Benedetta Cibrario

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Benedetta Cibrario (Firenze, 1962) è una scrittrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È cresciuta a Torino dove si è laureata in Storia del Cinema. Ha soggiornato a lungo in Inghilterra. È tuttavia particolarmente legata alla Toscana dove ora vive. Nel 2008 con il libro Rossovermiglio (Feltrinelli), pubblicato nell'autunno 2007, si è aggiudicata la 46esima edizione del Premio Campiello. Rossovermiglio è il suo primo romanzo.

Rossovermiglio è il vino che la protagonista, una donna ormai ottantenne che con il suo racconto ripercorre tutto il XX secolo, produce nella tenuta di San Biagio, nel senese, dal simbolico nome "La bandita". Dopo essersi lasciata alle spalle infatti un matrimonio di convenienza, la protagonista si ritira a vivere in Toscana. La vicenda costituisce una grande e complessa saga che qualcuno ha anche avvicinato, per argomenti e tensione popolare, a Via col vento.

All'inizio del 2010 sempre con Feltrinelli pubblica il secondo romanzo Sotto cieli noncuranti, vincitore del Premio Rapallo Carige per la donna scrittrice (20 giugno 2010). Il 18 novembre 2011 è uscito il suo terzo romanzo intitolato "Lo Scurnuso" pubblicato da Feltrinelli

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Rossovermiglio, (Feltrinelli), (2007).
  • Sotto cieli noncuranti, (Feltrinelli), (2010).
  • Lo Scurnuso, (Feltrinelli), (2011) .

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]