Dirk Nowitzki

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dirk Nowitzki
Dirk Nowitzki 2.jpg
Nowitzki con la maglia dei Dallas Mavericks
Dati biografici
Nazionalità Germania Germania
Altezza 213 cm
Peso 111 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Ala grande
Squadra Dallas Mavericks Dallas Mavericks
Carriera
Giovanili
DJK Würzburg DJK Würzburg
Squadre di club
1998-1999 DJK Würzburg DJK Würzburg 16
1999- Dallas Mavericks Dallas Mavericks 1188 (26786)
Nazionale
1998
1999-
Germania Germania U-22
Germania Germania
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Bronzo Stati Uniti 2002
Wikiproject Europe (small).svg Europei
Argento Serbia e Montenegro 2005
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 aprile 2014

Dirk Nowitzki (Würzburg, 19 giugno 1978) è un cestista tedesco, professionista nella NBA con i Dallas Mavericks. È soprannominato german Wunderkind o anche Wunder Dirk.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Ala grande di 2,13 metri, può giocare anche come centro, ruolo che ricopre soprattutto in nazionale. È un eccezionale tiratore dalla distanza, un'anomalia per cestisti che giocano in posizione di ala grande o centro.[1]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

DJK Würzburg[modifica | modifica sorgente]

Proveniente da una famiglia di sportivi, padre giocatore di pallamano, madre giocatrice di basket, dopo aver praticato diversi sport, si dedica al basket all'età di 15 anni, entrando nella squadra locale, il DJK Würzburg, oggi Würzburg Baskets. A 16 anni è ancora un giocatore acerbo, quando viene notato casualmente dall'ex nazionale tedesco Holger Geschwindner. Quest'ultimo si propone di diventare allenatore personale di Dirk, promettendogli di portarlo a giocare con i migliori. Ne diventa anche il mentore, aiutando il giovane talento a sviluppare la propria personalità, attraverso le letture e la musica. Nella stagione ‘97-’98 trascina la sua squadra alla promozione in Bundesliga chiudendo l’anno con 28,9 punti, 9,9 rimbalzi, 1 assist ed il 56,1% dal campo e il 76,3% ai liberi. La consacrazione arriva al Nike Hoop Summit, la gara tra i migliori liceali americani e i migliori talenti europei: oscura gente come Rashard Lewis e Al Harrington con una prova da 33 punti (primato che ha resistito fino al 2010), 14 rimbalzi e 3 recuperi.

NBA[modifica | modifica sorgente]

Selezionato con la scelta numero 9 dai Milwaukee Bucks nel Draft del 1998, venne immediatamente scambiato ai Dallas Mavericks in cambio di Robert Traylor (scelta 6) e Pat Garrity (scelta 19), in uno scambio che in futuro verrà ricordato come uno dei più sbilanciati della storia[senza fonte]. Con i Dallas Mavericks ha trovato il modo di esprimere tutto il suo potenziale anche grazie ai suoi colleghi di squadra, in particolare Steve Nash e Michael Finley. È sempre stato una delle migliori ali grandi della NBA, ma con l'allenatore Don Nelson ha giocato sporadicamente anche da centro per accentuare la pericolosità perimetrale della squadra. Ha giocato 10 volte nell'All-Star Game e nel 2006 ha vinto la gara del tiro da tre punti. Portò i Mavericks fino alla finale di conference contro i San Antonio Spurs, ma giocò solo parte della serie perché infortunato.

