Greg Oden

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Greg Oden
Greg Oden Heat 2.jpg
Oden con la maglia dei Miami Heat
Dati biografici
Nome Gregory Wayne Oden jr.
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 213 cm
Peso 129 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centro
Squadra No flag.svg Free agent
Carriera
Giovanili
2002-2006
2006-2007
Lawrence North High School
Ohio St. Buckeyes Ohio St. Buckeyes
Squadre di club
2007-2012 Portland T. Blazers Portland T. Blazers 82 (773)
2013-2014 Miami Heat Miami Heat 23 (67)
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 16 aprile 2014

Gregory Wayne "Greg" Oden jr. (Buffalo, 22 gennaio 1988) è un cestista statunitense.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

High school e college[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione NCAA 2006-07 ha giocato per gli Ohio State Buckeyes chiudendo l'anno con 15,7 punti e 9,6 rimbalzi a partita. È cresciuto a Terre Haute, Indiana, giocando a pallacanestro durante il suo 7th grade nella high school Sarah Scott Junior, ma si trasferì a Indianapolis per l'8th grade e frequentò la high school Lawrence North, dove condusse la squadra a tre titoli statali di fila e a 45 vittorie consecutive, sotto la guida di coach Jack Reefer.

Oden è stato nominato Parade Magazine High School Player of the Year 2005, ovvero uno dei migliori giocatori del 2005 nelle high school (insieme a Monta Ellis) e 2005 Gatorade National Boys Basketball Player of the Year, diventando il primo Junior oltre a LeBron James ad essere nominato tale.

NBA[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 giugno 2007 è stata la prima chiamata assoluta del draft NBA dai Portland Trail Blazers, ma ha saltato l'intera stagione 2007-08 per un intervento chirurgico di microfrattura alla cartilagine del ginocchio destro.[1]

Benché fosse stata la prima scelta assoluta nel draft del 2007, Oden è stato considerato come un rookie per la stagione 2008-09 non essendo mai sceso in campo in quella precedente. Oden ha debuttato in NBA contro i Los Angeles Lakers il 28 ottobre 2008 ma ha lasciato il gioco dopo aver giocato tredici minuti a causa di un infortunio al piede.[2] Tornò in campo dopo aver saltato due settimane, il 12 novembre, e in questa occasione ha ottenuto i suoi primi punti nel primo quarto contro i Miami Heat. Il 19 gennaio 2009, Oden ha firmato il suo career-high con 24 punti e 15 rimbalzi nella vittoria per 102-85 contro i Milwaukee Bucks.[3] Il 12 febbraio 2009, nella partita contro i Golden State Warriors ha subito un altro infortunio al ginocchio andando a sbattere contro l'avversario Corey Maggette e ha dovuto saltare tre settimane. Chiude la sua prima stagione NBA con 8,9 punti, 7 rimbalzi e 1,1 stoppate di media a partita.

Greg inizia bene la sua seconda stagione, mostrando miglioramenti a livello offensivo e confermandosi buon stoppatore e rimbalzista. Gioca la sua migliore partita il 23 novembre 2009, contro i Chicago Bulls: mette a referto 24 punti con 7 su 8 al tiro, 10 su 12 ai tiri liberi, 12 rimbalzi e 2 stoppate. Il 5 dicembre però, mentre stava tenendo le medie di 11,1 punti, 8,5 rimbalzi e 2,3 stoppate a partita, la sfortuna si accanisce nuovamente contro di lui: nella gara contro gli Houston Rockets Oden è atterrato male dopo un salto rompendosi la rotula del ginocchio sinistro. La gravità dell'infortunio è tale da fargli terminare in anticipo la stagione.[4] Il 17 novembre 2010, ormai quasi guarito dall'infortunio alla rotula, annuncia di doversi operare nuovamente: dopo aver sentito dolore al ginocchio sinistro, una risonanza magnetica ha evidenziato un danno alla cartilagine. Oden si sottoporrà quindi allo stesso intervento di microfrattura già eseguito tre anni prima al ginocchio destro: anche stavolta, purtroppo, dovrà saltare l'intera stagione.[5] Considerando anche quest'ultimo stop, Oden in 4 anni ha finora disputato 82 partite, cioè l'equivalente di una sola stagione NBA completa. Selezionato come numero 1 dai Blazers nella speranza di aver trovato un nuovo centro dominante alla Shaquille O'Neal, a causa degli infortuni Oden ancora non ha saputo imporsi in NBA. Il 15 marzo 2012 Portland decide di rescindergli il contratto.[6]

Nel maggio 2012 annuncia l'intenzione di saltare tutta la stagione 2012-2013 per concentrarsi sul recupero completo dai suoi infortuni.

Il 7 agosto 2013 Oden firma un contratto annuale (con opzione per il 2º anno) con i Miami Heat.[7]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2006
  • NCAA AP All-America First Team: 1
2007

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Oden's recovery from surgery likely in range of 6-12 months, ESPN.com, 14-09-2007. URL consultato il 19-11-2007.
  2. ^ (EN) Blazers' Oden leaves game early with foot injury, NBA.com, 29-10-2009. URL consultato il 18-01-2009.
  3. ^ (EN) Bucks 85, Trail Blazers 102, ESPN.com, 19-01-2009. URL consultato il 19-01-2009.
  4. ^ (EN) Oden undergoes season-ending knee surgery, NBA.com, 06-12-2009. URL consultato il 07-12-2009.
  5. ^ (EN) Blazers' Oden to have second microfracture surgery, NBA.com, 18-11-2010. URL consultato il 18-11-2010.
  6. ^ (EN) Blazers waive center Greg Oden, ESPN.com, 15-03-2012. URL consultato il 05-08-2013.
  7. ^ (EN) It's official: Oden signs his contract with Heat, NBA.com, 7 agosto 2013. URL consultato l'8 agosto 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]