Alessandro Piperno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alessandro Piperno

Alessandro Piperno (Roma, 25 marzo 1972) è uno scrittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Di origini ebraiche da parte di padre, si è laureato in letteratura francese presso l'Università di Roma Tor Vergata, dove ha insegnato a contratto la medesima materia ed è divenuto ricercatore dall'ottobre 2008. Nel 2000 ha pubblicato per FrancoAngeli il saggio critico "Proust antiebreo" sulla figura di Marcel Proust. È redattore della rivista Nuovi Argomenti[1].

Nel 2005 ha pubblicato il suo primo romanzo Con le peggiori intenzioni, con quasi 200.000 copie vendute in pochi mesi, e con quale vince il premio Viareggio e il premio Campiello opera prima[1]. Il romanzo, che narra le vicende di mezzo secolo della famiglia Sonnino e in particolare del suo membro più giovane, Daniel, si caratterizza per lessico ricercato e uno stile ricco di aggettivi e di avverbi.

Nel 2010 ha pubblicato Persecuzione, prima parte di un dittico intitolato Il fuoco amico dei ricordi; la seconda parte, Inseparabili, è stata pubblicata nel 2012.

Ha studiato chitarra e, fino al 2005, ha fatto parte di Random, una band rock-blues romana, in qualità di chitarrista solista e cantante.

È il vincitore del Premio Strega 2012 con Inseparabili.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Profilo biografico dal sito di Fahrenheit (Radio 3)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 85750539 LCCN: no/2001/18709