Delta Air Lines

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Delta Air Lines
Logo
Delta N502DN- Airbus A350-900 (37010753515).jpg
Un A350-941 di Delta Air Lines
StatoStati Uniti Stati Uniti
Forma societariaPublic company
Borse valoriNYSE: DAL
ISINUS2473617023
Fondazione1924 a Macon (Georgia)
Sede principaleAtlanta
Persone chiaveEd Bastian (CEO)
SettoreTrasporto
Prodotticompagnia aerea
FatturatoUS$ 41.244 miliardi (2017)
Dipendenti80 000  (2015)
Slogan«Keep Climbing»
Sito web
Compagnia aerea maggiore
Codice IATADL
Codice ICAODAL
Indicativo di chiamataDELTA
COADALA026A
Primo volo17 giugno 1929
HubAtlanta
Frequent flyerSkyMiles
AlleanzaSkyTeam
Flotta872 (nel 2018)
Destinazioni341 (101 internazionali; 240 nazionali)
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

Delta Air Lines è una delle maggiori compagnie aeree degli Stati Uniti e del mondo. Opera un esteso network di collegamenti nazionali ed internazionali servendo tutti i continenti, ad eccezione dell'Antartide. Assieme alle compagnie controllate, effettua più di 4.000 voli giornalieri. Delta è inoltre la sesta più vecchia compagnia aerea tra quelle attualmente in esercizio nonché la più vecchia tra quelle americane, risalendo la sua fondazione al 1929.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Delta Air Lines con 461 destinazioni mondiali in 96 stati ha trasportato nel 2005 118 853 189 di passeggeri con un fatturato di 16 miliardi di dollari. Nel 2009 si è confermata la prima compagnia aerea del mondo in termini di passeggeri per chilometro trasportati. Attualmente è stata superata dalla rinnovata United Airlines, ma rimane la prima compagnia per dimensioni della flotta e numero di passeggeri totali trasportati.

Gli aeroporti principali utilizzati da DAL, che svolgono la funzione di 'hub', sono: Atlanta, Cincinnati, New York-JFK, Salt Lake City, Amsterdam, Memphis, Tokyo Narita. Nel 1991, ha rilevato molti assets e la maggior parte delle rotte europee della Pan Am che aveva dichiarato bancarotta.

In Italia Delta Air Lines opera collegamenti giornalieri dagli aeroporti di Roma Fiumicino, Milano Malpensa e, stagionalmente, Venezia Tessèra verso l'hub della compagnia (aeroporto di Atlanta Jackson-Hartsfield) e l'aeroporto internazionale John F. Kennedy di New York; da quest'ultimo, Delta opera anche un volo estivo su Pisa già dal 2007.

Delta Air Lines fa parte dell'alleanza globale SkyTeam, 'network' fondato nel 2001 che comprende, tra gli altri, il gigante europeo Air France-KLM e Alitalia.

Il 29 ottobre 2008 Delta Air Lines ha formalizzato l'acquisizione della Northwest Airlines dando vita alla più grande compagnia aerea del mondo in termini di passeggeri trasportati. Il marchio è rimasto Delta così come la sede societaria è rimasta ad Atlanta mentre l'amministratore delegato della Delta, Richard Anderson, è stato affiancato da Roy Bostock, del board di Northwest.

In precedenza la compagnia aerea US Airways ha fallito un'OPA ostile su Delta del valore di 8,6 miliardi di dollari.

Il 5 luglio 2010 Delta Air Lines si è alleata con Air France-KLM e Alitalia nei collegamenti transatlantici.

Nel 2012 Delta ha acquistato il 49% di Virgin Atlantic, rilevando le quote acquistate da Singapore Airlines nel 1998. È in corso uno studio di fattibilità per una Joint Venture transatlantica parallela a quella in vigore con Air France-KLM e Alitalia.

Accordi di codeshare[modifica | modifica wikitesto]

A marzo 2018 Delta Air Lines ha accordi di codeshare con le seguenti compagnie[1]:

Flotta[modifica | modifica wikitesto]

Un Airbus A321-200 di Delta Airlines con la livrea in servizio dal 2007.
Un Airbus A330-300 di Delta Airlines con la livrea in servizio dal 2007.
Un Boeing 767-400ER di Delta Airlines con la livrea in servizio dal 2007.
Un Boeing 757-200 di Delta Airlines con la livrea in servizio dal 2007.
Un Airbus A350-900 di Delta Airlines con la livrea in servizio dal 2007.

