Aeroporto di Roma-Fiumicino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Aeroporto di Roma-Fiumicino
Aeroporti di Roma Logo.svg
Rom Fiumicino 2011-by-RaBoe-02.jpg
Panoramica dell'aeroporto
Codice IATAFCO
Codice ICAOLIRF
Codice WMO16242
Nome commercialeAeroporto intercontinentale Leonardo da Vinci
Descrizione
TipoCivile
GestoreAeroporti di Roma SpA
Gestore torre di controlloENAV
StatoItalia Italia
RegioneLazio Lazio
CittàRoma-Stemma.png Roma
PosizioneFiumicino-Stemma.png Fiumicino, via dell'aeroporto di Fiumicino
Hub
Base
Costruzione1958-1960
Classe ICAO4F
Cat. antincendio10ª ICAO
Altitudinem s.l.m.
Coordinate41°48′01″N 12°14′20″E / 41.800278°N 12.238889°E41.800278; 12.238889Coordinate: 41°48′01″N 12°14′20″E / 41.800278°N 12.238889°E41.800278; 12.238889
Sito webwww.adr.it/fiumicino
Piste
Orientamento (QFU)LunghezzaSuperficie
07/253 310 mAsfalto
PAPI - ILS CAT I
16R/34L3 900 mAsfalto
PAPI - ILS CAT I
16L/34R3 900 mAsfalto
PAPI - ILS CAT I
Statistiche (2018)
Passeggeri in transito42 995 119 Aumento 4,9% (1)
Movimenti307 736 Aumento 3,4%
Cargo (tonnellate)199 637 Aumento 11,0%

L’Aeroporto Leonardo da Vinci (IATA: FCOICAO: LIRF) è un aeroporto intercontinentale italiano che si trova nel territorio del Comune di Fiumicino, a circa 30 km a ovest dal centro della città di Roma. Con 43,5 milioni di passeggeri nell'anno 2019 è il primo aeroporto italiano per numero di passeggeri e il traffico di oltre 199 000 tonnellate di merci il secondo scalo italiano cargo.

È hub di Alitalia e hub secondario di Vueling, compagnia aerea a basso costo. È inoltre base operativa di Alitalia CityLiner, Blue Panorama Airlines, Mistral Air, Norwegian Air Shuttle e Ryanair. In totale 105 compagnie aeree operano dall'aeroporto Leonardo da Vinci. Assieme all'Aeroporto di Ciampino, forma il sistema aeroportuale di Roma con oltre 50 milioni di passeggeri annui (2019) vale a dire il maggiore in Italia e tra i più grandi in Europa. Entrambi gli scali sono gestiti dalla società Aeroporti di Roma (AdR).

Dispone attualmente di due terminal (T1 e T3) e di tre piste: la 16L/34R e la 16R/34L, separate l'una dall'altra di 4000 m ed utilizzate prevalentemente per gli atterraggi da nord, e la 07/25 utilizzata prevalentemente per i decolli in direzione ovest, a causa dei venti dominanti.[1] Per il secondo anno consecutivo, Il “Leonardo da Vinci” tramite ACI (Airport Council International), ha conseguito dai passeggeri il riconoscimento “Airport Service Quality Award” come miglior aeroporto d'Europa per il 2018 e 2019 [2][3][4].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Manifesto della Manifestazione Aerea Fiumicino (MAF 56) del 24 giugno 1956[5]

Per far fronte all'aumento del traffico aereo e alle limitate possibilità di sviluppo dell'aeroporto di Ciampino, il governo italiano sin dal 1947 cercò un'area idonea a dotare Roma di un nuovo scalo. Inizialmente furono individuati tre siti: la Magliana Vecchia (nella zona sud-ovest della città), Castel di Decima (nella periferia a sud) e Casal Palocco (più decentrato, lungo la strada per Ostia). La Direzione generale dell'aviazione civile presentò, nel 1952, un nuovo progetto per la costruzione di un aeroporto in un'area limitrofa alla foce del Tevere, con due piste perpendicolari.

