Stefano Rusconi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stefano Rusconi
Stefano Rusconi.jpg
Rusconi con la maglia della Ranger Varese
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 208 cm
Peso 125 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centro
Ritirato 2010 - giocatore
Carriera
Squadre di club
1985-1991 Pall. Varese Pall. Varese 179 (1416)
1991-1995 Pall. Treviso Pall. Treviso 159 (2260)
1995-1996 Phoenix Suns Phoenix Suns 7 (8)
1996-1998 Pall. Treviso Pall. Treviso 32 (148)
1998-1999 Saski Baskonia Saski Baskonia
1999-2002 Olimpia Milano Olimpia Milano 98 (1054)
2002-2003 Pall. Reggiana Pall. Reggiana 36 (579)
2003-2006 Castelletto Ticino Castelletto Ticino 35 (375)
2006-2007 Aironi Novara Aironi Novara 16 (66)
2007-2008 Effe 2000 Genova Effe 2000 Genova 24 (399)
2008-2009 Rosso e Bianco.svg Santa Margherita L. 17 (489)
2009 Riviera Vado Ligure Riviera Vado Ligure 2 (16)
2009-2010 Rosso e Bianco.svg CUS Bari 20 (202)
Nazionale
1991-1995 Italia Italia
Carriera da allenatore
2009 Rosso e Bianco.svg CUS Bari
2010 Rosso e Bianco.svg CUS Bari
2011-2012 Affrico Firenze Affrico Firenze
Palmarès
Wikiproject Europe (small).svg Europei
Argento Italia 1991
Gold medal mediterranean.svg Giochi del Mediterraneo
Oro Linguadoca-Rossiglione 1993
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 31 dicembre 2012

Stefano Rusconi (Bassano del Grappa, 2 ottobre 1968) è un ex cestista e allenatore di pallacanestro italiano.

Alto 2,08 m per 116 kg[1], giocava nel ruolo di centro. È noto anche con il soprannome di "Rusca", e prediligeva il nº 15.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Esordisce in Serie A nel 1985 con la Divarese Varese, squadra nella quale militerà fino al 1990. In quell'anno viene scelto al secondo giro del draft NBA dai Cleveland Cavaliers (con il numero 25) da cui i Phoenix Suns ne acquistano i diritti, il 17 giugno 1990, in uno scambio che porterà a Cleveland Miloš Babić. Tuttavia resta ancora in Italia alla Benetton Treviso fino al 1995, vincendo uno scudetto nel 1992, 3 Coppa Italia e 1 Coppa delle Coppe.

Il salto in NBA[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 1995-96 opta per il grande salto oltreoceano: il 14 giugno 1995 firma per i Suns. Con la maglia di Phoenix ha giocato solo 7 partite, 30 minuti e 8 punti totali: non si è mai realmente ambientato, lamentando nostalgia dell'Italia.

Il rientro in Italia[modifica | modifica wikitesto]

Tornato in patria trascorre ancora un paio d'anni a Treviso, vincendo un altro scudetto, nel 1997, e, nell'estate del 1999, passa all'Adecco Milano, allenata da Marco Crespi, dove militerà per 3 stagioni. Nel 2002 si accasa a Reggio Emilia in Legadue, restandoci fino al 2004. Dopo l'avventura in terra emiliana viene firmato dall'Ignis Castelletto Ticino, militante in serie B1, con la quale otterrà la promozione in Legadue. Il 6 dicembre 2006 risolve il contratto con Castelletto per accasarsi immediatamente dopo nella vicina Novara con la Cimberio, militante nello stesso campionato di Legadue. Trascorsa la stagione è stato acquistato dalla Effe 2000, formazione di spicco del rinascente basket genovese, B2. A Genova arriva sino alla semifinale playoff, dimostrandosi dominante nel girone in quasi tutte le classifiche (Statistiche).

Nella stagione 2008/2009 dopo la rinuncia al campionato della Effe 2000, Stefano approda a Santa Margherita Ligure nel Tigullio Sport Team, neo promossa società di Serie C Dilettanti girone A, che conquista la salvezza al secondo turno dei playout. Stefano Rusconi vince la classifiche dei punti, dei rimbalzi, dei minuti e della valutazione nel suo girone, e arriva terzo in quella degli assist e in quella delle stoppate (Statistiche). Nella stagione 2009-2010 approda al Riviera Basket Vado Ligure, appena retrocessa dalla Serie A Dilettanti, per disputare il campionato di Serie B Dilettanti nel girone C. Ad ottobre viene acquistato dal mercato di riparazione del CUS Bari Pallacanestro, trovando posto nel Girone D sempre di Serie B Dilettanti, svolgendo anche il ruolo di giocatore-allenatore in due diversi periodi della stagione[2]. Nel 2010 dopo essere stato vicino alla firma con Legnano/Castellanza decide, ormai stanco e privo di stimoli, di smettere con il basket giocato e si ritira[3].

Tra il dicembre 2011 e il gennaio 2012 ha allenato l'Affrico Firenze in DNB, prima di essere esonerato[4].

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Rusconi è stato per alcuni anni un punto fermo della Nazionale azzurra, con la quale ha vinto:

Ha inoltre disputato il Campionato Europeo di Germania nel 1993.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Pall. Treviso: 1991-1992, 1996-1997
Pall. Treviso: 1993, 1994, 1995
Pall. Treviso: 1997
Saski Baskonia: 1999
Pall. Treviso: 1994-1995
Pall. Treviso: 1995

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scheda Lega Basket
  2. ^ CISA, insidioso testa-coda a Bari., legapallacanestro.it, 27 febbraio 2010.
  3. ^ Stefano Rusconi lascia i parquet senza rimpianti, pianetabasket.com, 14 agosto 2010.
  4. ^ Pallacanestro, all'Affrico salta la seconda panchina. Via anche Stefano Rusconi, ilsitodifirenze.it, 29 gennaio 2012.