====== Nei play-off della stagione 2005-06 è riuscito, da vero leader ma certamente con l'aiuto dei compagni, ad arrivare alle finali NBA, perdendo 4-2 contro i Miami Heat. Nella stagione 2006-07 è il primo europeo (oltre che il primo non nordamericano se si considera che il nigeriano Olajuwon fu naturalizzato dagli USA) nella storia della NBA a ricevere il premio di MVP, dopo aver ottenuto il miglior record di squadra ad ovest. Nonostante ciò Nowitzki e i suoi Mavericks vengono eliminati al primo turno dei playoff dalla sorpresa Golden State Warriors, in uno dei rarissimi casi in cui la testa di serie numero 8 ha eliminato quella numero 1. Anche nel 2007-08 i Mavericks vengono eliminati al primo turno dei play-off dai New Orleans Hornets di Chris Paul, mentre nella stagione successiva riescono a passare il primo turno (contro i San Antonio Spurs) ma vengono eliminati nelle semifinali di Western Conference dai Denver Nuggets. L'anno dopo invece il primo turno dei play-off contro gli Spurs è fatale a Dallas (seconda testa di serie a Ovest). Nei Playoffs 2010-2011 le fatiche del tedesco vengono finalmente ricompensate, i Mavericks infatti eliminano al primo turno i Portland Trail Blazers per 4 a 2, in semifinale di conference sconfiggono a sorpresa i campioni in carica, i Los Angeles Lakers, per 4 a 0 e mandano fuori gli Oklahoma City Thunder nella finale dell'ovest per 4 a 1 arrivando alle finali dove li attendono i Miami Heat guidati da LeBron James e Dwyane Wade, in un rematch delle Finals del 2006. Il 12 giugno 2011 vince il campionato NBA, battendo per 4 a 2 i Miami Heat di Lebron James e laureandosi MVP delle finals, in una serie che lo ha visto incontrare varie difficoltà come un infortunio al tendine della mano sinistra in gara 1 ed un'influenza con febbre a 38.5 in gara 4. Diviene dunque il primo tedesco a ottenere i due riconoscimenti. Il 3 luglio 2014 rinnova il suo contratto per 3 anni per un totale di 25 milioni di dollari con i Dallas Mavericks. ======

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Fa stabilmente parte della Nazionale tedesca, con cui ha vinto l'argento all'EuroBasket 2005. In occasione delle Olimpiadi di Pechino 2008 è stato scelto come portabandiera della Germania. In nazionale indossa la maglia n° 14 in onore di Charles Barkley, dopo averlo ammirato alle Olimpiadi di Barcellona '92, dove Barkley portava quel numero con il Dream Team. Quando arrivò ai Mavericks il 14 era già assegnato al compagno Robert Pack, quindi invertì le cifre e prese il 41, che lo accompagna da allora ed è anche commemorativo dell'Alba Berlino.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Stagione regolare[modifica | modifica sorgente]

Anno Squadra PG PI MPG FG% 3P% FT% OFF DIF RPG APG PRPG SPG PPG
1998-1999 Dallas 47 24 20,4 40,5 20,6 77,3 0,9 2,6 3,4 1,0 0,6 0,6 8,2
1999-2000 Dallas 82 81 35,8 46,1 37,9 83,0 1,2 5,2 6,5 2,5 0,8 0,8 17,5
2000–2001 Dallas 82 82 38,1 47,4 38,7 83,8 1,5 7,7 9,2 2,1 1,0 1,2 21,8
2001–2002 Dallas 76 76 38,0 47,7 39,7 85,3 1,6 8,4 9,9 2,4 1,1 1,0 23,4
2002–2003 Dallas 80 80 39,0 46,3 37,9 88,1 1,0 8,9 9,9 3,0 1,4 1,0 25,1
2003–2004 Dallas 77 77 37,9 46,2 34,1 87,7 1,2 7,5 8,7 2,7 1,2 1,4 21,8
2004–2005 Dallas 78 78 38,7 45,9 39,9 86,9 1,2 8,5 9,7 3,1 1,2 1,5 26,1
2005–2006 Dallas 81 81 38,1 48,0 40,6 90,1 1,4 7,6 9,0 2,8 0,7 1,0 26,6
2006–2007 Dallas 78 78 36,2 50,2 41,6 90,4 1,6 7,3 8,9 3,4 0,7 0,8 24,6
2007–2008 Dallas 77 77 36,0 47,9 35,9 87,9 1,2 7,3 8,6 3,5 0,7 0,9 23,6
2008–2009 Dallas 81 81 37,7 47,9 35,9 89,0 1,1 7,3 8,4 2,4 0,8 0,8 25,9
2009–2010 Dallas 81 80 37,5 48,1 42,1 91,5 1,0 6,7 7,7 2,7 0,9 1,0 25,0
2010–2011 Dallas 73 73 34,3 51,7 39,3 89,2 0,7 6,3 7,0 2,6 0,5 0,6 23,0
2011-2012 Dallas 62 62 33,5 45,7 36,8 89,6 0,7 6,0 6,7 2,2 0,6 0,4 21,6
2012-2013 Dallas 53 47 31.3 47.1 41.4 86 0.7 6.2 6.9 2.5 0.7 0.7 17.3
Carriera 1108 1077 36,1 47,5 38,1 87,7 1,2 7,1 8,3 2,6 0,9 0.9 22,6
All-Star 11 2 16,5 44,4 21,4 87,5 1,2 3,0 4,2 1,5 0,7 0,4 9,8