Per l'aerostazione, fu scelta una soluzione architettonica che prese elementi dai due progetti presentati: quello di Riccardo Morandi e Andrea Zavitteri (vincitore del concorso) e quello di Amedeo Luccichenti e Vincenzo Monaco (del quale vennero adottate alcune soluzioni). Il progetto definitivo fu approvato nell'agosto del 1958 e i lavori per la costruzione dell'aeroporto durarono 21 mesi.

Durante gli scavi per la costruzione emersero i resti di cinque navi dell'antica Roma. I relitti furono trasferiti nel vicino Museo delle navi romane di Fiumicino, costruito appositamente. Il museo risulta chiuso dal 2002.

L'aeroporto fu ufficialmente aperto il 15 gennaio 1961, con due piste, e rimpiazzò lo scalo di Ciampino, che rimase in servizio per i voli nazionali e i voli charter. Il primo aereo di linea ad atterrare a Fiumicino, la notte fra il 14 e il 15 gennaio, fu un Lockheed Constellation della TWA; l'aereo proveniva da New York e aveva fatto uno scalo tecnico a Tunisi. Il Leonardo da Vinci aveva comunque già accolto, sin dall'agosto del 1960, alcuni voli charter, per alleviare il traffico aereo che stava congestionando Ciampino durante le Olimpiadi.[6]

Durante gli anni sessanta l'Alitalia investì notevolmente nel nuovo scalo, costruendo hangar e centri di manutenzione per i suoi DC 8. Nel 1973 fu aperta la terza pista (16L/34R) e fu costruito un nuovo hangar per accogliere i Boeing 747. Nello stesso anno, una legge dello Stato conferì la gestione dello scalo alla società Aeroporti di Roma S.p.a. (ADR), che cominciò a operare nel 1974.

Gli attacchi terroristici[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Attentato di Fiumicino del 1973 e Attentato di Fiumicino del 1985.

L'aeroporto di Roma-Fiumicino è stato colpito due volte da attentati terroristici di gruppi palestinesi legati a Abu Nidal. Il primo nel 1973 (30 morti e 20 feriti) e il secondo nel 1985 (13 morti e 99 feriti).

L'era low-cost[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2014, approfittando della crisi di Alitalia, la compagnia low cost Vueling, già presente a Fiumicino da 2 anni, eleva lo scalo romano a hub secondario, dopo Barcellona-El Prat, con oltre 25 rotte. Nello stesso anno Ryanair ha aperto base a Fiumicino con voli verso alcune località italiane ed europee, mantenendo comunque come base di riferimento romana l'aeroporto di Ciampino.[7]

L'incendio del 2015[modifica | modifica wikitesto]

Il 7 maggio 2015, poco dopo la mezzanotte, l'aeroporto è stato colpito da un violento incendio che ha interessato il Terminal 3. L'episodio non ha procurato feriti o vittime ma – trattandosi di un fondamentale nodo di scambio nazionale e internazionale – l'intero traffico aereo ha subito cancellazioni e ritardi. I disagi sono proseguiti per circa due mesi. In seguito alle indagini è stata appurata la causa di natura elettrica, dovuta a un condizionatore, più volte era scattato l'allarme di surriscaldamento.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Torre uffici AdR all'aeroporto di Roma-Fiumicino

Nel corso del 2009 è stato ultimato l'impianto di cogenerazione, che consente all'aeroporto di essere autosufficiente attraverso la produzione di energia rinnovabile nell'ottica della tutela ambientale.[8]

Il 21 dicembre 2016 è stata inaugurata "l'area di imbarco E" destinata ai voli Extra Schengen, la cui prima pietra era stata posta il 12 marzo 2008.[9] L'area di imbarco E, la cui superficie complessiva è di circa 90.000 m², è composta da due strutture. Il primo edificio è un avancorpo di ampliamento del Terminal 3, contenente una grande galleria commerciale e dotato inoltre di 8 gate d'imbarco al piano terra. Il secondo edificio è un Molo dedicato ai voli, dotato di 14 gate per l'imbarco e lo sbarco dei passeggeri, oltre a sistemi di trattamento e smistamento dei bagagli. Il 21 dicembre 2016 è stata inaugurata anche la nuova facciata in vetro del T3,[10] progettato da Mario Bellini ispirandosi al disegno originario dell'aeroporto e liberando la facciata vetrata, che era stata tamponata da superfetazioni negli anni '80 e '90.

