Italia. Bene Comune

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Italia. Bene Comune
IBC
Leader Pier Luigi Bersani
Stato Italia Italia
Fondazione 13 ottobre 2012
Dissoluzione 2013
Partito Partito Democratico
Sinistra Ecologia Libertà
Partito Socialista Italiano
Centro Democratico
Ideologia Europeismo[1]
Progressismo[1]
Socialdemocrazia[2]
Cristianesimo sociale[3]
Socialismo democratico[4]
Liberalismo sociale[5]
Collocazione Centro-sinistra[6][7]
Seggi massimi Camera
345 / 630
Seggi massimi Senato
127 / 315
Colori Rosso, bianco, verde
Sito web Italia. Bene Comune: carta d'intenti
Bersani è stato il leader della coalizione

Italia. Bene Comune è stata una coalizione politica italiana di centro-sinistra, formatasi in vista delle elezioni politiche del 2013.[7]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La nascita della coalizione fu annunciata il 31 luglio 2012 dal segretario del Partito Democratico Pier Luigi Bersani e ufficializzata il 13 ottobre (a seguito di un'intesa tra Bersani, Vendola per Sinistra Ecologia Libertà e Nencini per il Partito Socialista Italiano), attraverso la presentazione di una "carta d'intenti" comune e fissando la data delle elezioni primarie per la scelta del candidato comune alla presidenza del Consiglio.[7][8]

Le elezioni primarie si sono svolte con un sistema a doppio turno il 25 novembre e il 2 dicembre 2012. Pier Luigi Bersani ha vinto le primarie al secondo turno con circa il 61% dei consensi.

Il 28 dicembre 2012, a seguito di un incontro tra Massimo Donadi (in rappresentanza di Diritti e Libertà, raggruppamento nato da una scissione dell'Italia dei Valori) e Bruno Tabacci (già candidato alle primarie di coalizione), è nato "Centro Democratico", quarto partito della coalizione di centrosinistra per le elezioni 2013.

Le primarie per i candidati al Parlamento[modifica | modifica wikitesto]

Il 29 e 30 dicembre i due partiti maggiori della coalizione, ossia PD e SEL, hanno svolto le elezioni primarie per la scelta dei candidati alla carica di parlamentare nei diversi collegi elettorali.

Composizione[modifica | modifica wikitesto]

Fanno parte della coalizione alcune formazioni politiche: alcune a livello nazionale, altre a livello regionale.

A livello nazionale[modifica | modifica wikitesto]

A livello regionale[modifica | modifica wikitesto]

Risultati elettorali[modifica | modifica wikitesto]

IBC Voti  % Seggi
Politiche 2013 Camera 10 047 808 29,55 345
Senato 9 686 471 31,63 123

Dissoluzione della coalizione[modifica | modifica wikitesto]

Il leader di SEL Nichi Vendola ha annunciato che il suo partito non farà parte del governo di Enrico Letta, che vede alleati il Pd con il Pdl di Berlusconi e con Scelta Civica di Monti, collocandosi così all'opposizione.[22] Questo ha portato - de facto - alla dissoluzione della coalizione.[23][24][25]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Carta di Intenti - Italia.Bene Comune
  2. ^ (FR) Partis politiques italiens
  3. ^ [1]
  4. ^ [2]
  5. ^ Noi, i liberal-democrats - Lo spiffero, quello che gli altri non dicono
  6. ^ (EN) Primaries. Italian Democratic Party: How, When to Vote in NY, i-italy.org, 15 novembre 2012
  7. ^ a b c Italia Bene Comune in Enciclopedia Treccani online. URL consultato il 13 aprile 2013.
  8. ^ Firmata la carta d'intenti di Pd, Sel e Psi. Renzi critico, scontenti i montiani, la Repubblica, 13 ottobre 2012. URL consultato il 13 ottobre 2012.
  9. ^ Elezioni:concluso accordo Psi-Pd, ansa.it, 11 gennaio 2013
  10. ^ Centro democratico: «Tabacci, entro domani chiudiamo le liste», asca.it, 9 gennaio 2013
  11. ^ Franco Panizza (PATT) è candidato nel collegio di Trento, Vittorio Fravezzi (UpT) è candidato nel collegio di Rovereto e Giorgio Tonini (PD) in quello della Valsugana. SEL sostiene le candidature di Panizza e Tonini ma non quella di Fravezzi. Senato in Trentino, insieme Pd-Upt-Patt, ANSA, 19 gennaio 2013. URL consultato il 10-2-2013.
  12. ^ Accordo fatto SVP-Pd per senato Bolzano, ANSA, 10 gennaio 2013. URL consultato il 10-2-2013.
  13. ^ Pd, Portas: «I Moderati si confermano asse portante del centrosinistra» in AGI, 9 gennaio 2013. URL consultato il 15 ottobre 2013 (archiviato dall'url originale il 15 ottobre 2013).
  14. ^ Sebastiano Messina, In Sicilia sfida all'ultima scheda: Crocetta drena consensi al centrodestra, 12 febbraio 2013. URL consultato il 12 febbraio 2013.
  15. ^ Crocetta scioglie le riserve: «La mia lista con il Pd per vincere», gds.it, 10 gennaio 2013
  16. ^ Sito ufficiale 'Il Megafono'. URL consultato il 12 febbraio 2013.
  17. ^ Guichardaz e Morelli candidati Alpe-Pd, ansa.it, 10 gennaio 2013
  18. ^ Elezioni: Valle d'Aosta, Alleanza autonomista guarda ad accordo con Bersani, liberoquotidiano.it, 11 gennaio 2013
  19. ^ ELEZIONI: Certan(ALPE): «Alleanza anche per le regionali», regione.vda.it, 11 gennaio 2013
  20. ^ Daniele Mammoliti, «Noi siamo una squadra unita» in Sito ufficiale 'La Stampa', 26 gennaio 2013. URL consultato il 10 febbraio 2013.
  21. ^ Nencini: «I socialisti forti come alle origini; è un nuovo inizio» in Sito ufficiale PSI, 11 gennaio 2013. URL consultato il 12 febbraio 2013.
  22. ^ Vendola: «Auguri a Letta, Sel farà un'opposizione responsabile» in TM News, 24 aprile 2013. URL consultato l'8 maggio 2013 (archiviato l'8 maggio 2013).
  23. ^ Governo: Tabacci (Cd), coalizione 'Italia bene comune' è finita, ASCA, 8 maggio 2013. URL consultato il 20-1-2014.
  24. ^ "Dissolta la coalizione Italia Bene Comune. All’inizio era, sostanzialmente, l’alleanza PD-SEL ed è finita con SEL all’opposizione del PD al governo con il PDL.": Giuliano Laccetti, Circuito dei pensieri, un forum dei progressisti, Tazebao, 11 luglio 2013. URL consultato il 20-1-2014.
  25. ^ Michele Piras di Sel ha dichiarato che "Il centrosinistra è diventato un non luogo e occorre dirlo con onestà intellettuale Italia Bene Comune rappresenta un'esperienza finita dal momento in cui si è fatta la larga intesa a Roma." Regionali, centrosinistra in fibrillazione: problemi interni e pressing coalizione, L'Unione Sarda, 7 ottobre 2013. URL consultato il 20-1-2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]