Joe R. Lansdale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« La letteratura non deve risolvere i problemi, semmai [deve] segnalarli... Consciamente o no, uno scrittore coglie i segni e intuisce i tempi che verranno »
(Joe R. Lansdale, in una intervista al magazine XL, ottobre 2005)
Joe R. Lansdale

Joe Richard Harold Lansdale (Gladewater, 28 ottobre 1951) è uno scrittore statunitense, autore di romanzi e testi per la televisione, i fumetti e la fantascienza.

Trasferitosi ancora bambino assieme alla sua famiglia nella vicina Nacogdoches, cittadina che sarà protagonista di alcuni suoi romanzi futuri, sin da giovane Landsale viene influenzato dalla mentalità ferrea delle genti texane[senza fonte]: "Il Texas è uno stato mentale" avrà modo di dire[1], frase già utilizzata da John Steinbeck nel suo Viaggio con Charley[2].

Già all'età di nove anni scrive brevi articoli per il giornale locale.[senza fonte]

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nella Libreria Fanucci di Roma nel 2006

Grande lettore, a tutto questo va unita una smisurata passione per i fumetti e i B-movie (film di "serie B"), oltre che per tutto quel che può essere definito "letteratura pulp". Nel 1972, a ventun anni, pubblica il primo racconto e, assieme alla madre, un articolo di argomento botanico che vince un premio giornalistico. Da quel momento, pubblicherà varie riviste numerosi e di fantascienza.

Per mantenersi svolge i lavori più disparati Nel 1980 vedrà la luce il suo primo romanzo, Atto d'amore (Act of Love). L'anno successivo, Lansdale decide di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura.

Il suo stile, così come i suoi interessi di lettore, è particolarissimo. Ma tutte queste disparate influenze si fondono fino a creare quello che l'autore stesso ama definire "lo stile Lansdale".

Lansdale vive a Nacogdoches con la moglie Karen, anch'essa scrittrice, e i figli Keith e Kasey. I suoi hobby sono le arti marziali, la lettura, il cinema e i viaggi.

Le arti marziali[modifica | modifica sorgente]

Sin da bambino Lansdale ha appreso dal padre i primi rudimenti di Boxe, Wrestling e un po' di ju-jitsu, lo stretto indispensabile per difendersi - a suo dire - dai prepotenti compagni che frequentavano la sua stessa scuola. In seguito inizia a studiare seriamente il Jūdō, risultando inoltre uno dei primi studenti di Hapkido negli Stati Uniti.

Gli studi marziali proseguono senza sosta. Infatti Lansdale studia anche il Tae Kwon Do, il Karate Shotokan e lo Yudo (una forma coreana di Judo). Trasferitosi a San Francisco, studia il Muay Thai e varie forme di Kung Fu. Come lui stesso dirà in seguito, non ha studiato queste arti nei minimi particolari in quanto fermamente convinto che per un'efficace autodifesa basti conoscerle anche a un livello medio.

Tornato nel Texas, a Nacogdoches, crea il suo stile personale che chiama Maverick Kenpo. Fonda anche una scuola nella città, che però i pressanti impegni di scrittore costringono a chiudere.

Ma quando suo figlio Keith è cresciuto abbastanza per frequentare un corso di arti marziali, Lansdale gli fa studiare il Tae Kwon Do, e con l'occasione si tuffa di nuovo nella marzialità. Nei primi anni novanta studia Aikido, e insieme al suo maestro crea lo stile Matsukaze Budo mentre, privatamente, continua a insegnare il suo Maverick Kenpo. Nell'estate del 1996 fonde i due stili marziali per crearne un terzo: lo Shen Chuan ("pugno dello spirito"), e nel gennaio dell'anno successivo apre la sua scuola, il Lansdale's Self-Defense Systems.

Il suo stile è riconosciuto a livello internazionale.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Romanzi[modifica | modifica sorgente]

Ciclo di Hap & Leonard[modifica | modifica sorgente]

  1. Una stagione selvaggia (Savage Season, 1990) (Einaudi, 2006, ISBN 8806169548)
  2. Mucho Mojo (Mucho Mojo, 1994) (Bompiani, 1996 - Einaudi, 2006, ISBN 8806171461)
  3. Il mambo degli orsi (Two-Bear Mambo, 1995) (Einaudi, 2001, ISBN 8806172522)
    (precedentemente Il ballo degli orsi)
  4. Bad Chili (Bad Chili, 1997), (Einaudi, 2003, ISBN 8806164384)
  5. Rumble Tumble (Rumble Tumble, 1998), (Einaudi, 2004, ISBN 8806166794)
  6. Capitani oltraggiosi (Captains Outrageous, 2001) (Einaudi, 2005, ISBN 8806172336)
  7. Sotto un cielo cremisi (Vanilla Ride, 2009) (Fanucci, 2009, ISBN 9788834714812)
  8. Devil Red (Devil Red, 2011) (Fanucci, 2010, ISBN 9788834716519)

Raccolte:

Ciclo del Drive-in[modifica | modifica sorgente]

  1. Il drive-in (The Drive-In: A “B” Movie with Blood and Popcorn, Made in Texas, 1988)
  2. Il giorno dei dinosauri (The Drive-In 2: Not Just One of Them Sequels, 1989)
  3. La notte del drive-in 3. La gita per turisti (The Drive-In: The Bus Tour, 2005). Einaudi, 2008. ISBN 978-88-06-17586-3

Raccolte:

  • La notte del drive-in (comprendente i primi due volumi del ciclo) Einaudi, 1998. ISBN 88-06-14870-2
  • Drive-in. La trilogia (comprendente i tre volumi del ciclo). Einaudi, 2012. ISBN 978-88-06-21198-1

Trilogia di "Ned la Foca"[modifica | modifica sorgente]

Altri romanzi[modifica | modifica sorgente]

Racconti[modifica | modifica sorgente]

Lansdale ha scritto più di 200 racconti, spaziando dalla fantascienza all'horror al noir. Per l'elenco dei racconti usciti in Italia si rimanda alla versione italiana del sito ufficiale; mentre per l'elenco completo dei racconti si rimanda al FantasticFiction.

Raccolte di racconti[modifica | modifica sorgente]

(Antologie che contengono racconti di Lansdale)

Fumetti[modifica | modifica sorgente]

Miniserie e graphic novel

Storie brevi

  • L'agguato (1992), disegni di Gary Gianni - adattamento di un racconto di Andrew Vachss su Il Corvo Presenta 9 poi in Hard Looks, Magic Press 1999

Adattamenti a fumetti di opere di Lansdale

  • Dead in the West (1994), Dark Horse, Lexy Produzioni 2002 (adattamento di Dead in the west)
  • Laggiù nel profondo (2007), edizioni BD (adattamento del romanzo breve Way Down there di Luca Corvi e Andrea Mutti)

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ TEXAS IS A STATE OF MIND – intervista a Joe R. Lansdale
  2. ^ Dal Texas a Milano, un incontro “piccante”
  3. ^ Dal sito ufficiale di Lansdale Url consultato il 1-5-2013
  4. ^ a b c d e f Dalla bibliografia riportata sul sito ufficiale
  5. ^ Internet movie database

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 34504198 LCCN: n85146032