Derrick Coleman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Derrick Coleman
Dati biografici
Nome Derrick D. Coleman
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 208 cm
Peso 104 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Ala-pivot
Ritirato 2004
Carriera
Giovanili

1986-1990
Detroit Northern High School
Syracuse Orange Syracuse Orange
Squadre di club
1990-1995 New Jersey Nets N.J. Nets 348
1995-1998 Philadelphia 76ers Philadelphia 76ers 127
1999-2001 Charlotte Hornets Charlotte Hornets 145
2001-2004 Philadelphia 76ers Philadelphia 76ers 156
2004 Detroit Pistons Detroit Pistons 5
Nazionale
1994 Stati Uniti Stati Uniti 8
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Oro Canada 1994
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Derrick D. Coleman (Mobile, 21 giugno 1967) è un ex cestista statunitense, professionista nella NBA.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

College[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto a Detroit, dove frequentò per intero il liceo, si iscrisse nel 1986 alla Syracuse University, dove fu la stella della squadra di pallacanestro del college, gli oranges.Con il suo apporto Syracuse raggiunse sin dal primo anno traguardi eccezionali: proprio nel 1987, infatti, Coleman guidò la squadra alla prima finale NCAA della loro storia, che fu persa nonostante l'ottima prestazione di Coleman (19 rimbalzi).

Durante l'arco della sua carriera universitaria, gli oranges archiviarono un record di 114 vittorie e 30 sconfitte in 4 anni. Nel suo anno da senior fu inoltre selezionato nell'"All-American team".

NBA[modifica | modifica wikitesto]

Grazie sia alle ottime credenziali con cui si presentò, sia all'"annata" poco ricca di talento in cui capitò (eccezion fatta di Gary Payton), Coleman venne scelto con la prima chiamata assoluta al draft NBA del 1990 da New Jersey. Con i Nets concluse 5 buonissime stagioni, durante le quali si stabilizzò concretamente su cifre come 20 punti e 10 rimbalzi a partita. Tuttavia la leadership dei New Jersey, se da una parte gli concesse spazio per affermarsi fra i professionisti, dall'altra gli precluse una dignitosa apparizione ai play-off, anche per via della tragica fine del compagno Dražen Petrović.

Al termine del 1995 entrò nel roster dei Philadelphia 76ers, dove ebbe però una stagione d'esordio sconcertante: un brutto infortunio gli permise di scendere in campo per sole 11 partite, e la squadra accumulò lo scandaloso bilancio di 18 vittorie e 64 sconfitte, uno dei peggiori nella storia della lega. Nei due anni seguenti le cose andarono solo un po' meglio, dato che infortuni furono decisamente meno devastanti, ma i 76ers continuarono a mettere insieme pessimi record, ben lontani dai bilanci positivi che la dirigenza si aspettava.

Scaduto il suo ingaggio con la franchigia della Pennsylvania, Coleman nell'estate 1998 fu messo sotto contratto dagli Charlotte Hornets. Qui rimase per tre stagioni, che trascorsero in un buon crescendo di risultati di squadra (semifinali di conference raggiunte nel 2001), ai quali corrispose però un progressivo calo di forma e di rendimento da parte di Coleman, che concluse nel 2001 la sua prima stagione sotto i 10 punti di media; questo fu dovuto perlopiù alla svoglietezza e scarsa etica lavorativa che colpì il giocatore, con conseguente aumento di peso.

Sempre nel 2001 fece ritorno ai Philadelphia 76ers. Il primo anno dopo il ritorno fu senza dubbio positiva ed incoraggiante, ma il suo apporto, sia per il suo impegno non eccessivo, sia per l'età (che raggiungeva ormai i 35 anni), calò inevitabilmente nelle due annate successive. Nel 2004-05 vestì la maglia dei Detroit Pistons, in una stagione poco più che velleitaria (5 partite e 9 punti), al termine delle qualisi è ritirato dalla pallacanestro.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1994 il nome di Derrick Coleman fu inserito nella lista dei giocatori che disputarono, a Toronto, la 12ª edizione dei Campionati mondiali di pallacanestro. Il team USA dominò in lungo e largo la competizione, vincendo con ampio margine tutte le 8 partite disputate e stracciando la Russia in finale con uno straripante 137 - 91; Derrick mise a referto 8,6 punti a partita tirando con un formidabile 84% totale e il 60% da tre.

Statistiche e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Le statistiche nelle 15 stagioni (781 partite disputate) nella NBA:

  • 12.884 punti segnati (16,5 a partita)
  • 7.232 rimbalzi catturati (9,3 a partita)
  • 1.051 stoppate date (1,3 a partita)
  • 44,7% di precisione nei tiri totali, 29,5% nei tiri da 3 punti e 76,9% nei tiri liberi.

I riconoscimenti ottenuti nell'arco della sua carriera:

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]