Play-off[modifica | modifica sorgente]

Year Team PG PI MPG FG% 3P% FT% OFF DIF RPG APG PRPG SPG PPG
2001 Dallas 10 10 39,9 42,3 28,3 88,3 1,4 6,7 8,1 1,4 1,1 0,8 23,4
2002 Dallas 8 8 44,6 44,5 57,1 87,8 2,1 11,0 13,1 2,3 2,0 0,8 28,4
2003 Dallas 17 17 42,5 47,9 44,3 91,2 0,9 10,6 11,5 2,2 1,2 0,9 25,3
2004 Dallas 5 5 42,4 45,0 46,7 85,7 2,6 9,2 11,8 1,4 1,4 2,6 26,6
2005 Dallas 13 13 42,4 40,2 33,3 82,9 1,9 8,2 10,1 3,3 1,4 1,6 23,7
2006 Dallas 23 23 42,7 46,8 34,3 89,5 2,0 9,6 11,7 2,9 1,1 0,6 27,0
2007 Dallas 6 6 39,8 38,3 21,1 84,0 4,2 7,2 11,3 2,3 1,8 1,3 19,7
2008 Dallas 5 5 42,2 47,3 33,3 80,8 2,0 10,0 12,0 4,0 0,2 1,4 26,8
2009 Dallas 10 10 39,4 51,8 28,6 92,5 1,2 8,9 10,1 3,1 0,9 0,8 26,8
2010 Dallas 6 6 38,8 54,7 57,1 95,2 1,2 7,0 8,2 3,0 0,8 0,7 26,7
2011 Dallas 21 21 39,3 48,5 46,0 94,1 0,6 7,6 8,1 2,5 0,6 0,6 27,7
2012 Dallas 2 2 37,0 48,6 0,0 95,2 0,5 5,0 5,5 1,5 1,0 0,0 28,0
Carriera 126 126 41,3 46,4 38,0 89,3 1,6 8,7 10,3 2,6 1,1 0,9 26,0
Legenda
  PG Partite giocate   PI  Partite iniziate  MPG  Minuti a partita
 FG%   % dal campo  3P%   % da tre punti  FT%   % tiro libero
 OFF  Rimbalzi offensivi a partita  DIF  Rimbalzi difensivi a partita  RPG  Rimbalzi a partita
 APG  Assist a partita  PRPG  Palle rubate a partita  SPG  Stoppate a partita
 PPG  Punti a partita  Grassetto  Career high

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

NBA[modifica | modifica sorgente]

Dallas Mavericks: 2011
2007
2011
  • Squadre All-NBA:
First Team: 2005, 2006, 2007, 2009
Second Team: 2002, 2003, 2008, 2010, 2011
Third Team: 2001, 2004, 2012
2002, 2003, 2004, 2005, 2006, 2007, 2008, 2009, 2010, 2011, 2012, 2014

Basketball-Bundesliga[modifica | modifica sorgente]

1998-1999

Altro[modifica | modifica sorgente]

2002
2005
2005, 2011
2005
2002, 2003, 2004, 2005, 2006, 2011

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Record[modifica | modifica sorgente]

  • Nella gara interna contro i Los Angeles Lakers del 13 gennaio 2010, Dirk Nowitzki con un tiro a 10:57 dal termine della sua 876ª partita ha raggiunto i 20.000 punti nella NBA. È il primo europeo a raggiungere questo traguardo e il 34º nella storia del basket americano.
  • Nella partita contro i Phoenix Suns del 28 gennaio 2010 Nowitzki ha raggiunto le 884 presenze, record di franchigia;
  • Nella prima partita della finale di conference dei Playoffs stagione 2010-2011, giocata contro gli Oklahoma City Thunder e vinta 121-112 con 48 punti del giocatore, ha battuto il record NBA di tiri liberi tirati e segnati (24 su 24).
  • Nella gara del 14 aprile 2013 contro i New Orleans Hornets raggiunge la soglia dei 25.000 punti in carriera, segnando un jumper nel secondo quarto; è il 17° nella storia NBA a raggiungere tale traguardo[2];

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ ESPN.com's Greatest Power Forwards, sports.espn.go.com, 2 giugno, 2005
  2. ^ [0021201199 Mavericks @ Hornets], NBA.com. URL consultato il 15 aprile 2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


Controllo di autorità VIAF: 30431809 LCCN: n2006093076