagioni nella NBA, giocò nei Boston Celtics, con cui vinse due titoli NBA, e nei Milwaukee Bucks. Fece parte per molti anni della miglior squadra NBA o della seconda. Giocò per sette volte l'NBA All-Star Game, venendo eletto MVP dell'All-Star Game nel 1973; quell'anno vinse anche il NBA Most Valuable Player Award al termine della regular season. Si ritirò definitivamente nel 1983, con medie di 17,6 punti, 13,6 rimbalzi, 3,8 assist a partita in un totale di 766 partite.

Nel 1990 venne inserito nella Basketball Hall of Fame. Nel 1996 fu inserito nella lista dei 50 migliori giocatori del cinquantenario della NBA.

Dopo il ritiro dall'agonismo Cowens diventò allenatore. Aveva già avuto una breve esperienza di giocatore-allenatore nei Boston Celtics nella stagione 1978-79. Nella NBA fu assistente allenatore per i San Antonio Spurs dal 1994 al 1996, quando diventò capo allenatore dei Charlotte Hornets. Lasciati gli Hornets, dal 1991 al 2001 fu capo allenatore dei Golden State Warriors.

Nel 2005 divenne allenatore delle Chicago Sky, neonata formazione della WNBA, la lega professionistica femminile. Lasciò l'incarico dopo la stagione 2006, per tornare nella NBA come assistente allenatore dei Detroit Pistons.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

Boston Celtis: 1974, 1976

Hall Of Fame[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 65544711 LCCN: n88010732