Michela Marzano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
on. Michela Marzano
Bandiera italiana
Parlamento italiano
Camera dei deputati
Michela Marzano
Luogo nascita Roma
Data nascita 20 agosto 1970
Titolo di studio Laurea in Filosofia
Professione filosofa, docente universitaria
Legislatura XVII
Gruppo Partito Democratico
Coalizione Italia. Bene Comune
Circoscrizione III (Lombardia 1)
Incarichi parlamentari

Componente - II commissione (Giustizia)

Maria Michela Marzano (Roma, 20 agosto 1970) è una filosofa, politica e saggista italiana, residente in Francia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata nel 1970 a Roma, ha studiato all'università di Pisa e alla Scuola Normale Superiore. Dopo aver conseguito il perfezionamento in filosofia alla Scuola Normale Superiore di Pisa ed in Bioetica alla Sapienza - Università di Roma[1] è diventata docente all'Università di Parigi V (René Descartes), dove è attualmente professore. Autrice di numerosi saggi e articoli di filosofia morale e politica, ha curato il "Dictionnaire du corps" (PUF, 2007).

Si occupa di Filosofia morale e politica e, in particolar modo, del posto che occupa al giorno d'oggi l'essere umano, in quanto essere carnale. L'analisi della fragilità della condizione umana rappresenta il punto di partenza delle sue ricerche e delle sue riflessioni filosofiche.

Nel 2014 vince il premio letterario Bancarella con il volume L'amore è tutto. È tutto ciò che so dell'amore edito da UTET.[2]

Attività politica[modifica | modifica wikitesto]

Alle elezioni politiche italiane del 2013 Michela Marzano è candidata alla Camera dei deputati tra le file del PD[3]: risulta eletta nella circoscrizione Lombardia 1. Fa parte della Commissione Giustizia.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

In francese[modifica | modifica wikitesto]

  • Penser le corps (Presses universitaires de France 2002)
  • La fidélité ou l'amour à vif (Hachette 2005)
  • Alice au pays du porno (con Claude Rozier) (Ramsay 2005)
  • Le Corps: Films X : Y jouer ou y être, entretien avec Ovidie, Autrement, 2005 ISBN 2-7467-0654-7
  • Je consens, donc je suis... Éthique de l'autonomie, PUF 2006 ISBN 2-13-055651-5
  • Malaise dans la sexualité (JC Lattès 2006) ISBN 2-7096-2814-7
  • La philosophie du corps (PUF 2007) ISBN 978-2-13-055506-3
  • Dictionnaire du corps (PUF 2007) ISBN 2-13-055058-4
  • La mort spectacle (Gallimard 2007)
  • La pornographie ou l'épuisement du désir (Buchet-Chastel, 2003 - Hachette 2003 2007)
  • L'éthique appliquée (PUF, coll. «Que sais-je ?» 2008)
  • Extension du domaine de la manipulation, de l'entreprise à la vie privée (Grasset et Fasquelle, Essai, Critique, 2008) ISBN 978-2-246-73371-3
  • Visage de la peur (PUF 2009)
  • Le Fascisme. Un encombrant retour? (Larousse, coll. «Philosopher]», 2009)
  • L'éthique appliquée, Paris, PUF, coll. « Que sais-je ? », 2010
  • Extension du domaine de la manipulation, de l'entreprise à la vie privée, Grasset, 2008 ISBN 978-2-246-73371-3
  • Le contrat de défiance, Grasset, 2010
  • Légère comme un papillon, Grasset, 2012

In italiano[modifica | modifica wikitesto]

  • Cosa fare delle nostre ferite. La fiducia e l'accettazione dell'altro. Edizioni Erickson, 2011 ISBN 978-88-590-0007-5
  • Avere fiducia. Perché è necessario credere negli altri (trad. di Francesca Mazzurana), Mondadori, 2012 ISBN 978-88-04-62244-4
  • La fine del desiderio : riflessioni sulla pornografia. Edizioni Mondadori, 2012, ISBN 978-88-04-61041-0
  • Avere fiducia. Perché è necessario credere negli altri. Edizioni Mondadori, 2012, ISBN 978-88-04-62244-4
  • Gli assassini del pensiero. Manipolazioni fasciste di ieri e di oggi Edizioni Erickson, 2012, ISBN 978-88-590-0022-8
  • L'amore è tutto. È tutto ciò che so dell'amore UTET, 2013, ISBN 978-88-418-9688-4

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Biografia Marzano Michela.
  2. ^ Alla Marzano il Bancarella
  3. ^ Michela Marzano candidatata per il Pd | Partito Democratico

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]