Walter Siti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Walter Siti
Premio Premio Strega 2013

Walter Siti (Modena, 20 maggio 1947) è un critico letterario, saggista e scrittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Diplomatosi alla Scuola Normale Superiore di Pisa[1], già docente dell'Università di Pisa e della Calabria, fino all'ottobre 2007 è stato professore di Letteratura italiana contemporanea all'Università dell'Aquila. Ha pubblicato due volumi di critica letteraria, Il realismo dell'avanguardia (Einaudi, 1973) e Il neorealismo nella poesia italiana (Einaudi, 1980); ha pubblicato inoltre su varie riviste italiane e straniere («Nuovi argomenti», «Paragone», «Rivista di letteratura italiana» e altre) saggi su Montale, Penna, Pierpaolo Pasolini e sulla poesia italiana contemporanea. È il curatore delle opere complete di Pasolini per la collana editoriale "I Meridiani", della Mondadori.

A partire dagli anni '90 ha cominciato a pubblicare anche romanzi, in cui la visione della realtà sociale spesso si sublima, e viene filtrata, da storie d'amore omosessuale. È stato, per tre anni, tra gli autori del Grande Fratello. Nel 2007 è stato finalista del premio letterario Premio Bergamo. Nel 2009 ha vinto il premio letterario Dedalus. Dal novembre del 2008 tiene sulla "Stampa" di Torino una rubrica di televisione intitolata "La finestra sul niente". Nel 2012 è nel cast del programma di Italia 1 La Scimmia come preside. Nel 2013 vince il Premio Strega e il Premio Mondello con il romanzo Resistere non serve a niente edito da Rizzoli.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Saggi[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Racconti[modifica | modifica wikitesto]

  • Benvenuta Rachele, in Questo terribile intricato mondo. Racconti politici, Torino, Einaudi, 2008. ISBN 978-88-06-19272-3.
  • Walter Siti incontra Ercole, in Corpo a corpo. Interviste impossibili, Torino, Einaudi, 2008. ISBN 978-88-06-19387-4.
  • Requiem per una sceneggiatura non scritta, in Malaitalia. Dalla mafia alla cricca e oltre, Parma, Guanda, 2010. ISBN 978-88-6088-999-7.
  • Il sogno di Ercole, in "L'immaginazione", settembre-ottobre 2010.
  • Diario, in "Nuovi Argomenti", ottobre-dicembre 2010.
  • Aspetta, non spingere in "Granta", 2011.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Siti, Walter in treccani.it, Enciclopedia Treccani.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 92274 LCCN: n84155976 SBN: IT\ICCU\CFIV\026752