La flotta di Delta Air Lines a marzo 2018 consiste nei seguenti aeromobili[2]:

Flotta di Delta Air Lines
Aeromobile In flotta Ordini Passeggeri Note
F J W Y+ Y Totale
Airbus A220-100 75 TBA 110 Consegne dalla primavera 2018[3]
Airbus A319-100 57 12 18 102 132 7 operano stagionalmente come voli charter VIP.
Airbus A320-200 62 16 18 123 157
Airbus A321-200 44 83 20 29 143 192 Consegne dal 2016 al 2021[4].

Rimpiazzeranno i McDonnell Douglas MD-88, i Boeing 757-200 e i boeing 767-300[5]

Airbus A321neo 100 20 30 147 197 Consegne dal 2020[6]
Airbus A330-200 11 34 32 168 234
Airbus A330-300 31 34 40 219 293
Airbus A330-900 25[7] TBA Cliente di Lancio. Consegne dal 2019.Rimpiazzeranno i Boeing 767-300ER[8].

Opereranno sulle rotte Atlantiche e Pacifiche

Airbus A350-900 9 16 32 48 226 306 Consegne dal 2017 al 2022[9].
Boeing 717-200 91 12 20 78 110 Maggior operatore di Boeing 717.
Boeing 737-700 10 12 18 94 124
Boeing 737-800 77 16 36 108 160
Boeing 737-900ER 94 36 20 21 139 180 Consegne entro il 2019[10]. Rimpiazzeranno i Boeing 757-200 e i 767-300[11].
Boeing 757-200 111 16 44 108 168 Maggior operatore di Boeing 757-200. I più vecchi saranno sostituiti dal Boeing 737-900ER.
20 29 150 199
20 41 132 193
Boeing 757-300 16 24 32 178 234
Boeing 767-300ER 58 26 29 171 226 Maggior operatore di Boeing 767-300ER.

I più vecchi saranno sostituiti da Airbus A330-900neo e A350-900.

36 143 208
32 211
Boeing 767-400ER 21 40 28 178 246 Maggior operatore di Boeing 767-400ER.
Boeing 777-200ER 8 37 36 218 291 Maggior operatore di Boeing 777-200LR assieme ad Emirates.
Boeing 777-200LR 10
McDonnell Douglas MD-88 106 16 25 108 149 Saranno ritirati entro il 2020[12]

Saranno rimpiazzati da Bombardier CS100 e Airbus A321[5]

McDonnell Douglas MD-90-30 58 16 25 117 158
TOTALE 874 335

Flotta Storica[modifica | modifica wikitesto]

Un Boeing 747-400 di Delta Airlines con la classica livrea in servizio dal 1962 al 1997.
Un Boeing 747-400 di Delta Airlines con la livrea in servizio dal 2007.
Un Douglas DC-8-51 di Delta Airlines con la classica livrea in servizio dal 1962 al 1997.
Un McDonnell Douglas MD-11 di Delta Airlines con la classica livrea in servizio dal 1962 al 1997.
Un Boeing 767-300ER in livrea "Color motion livery" dal 2000 al 2007
Flotta storica Delta Air Lines
Aereo Anno di ritiro Rimpiazzio
Douglas DC-6 1968[13] Douglas DC-8, McDonnell Douglas DC-9
Douglas DC-7 1968[14] Douglas DC-8
Convair 340/440 1970[15] McDonnell Douglas DC-9
Convair CV-880 1973 Boeing 727-200
Douglas DC-8-51 1981[16] Boeing 757-200
Boeing 747-100 1977[17] Lockheed L-1011 TriStar
Boeing 747-200F 2009 Era stato acquistato per la Northwest ma l'ordine è stato cancellato
boeing 747-400 2017 Airbus A350-900
McDonnell Douglas DC-10-10 1975/1988*[18] Lockheed L-1011 TriStar
Douglas DC-8-71 1989[16] Boeing 757-200
Douglas DC-9-14 1973[19] Launch Customer
Douglas DC-9-30 1993/2010***[19] Boeing 737-200 (1993) and Boeing 717-200/CRJ-700/CRJ900/E-175/

MD-90 (2010)

