Viktor Vladimirovič Erofeev

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Viktor Vladimirovič Erofeev

Viktor Vladimirovič Erofeev (in russo: Виктор Владимирович Ерофеев?; Mosca, 19 settembre 1947) è uno scrittore, critico letterario e giornalista russo noto anche nel resto d'Europa, soprattutto in Francia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha trascorso gran parte della propria infanzia a Parigi, poi è tornato in Patria. Laureatosi nel 1970 in Letteratura e Linguistica, ha continuato tuttavia gli studi letterari e pochi anni dopo, nel 1975, ha ottenuto la cattedra di Filosofia grazie ad una tesi su Dostoevskij e l'Esistenzialismo francese. È diventato quindi critico letterario; si occupa soprattutto di Šestov e Donatien Alphonse François de Sade, collaborando inizialmente con le principali riviste letterarie del Regime, poi con i vari samizdat; si dedicò, inoltre, allo studio delle opere degli autori a lui contemporanei, quali Vasilij Pavlovič Aksënov, Andrej Georgievič Bitov, Bella Achmadulina...

Data la sua collaborazione con i dissidenti è stato espulso dall'Unione degli Scrittori Sovietici e le sue opere, principalmente saggi, romanzi e racconti, sono state bandite dalle stampe sino al 1988, quando Gorbaciov è diventato Presidente; tre anni dopo la Federazione è stata sciolta. Attualmente vive a Mosca, sua città natale, e collabora periodicamente con l'emittente televisiva Kultura. Nel 2001 il suo best seller Russian Beauty (La bella di Mosca) viene portato sul schermo in un film diretto dal regista italiano Cesare Ferrario. La prima importante coproduzione italo-russa dopo la Perestroyka.Nel 2009 ha vinto il Premio Mondello.

Opere tradotte in Inglese[modifica | modifica wikitesto]

  • Russian Beauty
  • The Good Stalin
  • The Last Judgement
  • Five Rivers of Life
  • Encyclopaedia of the Russian Soul
  • Men and God X
  • Life with an Idiot
  • In the Labyrinth of Accursed Questions

Opere tradotte in Italiano[modifica | modifica wikitesto]

  • Il buon Stalin, Einaudi, 2008
  • L'enciclopedia dell'anima russa, Spirali, 2006
  • La bella di Mosca, BUR, 2004

Note[modifica | modifica wikitesto]


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 9886960 LCCN: nr90010135