Stazione di La Storta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La Storta-Formello
stazione ferroviaria
già La Storta
E464.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàRoma
Coordinate42°00′10.04″N 12°22′49.72″E / 42.00279°N 12.380479°E42.00279; 12.380479
Lineeferrovia Roma-Capranica-Viterbo
Storia
Stato attualeIn uso
Caratteristiche
TipoStazione in superficie, passante
Binari3
GestoriRete Ferroviaria Italiana
InterscambiAutolinee urbane e interurbane
Statistiche viaggiatori
al giorno2631 (2007)
all'anno960 315 (2007)
Fonte[1]
 
Ferrovie Laziali
Linea FL3 
White dot.svg  Viterbo Porta Fiorentina
White dot.svg  Viterbo Porta Romana
White dot.svg  Tre Croci
White dot.svg  Vetralla
White dot.svg  Capranica-Sutri
White dot.svg  Oriolo
White dot.svg  Manziana-Canale Monterano
White dot.svg  Bracciano
White dot.svg  Vigna di Valle
White dot.svg  Anguillara
 limite tariffa urbana
White dot.svg  Cesano di Roma
White dot.svg  Olgiata
White dot.svg  La Storta-Formello
White dot.svg  La Giustiniana
White dot.svg  Ipogeo degli Ottavi
White dot.svg  Ottavia
White dot.svg  Roma San Filippo Neri
White dot.svg  Roma Monte Mario
White dot.svg  Gemelli
White dot.svg  Roma Balduina
White dot.svg  Appiano
Metropolitana di Roma - logo linea A.svg  White dot.svg  Valle Aurelia
White dot.svg  Roma San Pietro Ferrovia regionale laziale FL5.svg
White dot.svg  Quattro Venti
White dot.svg  Roma Trastevere Ferrovia regionale laziale FL1.svg Ferrovia regionale laziale FL5.svg
Metropolitana di Roma - logo linea B.svg Ferrovia Roma-Lido.svg  White dot.svg  Roma Ostiense Ferrovia regionale laziale FL1.svg Ferrovia regionale laziale FL5.svg
Metropolitana di Roma - logo linea A.svg  White dot.svg  Roma Tuscolana Ferrovia regionale laziale FL1.svg Ferrovia regionale laziale FL5.svg
Metropolitana di Roma - logo linea B.svg  White dot.svg  Roma Tiburtina Ferrovia regionale laziale FL1.svg Ferrovia regionale laziale FL2.svg

La stazione di La Storta-Formello[2] è una delle stazioni ferroviarie a servizio della omonima zona del comune di Roma. La stazione è ubicata lungo la ferrovia Roma-Capranica-Viterbo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La stazione, in origine denominata "La Storta-Formello", venne ridenominata "La Storta"[3] per poi tornare alla denominazione originaria, venne attivata prima del 1916[4].

Successivamente, con il raddoppio, la stazione venne completamente ricostruita e assunse il nome attuale.

Strutture e impianti[modifica | modifica wikitesto]

La gestione degli impianti è affidata a Rete Ferroviaria Italiana. La stazione è dotata di tre binari: il primo per i treni ivi aventi capolinea, il secondo per i treni per Viterbo, il terzo per i treni con destinazione Roma Ostiense o Roma Tiburtina.

Movimento[modifica | modifica wikitesto]

Nella stazione fermano tutti i treni regionali delle relazioni Roma-Viterbo e FL3 svolti da Trenitalia nell'ambito del contratto di servizio stipulato con la Regione Lazio. La tipica offerta nelle ore di morbida dei giorni lavorativi è di un treno ogni 15 minuti per Roma Tiburtina e Cesano, un treno ogni 30 minuti per Bracciano e un treno ogni ora per Viterbo.

La stazione è stata recentemente ristrutturata nel 2017 insieme alle stazioni di Valle Aurelia, Cesano di roma e del policlinico Gemelli.

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

La stazione, che RFI classifica nella categoria "Silver"[5], dispone di:

  • Biglietteria automatica Biglietteria automatica
  • Bar Bar

Interscambi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Stazioni del compartimento di Roma (PDF), su RFI, 19 dicembre 2008. URL consultato il 15 giugno 2016 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  2. ^ Stazioni servite da Trenitalia Lazio - Trenitalia, su trenitalia.com. URL consultato l'8 febbraio 2021.
  3. ^ Denominazione RFI Archiviato il 26 luglio 2011 in Internet Archive.
  4. ^ Compare nell'orario ferroviario dell'8 febbraio 1916, riprodotto in Vittorio Formigari, Piero Muscolino, La metropolitana a Roma, Calosci - Cortona, 1983, a p. 250
  5. ^ www.rfi.it, Stazioni del Lazio, su rfi.it. URL consultato il 14 ottobre 2012 (archiviato dall'url originale il 12 maggio 2012).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]