Fiumicino Due[modifica | modifica wikitesto]

È stato presentato al pubblico nel dicembre 2011 il progetto di raddoppio dell'aeroporto. Il progetto, chiamato Fiumicino Nord o Fiumicino Due, prevede l'aumento della capacità di movimento dello scalo attraverso la costruzione di una seconda aerostazione dotata di due nuove piste di atterraggio. Questo nuovo impianto sarebbe collegato a quello attuale attraverso un people mover. La prima nuova pista (ovvero la quarta dell'attuale impianto) è programmata per il 2020, mentre il completamento complessivo del progetto è previsto per il 2044. AdR ha annunciato che i capitali necessari all'adeguamento complessivo dell'aeroporto saranno totalmente privati, e al momento sono previsti in 12,1 miliardi di euro; di questi, si prevede l'uso di 7,4 miliardi per il completamento del nuovo impianto. Questa espansione viene considerata necessaria ad affrontare un futuro aumento della domanda, stimato dalla stessa AdR in 100 milioni di passeggeri annui in transito nel 2044.[11] I lavori previsti dal progetto però, sono stati bocciati con parere negativo della commissione tecnica Via-Vas del Ministero dell'Ambiente, espresso ad ottobre 2019[12].

Terminal[modifica | modifica wikitesto]

Uno dei radar di terra dell'aeroporto. Il sistema ENAV, manutenuto da Techno Sky, è deputato a controllare dalla torre di controllo i movimenti a terra degli aeromobili e dei veicoli.

Il 25 ottobre 2009 l'aeroporto ha adottato una denominazione dei terminal e della aree di imbarco rispettivamente, numerica e alfabetica.

Dal 1º dicembre 2016 le aree di imbarco G-H sono state rinominate rispettivamente E31-44 ed E51-61.[13]

Terminal dell'Aeroporto di Roma-Fiumicino

Il Terminal 1, dedicato alla compagnia di bandiera Alitalia e ai partner SkyTeam, è dotato di 94 banchi check-in (dal numero 001 al numero 094) oltre a svariate postazioni di self check-in. Sono inoltre presenti due aree di controlli di sicurezza (anche in modalità Fast-Track) poste ai due estremi del terminal. Prima dei controlli è presente la Lounge Alitalia, destinata ai passeggeri di Business Class e agli ospiti SkyPriority, oltre a una versione per i minori (Alitalia Lounge Young). Di fronte al T1 e T3 (1 minuto a piedi) è presente la nuova lounge HelloSky, aperta a tutti, nonché unica lounge situata nell'area non-sterile, al di fuori dei controlli di sicurezza (land side).

Il Terminal 3 è il più grande in assoluto e presenta ben 231 postazioni check-in (numeri 201-432). In questa struttura vengono operati la maggior parte dei voli dell'intero aeroporto, specialmente quelli destinati all'area Non Schengen che richiedono dunque controlli maggiormente accurati e puntuali. In questo terminal sono presenti svariate lounge appartenenti a diverse compagnie e alleanze. Si ricordano, principalmente, la nuova lounge Casa Alitalia Roma posta nell'area imbarchi E31-44 (Satellite) oltre alle sale Freccia Alata Borromini (area D) e Freccia Alata Le Navi (area E51-61). Aeroporti di Roma mette a disposizione voucher a pagamento per l'ingresso alle lounge e al Fast-Track per tutti coloro che non appartengono ai club esclusivi delle compagnie aeree; inoltre è possibile acquistare anche un esclusivo servizio denominato "Welcome VIP" che prevede l'accompagnamento (o il prelievo in caso di arrivo) direttamente alle scalette dell'aeromobile mediante un veicolo con autista messo a disposizione dalla società. [14][15]

L'aeroporto è anche dotato di un terminal merci, denominato Cargo City.[16] Si trova nella zona est, vicino ai parcheggi lunga sosta. L'area di stazionamento della Cargo City viene anche utilizzata dagli aerei di stato stranieri di maggiori dimensioni, per i quali le dimensioni della pista di Ciampino sono insufficienti.[17]

Ospitalità[modifica | modifica wikitesto]

Nell'aeroporto sono presenti 3 strutture ricettive, tutte di categoria 4 stelle, e tutte nell'area non-sterile, al di fuori dei controlli di sicurezza (land side).