McDonnell Douglas DC-9-40 2011 Boeing 717-200/CRJ-700/CRJ900/E-175/MD-90
McDonnell Douglas DC-9-50 2014 Boeing 717-200/CRJ-700/CRJ900/E-175/MD-80/MD-90
Fairchild Hiller FH-227 1974[20] McDonnell Douglas DC-9
Airbus A310-200/300[21][22] 1993/1995** Boeing 767-300ER
Lockheed L-1011 TriStar 2001 Boeing 767-400ER
Boeing 727-100 1977[23] Boeing 727-200/McDonnell Douglas DC-9
Boeing 727-200 2003 Boeing 737-800/Boeing 757-200/MD-90
McDonnell Douglas MD-11 2004 Boeing 777-200ER (on Asian routes)
Boeing 767-400ER (on European routes)
Boeing 767-200 2006 Boeing 757-200
Boeing 767-300
Boeing 767-300 2017 Airbus A330-900, Airbus A350-900
Boeing 737-200 2006 Boeing 737-700, Boeing 737-800, MD-80, MD-90
Boeing 737-300 2006 Airbus A319, Airbus A320, Boeing 737-700, Boeing 737-800
La flotta della Delta Air Lines, dopo la fusione con la NWA (2011)
Aeromobile di proprietà in leasing TOTALE età media
Boeing 737-700 10 - 10 3,7
Boeing 737-800 73 - 73 11,7
Boeing 747-400 4 12 16 18,9
Boeing 757-200 86 69 155 19,2
Boeing 757-300 16 - 16 9,6
Boeing 767-300 10 5 15 21,5
Boeing 767-300ER 50 8 58 16,5
Boeing 767-400ER 21 - 21 11,6
Boeing 777-200ER 8 - 8 12,7
Boeing 777-200LR 10 - 10 3,5
Airbus A319-100 55 2 57 10,7
Airbus A320-200 41 28 69 17,6
Airbus A330-200 11 - 11 7,5
Airbus A330-300 21 - 21 7,1
McDonnell Douglas MD-88 67 50 117 22,2
McDonnell Douglas MD-90 41 8 49 15.5
Douglas DC-9 19 - 19 34,4
TOTALE 543 182 725 16,6
La flotta della Delta Air Lines, prima della fusione con la NWA[24]
Aeromobile in flotta ordinati opzionati rolling options
Boeing 737-700 4 6 - -
Boeing 737-800 71 2 60 120
Boeing 757-200 115 - - -
Boeing 757-200ER 17 - - -
Boeing 767-300c 21 - - -
Boeing 767-300ER 59 - 6 -
Boeing 767-400ER 21 - 12 -
Boeing 777-200ER 8 - - -
Boeing 777-200LR 2 8 27 11
McDonnell Douglas MD-88c 117 - - -
McDonnell Douglas MD-90 16 - - -
TOTALE 451 16 105 131
La flotta della Delta Connection, prima della fusione con la NWA[24]
Aeromobile in flotta ordinati opzionati rolling options
Bombardier CRJ-100 81 - - -
Bombardier CRJ-200 16 - 4 -
Bombardier CRJ-700 15 - 5 -
Bombardier CRJ-900 13 8 22 -
TOTALE 125 8 31

La Continental Airlines (oggi fusa con United Airlines) e la Delta Air Lines sono le uniche compagnie aeree ad utilizzare il Boeing 767-400ER, che è stato prodotto in soli 38 esemplari, 16 utilizzati dalla Continental Airlines, 21 utilizzati dalla Delta Air Lines e 1 dall'USAF.

La datazione delle varie livree è disponibile sul sito "Delta flight museum" della stessa compagnia.

Gli hub[modifica | modifica wikitesto]

Hub attuali[modifica | modifica wikitesto]

La Delta Air Lines opera da undici hub nazionali e tre hub internazionali[25].

