Laura Mancinelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Laura Mancinelli (Udine, 1933) è una scrittrice italiana.

È stata prima studentessa e poi insegnante di filologia germanica nelle città di Sassari, Venezia e infine Torino. Nel 1994 è stata costretta, per motivi di salute (era affetta da sclerosi multipla), ad abbandonare il ruolo di insegnante e si è quindi dedicata completamente alla narrativa, balzando in breve tempo all'attenzione del pubblico.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Tutti i testi sono stati pubblicati da Einaudi tranne dove specificato.

  • 1978: Il messaggio razionale dell'avanguardia
  • 1981: I dodici abati di Challant
  • 1986: Il fantasma di Mozart
  • 1989: Il miracolo di santa Odilia
  • 1990: Amadé (ed. L'Argonauta)
  • 1993: Gli occhi dell'imperatore
  • 1993: La casa del tempo
  • 1994: I racconti della mano sinistra
  • 1996: I tre cavalieri del Graal
  • 1996: Raskolnikov
  • 1996: Da Carlo Magno a Lutero. La letteratura tedesca medievale
  • 1997: I casi del capitano Flores. Il mistero della sedia a rotelle
  • 1998: I casi del capitano Flores. Killer presunto
  • 1999: I casi del capitano Flores. Persecuzione infernale
  • 1999: Amadé. Mozart a Torino
  • 2000: Attentato alla Sindone
  • 2000: La musica dell'isola
  • 2001: La Sacra Rappresentazione ovvero Come il forte di Exilles fu conquistato ai francesi
  • 2002: Biglietto d'amore
  • 2002: Andante con tenerezza
  • 2005: Il principe scalzo
  • 2005: I colori del cuore
  • 2005: Un misurato esercizio della cattiveria
  • 2006: Il «Signor Zero» e il manoscritto medievale
  • 2007: Il ragazzo dagli occhi neri
  • 2009: Gli occhiali di Cavour

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]