  • Il nuovo hotel HelloSky Air Rooms and Lounge, struttura moderna dotata di servizi come lounge, docce, sala riunioni, ristorante, e camere per uso ad ore o per pernottamenti. Raggiungibile tramite i tunnel sopraelevati che collegano i terminal ai parcheggi multipiano e/o alla stazione ferroviaria. Distanza dai terminal: 1 minuto a piedi.
  • L'hotel Hilton Rome Airport, dotato di oltre 500 camere, con ristorazione, sale riunioni, e attrezzature sportive. Raggiungibile ugualmente tramite i tunnel sopraelevati, o in auto. Distanza dai terminal: 4 minuti a piedi.
  • L'hotel Hilton Garden Inn, dotato di area verde e ristorante anche all'aperto, situato vicino l'area cargo dell'aeroporto, e raggiungibile quindi in auto o tramite navetta gratuita con partenza dall'ex-T2. Distanza dai terminal: 15 minuti con navetta.


Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Le rotte più trafficate da Roma-Fiumicino nel 2019 sono state:[18]

Rotte domestiche più trafficate da e per Roma-Fiumicino (2019)[18]
Posizione Posizione
var.
18-19
Aeroporto Passeggeri Compagnia/e aerea/e
1 Stabile Sicilia Catania, Sicilia Diminuzione 1 826 886 Alitalia, Ryanair, Vueling
2 Stabile Sicilia Palermo, Sicilia Diminuzione 1 580 412 Alitalia, Ryanair, Vueling
3 Aumento 1 Sardegna Cagliari, Sardegna Diminuzione 903 817 Alitalia
4 Diminuzione 1 Lombardia Milano-Linate, Lombardia Diminuzione 770 661 Alitalia
5 Stabile Puglia Bari, Puglia Diminuzione 733 883 Alitalia, Ryanair
6 Stabile Puglia Brindisi, Puglia Diminuzione 523 444 Alitalia, Ryanair
7 Stabile Piemonte Torino, Piemonte Diminuzione 473 956 Alitalia, Blue Panorama Airlines
8 Stabile Veneto Venezia, Veneto Diminuzione 447 001 Alitalia
9 Stabile Calabria Lamezia Terme, Calabria Diminuzione 431 953 Alitalia
10 Aumento 7 Lombardia Milano-Malpensa, Lombardia Aumento 421 965 Alitalia
11 Diminuzione 1 Liguria Genova, Liguria Diminuzione 343 847 Alitalia
12 Aumento 2 Sardegna Alghero, Sardegna Aumento 318 699 Alitalia
13 Diminuzione 2 Sardegna Olbia, Sardegna Diminuzione 310 212 Alitalia
14 Diminuzione 2 Campania Napoli, Campania Diminuzione 308 684 Alitalia
15 Diminuzione 2 Emilia-Romagna Bologna, Emilia-Romagna Diminuzione 288 419 Alitalia
16 Stabile Friuli-Venezia Giulia Trieste, Friuli-Venezia Giulia Aumento 266 009 Alitalia
17 Diminuzione 2 Toscana Firenze, Toscana Diminuzione 264 872 Alitalia
18 Aumento 1 Calabria Reggio Calabria, Calabria Aumento 204 232 Alitalia
19 Diminuzione 1 Veneto Verona, Veneto Diminuzione 200 970 Alitalia, Neos Air
20 Stabile Toscana Pisa, Toscana Diminuzione 164 741 Alitalia
Rotte europee più trafficate da e per Roma-Fiumicino (2019)[18]
Posizione Posizione
var.
18-19
Aeroporto Passeggeri Compagnia/e aerea/e
1 Stabile Spagna Barcellona, Spagna Aumento 1 388 922 Alitalia, Ryanair, Vueling
2 Aumento 1 Francia Parigi-Charles de Gaulle, Francia Aumento 1 308 937 Alitalia, Air France, Joon, Vueling
3 Diminuzione 1 Spagna Madrid, Spagna Aumento 1 264 877 Air Europa, Alitalia, Iberia, Vueling
4 Aumento 1 Paesi Bassi Amsterdam, Paesi Bassi Diminuzione 1 047 545 Alitalia, KLM, Level, easyJet, Vueling
5 Diminuzione 1 Regno Unito Londra-Heathrow, Regno Unito Diminuzione 929 764 Alitalia, British Airways
6 Aumento 4 Regno Unito Londra-Gatwick, Regno Unito Aumento 739 188 British Airways, easyJet, Vueling
7 Diminuzione 1 Francia Parigi-Orly, Francia Diminuzione 726 811 easyJet, Vueling
8 Stabile Belgio Bruxelles, Belgio Diminuzione 718 834 Alitalia, Brussels Airlines, Ryanair
9 Diminuzione 2 Germania Monaco di Baviera, Germania Diminuzione 717 472 Alitalia, Lufthansa, Vueling
10 Diminuzione 1 Germania Francoforte sul Meno, Germania Diminuzione 692 324 Alitalia, Lufthansa
11 Stabile Grecia Atene, Grecia Aumento 595 848 Aegean Airlines, Alitalia
12 Stabile Russia Mosca-Šeremet'evo, Russia Aumento 557 824 Aeroflot, Alitalia
13 Aumento 2 Austria Vienna, Austria Aumento555 399