Hub precedenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Aeroporto di Chicago-O'Hare - Fino ai primi anni novanta, Delta mantenne un piccolo hub a Chicago, servendo 13 destinazioni con voli diretti dal suo nuovo Delta Flight Centre, aperto nell'estate del 1984. In questo periodo la compagnia mantenne anche una base per assistenti di volo a Chicago.
  • Aeroporto Internazionale di Dallas/Fort Worth - Nel periodo di maggiore attività da questo hub la compagnia effettuava più di 200 voli al giorno, ed era quindi il terzo hub della compagnia per importanza. Venne chiuso nel 2005.
  • Aeroporto di Francoforte sul Meno - Hub acquistato, insieme a tutta la divisione atlantica (incluso il Worldport) di questa, dalla Pan Am, che era sull'orlo della bancarotta.
  • Aeroporto di Los Angeles - Smantellato nella metà degli anni novanta, quando la compagnia decise di ricollocare la maggior parte dei suoi aerei sulla costa orientale, era precedentemente hub di Western Airlines. Fino a quel momento la città era stata un nodo fondamentale per i voli verso le Hawaii, il Messico e la Florida. LAX comunque rimane, al 2012, l'unica porta verso l'Australia della compagnia.
  • Aeroporto Internazionale di Orlando - Delta creò un hub a Orlando nei primi anni novanta, subito dopo la dismissione della Eastern Air Lines, e successivamente diventò "La compagnia ufficiale del mondo Walt Disney". La compagnia decise di chiudere l'hub nel 2008.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Delta Flight Partners : Delta Air Lines, su www.delta.com. URL consultato il 17 marzo 2018.
  2. ^ (EN) Delta Air Lines Fleet Details and History, su www.planespotters.net. URL consultato il 17 marzo 2018.
  3. ^ (EN) Delta orders state-of-art, fuel-efficient Bombardier C Series, su Delta News Hub. URL consultato il 15 dicembre 2017.
  4. ^ (EN) Delta to expand Airbus A321-200 aircraft order; defer 10 A350 deliveries, su Delta News Hub. URL consultato il 15 dicembre 2017.
  5. ^ a b (EN) Dhierin Bechai, Boeing Is No Longer The Only Player To Replace Delta's Aging 757s And 767s, in Seeking Alpha, 1º maggio 2016. URL consultato il 15 dicembre 2017.
  6. ^ (EN) Delta selects Airbus A321neo for narrowbody fleet renewal, su Delta News Hub. URL consultato il 15 dicembre 2017.
  7. ^ Delta adds A350-900 , A330-900neo to its fleet plan, su news.delta.com. URL consultato il 13 settembre 2016.
  8. ^ (EN) Delta adds A350-900, A330-900neo to its fleet plan, su Delta News Hub. URL consultato il 15 dicembre 2017.
  9. ^ (EN) Delta takes delivery of first flagship Airbus A350-900, su Delta News Hub. URL consultato il 15 dicembre 2017.
  10. ^ (EN) Embraer 190s, more Boeing 737-900ERs coming to Delta, su Delta News Hub. URL consultato il 15 dicembre 2017.
  11. ^ (EN) Delta Air Lines takes delivery of its first Boeing 737-900 ER, in World Airline News, 29 settembre 2013. URL consultato il 15 dicembre 2017.
  12. ^ (EN) Delta pulls MD-90 ahead of McDonnell Douglas fleet drawdown, in Flightglobal.com, 27 giugno 2017. URL consultato il 15 dicembre 2017.
  13. ^ Aircraft By Type, su deltamuseum.org. URL consultato il 1º maggio 2016.
  14. ^ Aircraft By Type, su deltamuseum.org. URL consultato il 1º maggio 2016.
  15. ^ Aircraft By Type, su deltamuseum.org. URL consultato il 1º maggio 2016.
  16. ^ a b Aircraft By Type, su deltamuseum.org. URL consultato il 1º maggio 2016.
  17. ^ Aircraft By Type, su deltamuseum.org. URL consultato il 1º maggio 2016.
  18. ^ Aircraft By Type, su deltamuseum.org. URL consultato il 1º maggio 2016.
  19. ^ a b Aircraft By Type, su deltamuseum.org. URL consultato il 1º maggio 2016.
  20. ^ Aircraft By Type, su deltamuseum.org. URL consultato il 1º maggio 2016.
  21. ^ "COMPANY NEWS; Pratt Engines Are Selected For Delta's Big Airbus Order." The New York Times.
  22. ^ "Orders & Deliveries Archiviato il 7 settembre 2009 in Internet Archive.." Airbus.
  23. ^ Aircraft By Type, su deltamuseum.org. URL consultato il 1º maggio 2016.
  24. ^ a b Delta & Northwest aircraft fleet as of September 30, 2008, su delta.com. URL consultato il 19 gennaio 2009., prima della fusione con la NWA.
  25. ^ Delta hubs, su news.delta.com. URL consultato il 13 settembre 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN146021675 · ISNI (EN0000 0001 2178 4375 · LCCN (ENn85135774 · GND (DE213587-5