Stazione di Roma Porta San Paolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Roma Porta San Paolo
stazione ferroviaria
Roma Lido staz San Paolo.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàRoma
Coordinate41°52′33.48″N 12°28′54.36″E / 41.875968°N 12.481767°E41.875968; 12.481767
Lineeferrovia Roma-Lido
Caratteristiche
TipoStazione di superficie, di testa
Stato attualeIn uso il sabato e nei festivi
Attivazione1924
Binari6
InterscambiPiramide (linea B)
Roma Ostiense (FS)
Autobus urbani
Tram urbani
DintorniPiramide Cestia
Porta San Paolo
 
Mappa di localizzazione: Roma
Roma Porta San Paolo
Roma Porta San Paolo

La stazione di Roma Porta San Paolo (talvolta abbreviata in Porta San Paolo o PSP) è una stazione ferroviaria di Roma che funge da capolinea settentrionale della ferrovia Roma-Lido.

Posta nel quartiere Ostiense, nel territorio dell'VIII Municipio, è collegata alla fermata adiacente Piramide della linea B della metropolitana e alla stazione di Roma Ostiense, raggiungibile tramite un sottopassaggio. Al suo interno è situato il Polo museale ATAC, che conserva diverse elettromotrici precedentemente in servizio sulle ferrovie Roma-Lido, Roma-Viterbo e Roma-Fiuggi-Alatri-Frosinone.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La stazione poco dopo la sua costruzione

I lavori per la costruzione della stazione furono avviati contestualmente a quelli della ferrovia nel 1919 su progetto dell'architetto Marcello Piacentini, progettista dell'altra stazione di testa della linea ferroviaria, Marina di Ostia. Dopo una breve sospensione dei lavori sull'intera linea tra il 1923 e il 1924, la stazione fu inaugurata il 10 agosto 1924 con la partenza del primo convoglio verso il Lido di Ostia, sul quale era presente l'allora Presidente del Consiglio Benito Mussolini.

Contrariamente al capolinea ostiense, che fu gravemente danneggiato dai bombardamenti durante la seconda guerra mondiale e successivamente demolito, Porta San Paolo non subì particolari danni.

Il 18 settembre 2004 fu inaugurato dalla società Met.Ro. un polo museale per l'esposizione di alcuni rotabili ferroviari precedentemente in servizio sulle tre ferrovie gestite per conto della regione Lazio (Roma-Lido, Roma-Civitacastellana-Viterbo e Roma-Fiuggi-Alatri-Frosinone).

Strutture e impianti[modifica | modifica wikitesto]

La stazione presenta una pianta identica alla gemella Marina di Ostia, mantenendo il carattere tipico di una stazione per treni regionali, quindi con un ampio atrio nel quale è ospitata la biglietteria a sportello e un'area d'attesa di fronte ai binari. L'atrio è decorato da affreschi a tema marinaro, opera dell'artista Giulio Rosso.

La facciata del fabbricato viaggiatori, in pieno stile neoclassico, richiama quella di un tipico tempio romano e rassomiglia il disegno adottato per la facciata della stazione di testa ostiense.

Movimento[modifica | modifica wikitesto]

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

La stazione dispone di:

  • Biglietteria a sportello Biglietteria a sportello
  • Biglietteria automatica Biglietteria automatica
  • Bar Bar

Interscambi[modifica | modifica wikitesto]

Atrio e biglietteria

Attraverso appositi percorsi interni è possibile raggiungere sia la fermata Piramide della linea B/B1 della metropolitana sia la stazione di Roma Ostiense, permettendo un interscambio con tre linee delle ferrovie laziali (FL1, FL3 e FL5) e diversi treni regionali e InterCity.

Piazzale Ostiense e piazzale dei Partigiani sono inoltre importanti capolinea del trasporto pubblico di superficie, permettendo l'interscambio con diverse linee autobus gestite da ATAC e con la linea 3 della rete tranviaria. Diverse fermate autobus sono situate anche su viale delle Cave Ardeatine e via Ostiense.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]