Eurowings, Laudamotion, Vueling, Wizz Air

14 Stabile Portogallo Lisbona, Portogallo Aumento 460 347 TAP Air Portugal
15 Diminuzione 2 Svizzera Zurigo, Svizzera Diminuzione 406 251 Alitalia, Swiss International Air Lines
16 Aumento 1 Malta Luqa, Malta Aumento 393 180 Air Malta, Alitalia, Ryanair
17 Aumento nuovo Turchia Istanbul, Turchia Aumento 378 569 Turkish Airlines
18 Aumento 1 Albania Tirana, Albania Aumento 336 962 Alitalia, Blue Panorama Airlines, Ernest Airlines
19 Diminuzione 1 Svizzera Ginevra, Svizzera Diminuzione 330 064 Alitalia, easyJet
20 Aumento 2 Germania Berlino, Germania Diminuzione 311 552 Alitalia, easyJet, Eurowings
Rotte intercontinentali più trafficate da e per Roma-Fiumicino (2019)[18]
Posizione Posizione
var.
18-19
Aeroporto Passeggeri Compagnia/e aerea/e
1 Stabile Israele Tel Aviv-Ben-Gurion, Israele Diminuzione 811 690 Alitalia, El Al, Norwegian Air Shuttle, Vueling, Ryanair
2 Stabile Stati Uniti New York-John F. Kennedy, Stati Uniti Aumento 789 066 Alitalia, American Airlines, Delta Air Lines
3 Stabile Emirati Arabi Uniti Dubai, Emirati Arabi Uniti Diminuzione 579 378 Emirates
4 Aumento 1 Brasile San Paolo-Guarulhos, Brasile Aumento 443 974 Alitalia, LATAM Airlines Brasil
5 Diminuzione 1 Corea del Sud Seul-Incheon, Corea del Sud Aumento 431 107 Alitalia, Asiana Airlines, Korean Air
6 Stabile Qatar Doha, Qatar Aumento 415 650 Qatar Airways
7 Stabile Emirati Arabi Uniti Abu Dhabi, Emirati Arabi Uniti Aumento 382 841 Etihad Airways
8 Stabile Argentina Buenos Aires-Ezeiza, Argentina Aumento 359 229 Aerolíneas Argentinas, Alitalia
9 Stabile Canada Toronto-Pearson, Canada Aumento 359 110 Alitalia, Air Canada, Air Transat
10 Stabile Stati Uniti Newark, Stati Uniti Aumento 315 319 Norwegian Air Shuttle, United Airlines
11 Stabile Egitto Il Cairo, Egitto Diminuzione 284 674 Alitalia, EgyptAir
12 Stabile Tunisia Tunisi, Tunisia Aumento 243 979 Alitalia, Tunisair
13 Stabile Stati Uniti Atlanta, Stati Uniti Aumento 240 865 Delta Air Lines
14 Aumento 3 Turchia Istanbul-Sabiha Gökçen, Turchia Aumento 236 291 Pegasus Airlines, Turkish Airlines
15 Aumento 1 India Delhi, India Aumento 231 534 Air India, Alitalia
16 Aumento 4 Canada Montréal-Trudeau, Canada Aumento 226 233 Air Canada, Air Transat
17 Diminuzione 3 Stati Uniti Chicago-O'Hare, Stati Uniti Diminuzione 211 772 Alitalia, American Airlines, United Airlines
18 Diminuzione 3 Cina Pechino-Capitale, Cina Diminuzione 204 320 Air China
19 Diminuzione 1 Stati Uniti Los Angeles, Stati Uniti Diminuzione 198 762 Alitalia, Norwegian Air Shuttle
20 Diminuzione 1 Giappone Tokyo-Narita, Giappone Diminuzione 197 544 Alitalia

Odonomastica[modifica | modifica wikitesto]

L'ENAC ha intitolato due vie dell'aeroporto ai piloti Alitalia, Alberto Nassetti e Pier Paolo Racchetti deceduti il 30 giugno 1994 a Tolosa in un incidente aereo presso gli stabilimenti dell'Airbus; la maggior parte delle strade nel perimetro aeroportuale sono intitolate a pionieri dell'aria e a piloti dei due conflitti mondiali. Vi è anche una rotatoria in onore delle vittime del disastro aereo di Linate dell'8 ottobre 2001.

Collegamenti con Roma[modifica | modifica wikitesto]

L'aeroporto è ben collegato alla città tramite l'Autostrada A91 dotata di tre corsie per senso di marcia. Dispone di un'area di parcheggio collegata ai quattro terminal attraverso una navetta gratuita; oltre a questa sono presenti quattro parcheggi multipiano (B, C, D, Executive) [19] collegati direttamente ai terminal attraverso corridoi con tapis roulant.

L'aeroporto è inoltre dotato di una stazione ferroviaria, la Stazione di Fiumicino Aeroporto, servita da:

  • LeoExp: il Leonardo Express, che collega l'aeroporto direttamente alla stazione Roma Termini (110 collegamenti giornalieri, frequenza di 15 min) tramite treni Jazz;
  • FL1: la FL1, che lo collega alle altre stazioni principali della linea e alla metropolitana di Roma (frequenza nelle ore diurne di 15 min) tramite treni TAF;
  • Frecciargento (dal 14 dicembre 2014): che lo collega a Genova attraverso la rete ad alta velocità e tradizionale con fermate intermedie a Roma Tiburtina, Firenze Campo di Marte, Pisa e La Spezia (frequenza 1 coppia di treni al giorno);
  • Frecciarossa (dal 9 dicembre 2018): che lo collega a Venezia attraverso la rete nazionale ad alta velocità con fermate intermedie a Roma Termini, Roma Tiburtina, Firenze S.M.N., Bologna e Padova (frequenza 2 coppie di treni al giorno).
Ferrovie Laziali
Linea FL 1 
White dot.svg  Orte
White dot.svg  Gallese in Teverina
White dot.svg  Civita Castellana-Magliano
White dot.svg  Collevecchio-Poggio Sommavilla
White dot.svg  Stimigliano
White dot.svg  Gavignano Sabino
White dot.svg  Poggio Mirteto
White dot.svg  Fara Sabina-Montelibretti
White dot.svg  Piana Bella di Montelibretti
White dot.svg  Monterotondo-Mentana
 inizio tariffa urbana
White dot.svg  Settebagni
White dot.svg  Fidene
White dot.svg  Nuovo Salario
Metropolitana di Roma B1.svg  White dot.svg  Roma Nomentana
Metropolitana di Roma B.svg  White dot.svg  Roma Tiburtina Ferrovia regionale laziale FL2.svgFerrovia regionale laziale FL3.svg
Metropolitana di Roma A.svg  White dot.svg  Roma Tuscolana Ferrovia regionale laziale FL3.svg Ferrovia regionale laziale FL5.svg
Metropolitana di Roma B.svg Ferrovia Roma-Lido.svg  White dot.svg  Roma Ostiense Ferrovia regionale laziale FL3.svg Ferrovia regionale laziale FL5.svg
White dot.svg  Roma Trastevere Ferrovia regionale laziale FL3.svg Ferrovia regionale laziale FL5.svg
White dot.svg  Villa Bonelli
White dot.svg  Magliana
White dot.svg  Muratella
White dot.svg  Ponte Galeria
White dot.svg  Fiera di Roma
 fine tariffa urbana
White dot.svg  Parco Leonardo
White dot.svg  Fiumicino Aeroporto

L'aeroporto è un capolinea di autolinee:

È raggiungibile dall'autostrada:

E inoltre dalle seguenti strade:

[22]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Storia - Aeroporti di Roma, su www.adr.it. URL consultato il 23 aprile 2018.
  2. ^ http://www.askanews.it/economia/2018/06/21/fiumicino-adr-per-aci-%C3%A8-il-miglior-aeroporto-deuropa-pn_20180621_00070/
  3. ^ ://www.ilmessaggero.it/viaggi/news/aeroporto_fiumicino_roma_classifica-4343556.html
  4. ^ http://www.assaeroporti.com/aci-fiumicino-e-il-miglior-aeroporto-deuropa/
  5. ^ La MAF (Manifestazione Aerea Fiumicino) '56 era originariamente prevista per l'inaugurazione dello scalo di Fiumicino, ma si svolse nel giugno del 1956 sul cielo di un aeroporto ancora da completare.
  6. ^ Fiumicino: Italy's Fast Growing Airport | Italy Archiviato il 10 febbraio 2013 in Internet Archive..
  7. ^ Ryanair a Fiumicino prima di Natale ma non abbandona Ciampino, Leonardo Da Vinci sempre più low cost, Il Messaggero, 26 novembre 2013. URL consultato il 29 marzo 2016.
  8. ^ Si veda pagina 10 del bilancio 2009[collegamento interrotto].
  9. ^ Comunicato stampa di ADR[collegamento interrotto].
  10. ^ [1]
  11. ^ Ecco Fiumicino Due: partito l'iter per la sua realizzazione, nel 2044 oltre 110 milioni di passeggeri, su 06blog.it, 2 febbraio 2012.
  12. ^ Fiumicino, salta il raddoppio dello scalo perché incompatibile con la riserva naturale, su Repubblica.it, 28 ottobre 2019. URL consultato il 28 ottobre 2019.
  13. ^ Cambiano nome i gate di imbarco, su www.adr.it. URL consultato il 21 dicembre 2016.
  14. ^ Ron, Where to Meet at FCO?, su roninrome.com. URL consultato il 1º luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 1º febbraio 2014).
  15. ^ Fiumicino - Aeroporti di Roma, su www.adr.it. URL consultato il 23 aprile 2018.
  16. ^ Gobbi (AdR) rivela le ambizioni di Fiumicino nel cargo. aircargoitaly.com, 21 luglio 2019
  17. ^ Bye bye Italy, Trump e Melania lasciano Roma. rainews.it, 24 maggio 2017
  18. ^ a b c d Dati di traffico 2019 (PDF), su ENAC, 22 giugno 2020. URL consultato il 28 luglio 2020.
  19. ^ Parcheggio all’aeroporto di Roma Fiumicino, parcheggi low cost e ufficiali, su Aeroporto.net. URL consultato il 31 luglio 2019.
  20. ^ a b c d Cotral S.p.A. - Collegamenti con Aeroporti Archiviato il 23 maggio 2008 in Internet Archive..
  21. ^ Airport Connection - Collegamenti con Aeroporti.
  22. ^ Dove si trova l'aeroporto - Trasporti - Fiumicino - Adr.it - Aeroporti di Roma, su www.adr.it. URL consultato il 23 aprile 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN254778474 · LCCN (ENn94040904 · WorldCat Identities (ENlccn-n94040904